Gruppo Latori di Montescalioso, a Napoli per le festività in onore di San Gennaro

Anche per quest’anno, il giorno 4 maggio, il “Gruppo Latori per San Rocco” di Montescaglioso (gruppo aperto a tutte quelle persone che ne vogliono far parte), su iniziativa presa  dal nostro concittadino Pietro Andrisani, componente del Consiglio Direttivo dell’Associazione Lucana “Giustino Fortunato” di Napoli, che, coadiuvata dal notaio Giancarlo Laurini, con la  collaborazione dell’Abate del Tesoro di San Gennaro, il maestro Don Vincenzo De Gregorio e con l’approvazione della Deputazione della Real Cappella del medesimo tesoro diretta dal dottor Riccardo Carafa, duca d’Andria, parteciperanno ai festeggiamenti del Santo Patrono di Napoli, San Gennaro, avendo l’onore di  portare a spalle in processione, insieme alla statua di San Gennaro, per le vie cittadine di Napoli (dal Duomo alla chiesa di Santa Chiara), la statua argentea di San Rocco quale 46° compatrono di Napoli. Il Gruppo, sarà accompagnato, dal Sindaco del Comune di Montescaglioso Vincenzo Zito, quale rappresentante dell’Aministrazione Comunale, da propri familiari, da rappresentanti delle Confraternite, del Comitato Feste Patronali, della Protezione Civile Anpas e Croce Amica, da rappresentanti del clero, da fedeli, nonché dalla “Bassa Musica Città di Montescaglioso”.

Costituito nel febbraio del 2012, il “Gruppo Latori per San Rocco” di Montescaglioso, si compone di fedeli che hanno avvertito la necessità di costituirsi in associazione di volontariato col fine di portare a spalla le statue dei Santi durante lo spiegamento delle processioni religiose per le vie cittadine. Molte sono le iniziative intraprese dal gruppo  e le partecipazioni, tra cui la partecipazione all’Udienza Generale di Sua Santità Papa Francesco a Roma, alla consegna della nuova Raggiera alla Madonna del Santuario di Picciano, realizzata e donata da tutta la Comunità Montese, la encomiabile iniziativa tra cultura e devozione, un progetto scolastico per far riscoprire la fede nel Santo, per promuovere e sensibilizzare le nuove generazioni alla venerazione e al culto del Patrono San Rocco, un progetto che ha visto coinvolto nella sua organizzazione, anche l’Amministrazione comunale, le Parrocchie dei Santi Pietro e Paolo e Santa Lucia, il Convento dei Frati Minori Cappuccini, il Comitato Feste Patronali, la Proloco, il Comitato Unpli lucano, le associazioni cattoliche e infine gli alunni dell’Istituto Comprensivo Don Liborio Palazzo – Carlo Salinari.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi