mercoledì 23 Ottobre 2019

Forno crematorio a Montescaglioso? Monte in testa, M5s e IDEA: “Pessima idea del sindaco Zito e della sua giunta”

sindaco Vincenzo Zito

I consiglieri della lista civica Monte in testa Rosa Anna Cifarelli, Gianna Racamato, Raffaele Rizzi, Giuseppina Venezia, il consigliere del Movimento 5 Stelle, Giuseppe Ditaranto e la consigliera di Idea Maria Scaramuzzo in una nota commentano l’esito dell’incontro con il sindaco di Montescaglioso Vincenzo Zito sulla decisione dell’Amministrazione Comunale di realizzare un forno crematorio a Montescaglioso. Di seguito la nota integrale.

Forno crematorio a Montescaglioso? Pessima idea del sindaco Zito e della sua giunta.

Lunedì 16 settembre 2019, presso la casa comunale, il sindaco di Montescaglioso Vincenzo Zito, il capogruppo di maggioranza Pietro Buonsanti e il vice sindaco Rocco Oliva hanno incontrato il Comitato Cittadino per il no al forno crematorio. Al termine dell’incontro l’Amministrazione Comunale si è impegnata per l’avvio dell’annullamento in autotutela e la chiusura, secondo le forme di legge, del relativo procedimento amministrativo per la realizzazione di un Tempio della Cremazione a Montescaglioso.I gruppi consiliari di Minoranza Monte in Testa (composto dal capogruppo Rosa Anna Cifarelli, da Gianna Racamato, Raffaele Rizzi e Pina Venezia), Idea Popolo Libertà (capogruppo Maria Scaramuzzo) e Movimento 5 Stelle (capogruppo Giuseppe Ditaranto), a tale proposito, hanno scritto una lettera aperta.
“Il Sindaco Zito, sostenuto da una maggioranza subalterna e silenziosa, ancora una volta confonde l’amministrare una comunità con il comandare una comunità, pensando di poter fare ciò che vuole, ma che dire ormai ne siamo abituati. All’incontro organizzato dal sindaco Zito, 16 settembre 2019, con il perseverante e tenace Comitato Cittadino per il no al forno è stato invitato a partecipare solo il capogruppo di maggioranza Buonsanti e il Vicesindaco Oliva, figure assenti in tutta questa vicenda, e nessun rappresentante delle opposizioni consiliari.Ormai siamo abituati a questi atteggiamenti irrispettosi, è l’ennesima prova che abbiamo dato fastidio perché siamo intervenuti giusto in tempo per bloccare il vostro scellerato progetto di costruzione di un Forno crematorio nel cimitero comunale. Infatti da una semplice DGM, la N°17 del 1 aprile 2019, nella quale si parlava di proposta preliminare da verificare,si passava alla Determinazione dell’Ufficio Tecnico N°134 dell’08 agosto 2019 con la quale si procedeva ad aggiudicarein via definitiva il servizio della concessione inerente le opere relative alla progettazione, realizzazione, gestione e manutenzione del tempio crematorio…..”. Comprendiamo che proprio non sapeva come uscirne il Sindaco Zito visto che non solo era stato scoperto, ma erano state evidenziate tante irregolarità e inesattezze in tutta la procedura di gara.Eppure già qualche settimana fa, dopo ripetuti appelli, informali e formali, al senso di responsabilità, al rispetto delle regole, ma soprattutto al rispetto di una comunità che non intravedeva nessuna pubblica utilità in un Forno Crematorio,le opposizioni si sono viste costrette a notificare una istanza in autotutela, relativa alla costruzione di un forno crematorio nel cimitero di Montescaglioso.
Si rammenti sindaco zito che nella comunità che lei rappresenta non ci sono burattini, ma cittadini per bene che meritano di essere rispettati e non presi in giro!


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi