Domenica con il sole Da metà settimana arriva il freddo

Il mese di ottobre 2019 passera’ alla storia come uno dei più siccitosi di sempre e, dal punto di vista delle temperature ,anche uno dei più caldi. Sicuramente abbiamo avuto annate con picchi di temperature più alti ( ma parliamo di picchi); per quanto riguarda la media , invece , dobbiamo riscontrare valori di circa 5-6 gradi in più del normale e questo sicuramente è collegato alla costante presenza dell’ alta pressione che ha tenuto lontane le perturbazioni atlantiche. Il tutto ,deve essere rapportato all’intero 2019 che, tranne per il mese di febbraio e per quello di maggio,ha presentato per tutti gli altri mesi deficit pluviometrici molto preoccupanti tanto che ad oggi si registra il più basso accumulo di pioggia degli ultimi 20 anni. Rimangono ancora novembre e dicembre ma difficilmente potremo recuperare quanto finora abbiamo perso, anche se,magari ,delle abbondanti nevicate a dicembre potrebbero quantomeno far sorridere i nostri invasi sempre più vuoti . Per il momento ,a breve e medio termine non si intravedono ancora dei segnali di cambiamento importanti ma se ci spingiamo oltre i 5 giorni di previsione allora possiamo essere fiduciosi in un peggioramento significativo che potrebbe giungere proprio a cavallo tra ottobre e novembre con l’arrivo ,tra l’altro di aria decisamente più fredda.

Previsioni per oggi: avremo ancora la presenza dell’alta pressione che garantirà sole a volontà ; qualche banco di nebbia potrebbe formarsi durante la notte nella vallate più interne. Le temperature saranno in lieve calo nei valori minimi e in lieve ulteriore aumento in quelli massimi. I venti saranno deboli da est / nord – est, con mari in prevalenza calmi .

Tendenza successiva : per altri 2 o 3 giorni avremo la protezione dell’alta pressione che favorirà temperature di fine estate con punte di 28/29 gradi nelle zone interne più basse. Tra mercoledì e giovedì il tempo cambierà con l’arrivo di aria più fredda e ,si spera ,anche delle piogge .


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi