mercoledì 21 Agosto 2019

Mi leggi una storia? Il libro pop-up della 3^ B dell’istituto Salvo D’acquisto di Montescaglioso



Avviare gli alunni alla conoscenza e alla riappropriazione di valori etici e morali del loro bagaglio culturale, fatto di fiabe e favole propri di un passato recente nel quale ogni bambino può trovare le sue radici, è l’obbiettivo che si pone il ‘Progetto Lettura’ realizzato dalle insegnanti Pia Motola e Giovanna Silvaggi insieme all’esperta Emilia Fortunato e gli alunni della classe III B della scuola primaria del plesso Salvo D’acquisto dell’I.C. Palazzo-Salinari di Montescaglioso.
La possibilità di sperimentare un procedimento nuovo per realizzare un libro pop-up ha contribuito a stimolare la carica creativa degli alunni rendendo il laboratorio del libro uno strumento per l’educazione alla lettura e la base dalla quale far partire le idee al fine di organizzare e sviluppare l’attività del pensiero, cioè quel complesso di manifestazioni che vanno sotto il nome di fantasia, emotività, curiosità, sentimento, bisogno di comunicazione e partecipazione, interesse e necessità operativa. Tutti questi aspetti formativi danno al bambino maggiori possibilità di divenire una persona autonoma, pensante, critica e costruttiva.
L’elaborazione della fiaba in rima e la realizzazione del libro pop-up ci fanno incontrare nel nostro cammino Biancaneve, Cenerentola, l’Orco e la vecchietta, Hansel e Gretel, introducendoci in un mondo fantastico in cui ‘ …tutti insieme i nostri amici regalavano sorrisi a chiunque passasse di là per mostrare la loro felicità. Così l’intera umanità, da tanto amore abbagliata si sentì subito contagiata’.
Una storia inventata , scritta ed illustrata in un libro, per essere letta, ricordata nel tempo ed entrare a far parte di un patrimonio comune . Ai bambini piace sempre costruire qualcosa : un pupazzo , una maschera, un giocattolo, un libro; costruire è un’attività che affascina e conquista e sfida i bambini a mettere in atto tutte le loro capacità intellettive e manuali creando un clima sociale positivo tra bambini e adulti, con forme di lavoro di gruppo e aiuto reciproco per la promozione della lettura, del piacere di ascoltare le letture dell’adulto e leggere autonomamente. E come ci ricordano gli autori di questo meraviglioso libro pop-up, con le parole di Francesco Petrarca, ‘ non dimentichiamo che se interroghiamo i libri ci rispondono e parlano e cantano per noi. Alcuni ci portano il riso sulle labbra o la consolazione nel cuore , altri ci insegnano a conoscere noi stessi.



Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi