Cifarelli e la sua Polisportiva Montescaglioso . L’obiettivo e arrivare il più in alto possibile.

La Voce del Capitano:. Era importante centrare la prima vittoria esterna del 2020 ora continuiamo così

Giovanni Cifarelli

Trequarti di percorso è alle spalle, e la Polisportiva Montescaglioso può tirare un bilancio positivo, guardando al futuro con ottimismo. Merito – anche – della compattezza dello spogliatoio, come ha spiegato il capitano dei biancazzurri Giovanni Cifarelli . “In questa stagione ci stiamo divertendo molto – ha affermato – stiamo raccogliendo i frutti del nostro lavoro . Iniziato l’anno scorso con mister D’Adamo e tutta la dirigenza. Siamo un bel gruppo, unito e ci vogliamo tutti bene. Ci frequentiamo anche fuori dal campo perché ci conosciamo da tanto tempo è si e creato un rapporto che va oltre a quello tra compagni di squadra. Sono alla Polisportiva da sempre tranne qualche parentesi in altre società . Per me questa società è diventata una seconda famiglia, ho un rapporto speciale con il presidente e con la dirigenza perché loro hanno il pregio di rispettare anche chi sostiene idee differenti dalle loro è ciò non è sempre scontato. Soprattutto con Il presidente Nino Locantore , quando ho cambiato casacca, il nostro rapporto non si è interrotto”. Venendo al campionato abbiamo riconquistato la zona play off anche se il gradino più basso che , è arrivato dopo il successo per 5-1 nell’ anticipo di Castelsaraceno , sappiamo che questa partita può significare molto per le nostre ambizioni di alta classifica. “Mi è piaciuto molto lo spirito di squadra – riprende il capitano -. La chiave della vittoria è stato il gruppo, perché tutti facevamo uno sforzo in più per l’altro, eravamo pronti a sacrificarci per l’obiettivo dei 3 punti. Stiamo facendo un buon campionato ,malgrado gli infortuni e la concorrenza perché nel nostro girone tranne le due battistrada dalla terza alla decima in classifica tutti puntano ad arrivare il più alto possibile e quindi magari centrare i play off. La partita più bella è stata contro il Chiaromonte vinta 3-0 . Tutta la squadra era concentratissima ancor prima del fischio d’inizio, e nello spogliatoio c’erano silenzio e concentrazione. Siamo entrati in campo carichi e abbiamo mostrato carattere e voglia di arrivare. Il mio rammarico principale è per la sconfitta contro il Bernalda. Anche perché dopo una partita giocata praticamente con un gran possesso palla abbiamo preso tre gol per nostri errori tra cui due in ripartenze “. Cifarelli chiude spiegando l’obiettivo di squadra per il finale del campionato e il significato di indossare la fascia di capitano con la ‘C’ maiuscola. “Il sogno di tutte le squadre penso sia lo stesso: vincere il campionato. Una vittoria che per il momento non e alla nostre portata. Ma che vogliamo dedicarci il prima possibile. Tutta Montescaglioso e la Polisportiva meritano tutte le soddisfazioni di questo mondo. Essere capitano per prima cosa è un onore, poi significa dare l’esempio in campo e fuori, ma anche consolare, spronare o rimproverare in modo giusto il compagno”.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi