D’adamo: “Giusto sospendere definitivamente il campionato”

Mister Francesco D'AdamoSi sono conclusi ufficialmente i campionati di Serie D e regionali. Arriva così una decisione molto attesa, ed in parte richiesta da gran parte del movimento, e vede chiudersi la stagione 2019/20 per la Polisportiva Montescaglioso. “La Figc nel contesto dell’emergenza epidemiologica mondiale da COVID-19, ha deciso di adottare il provvedimento che dichiara ufficialmente conclusa la Stagione Sportiva 2019/2020 per i campionati dilettantistici

La società biancoazzurra quindi rimane in prima categoria per la prossima annata ed adesso ci sarà il tempo per aspettare di tornare alla normalità e per pianificare con calma il futuro. Abbiamo colto l’occasione per intervistare mister D’Adamo, con cui abbiamo toccato diversi temi, dal bilancio di questa stagione al futuro.

Ciao Francesco è arrivata la notizia della conclusione del campionato. È stata la scelta giusta?

“Credo proprio di sì. In questi giorni è stato detto di tutto, ognuno ha dato il proprio pensiero riguardo questa situazione, il proprio “vaccino” se vogliamo utilizzare questo termine (che mi auguro di sentire pronunciato presto). Ma date le circostanze e non avendo una data certa, era impossibile programmare una ripartenza e portare a termine questa stagione. Capisco che l’attenzione si sia focalizzata sulle società e sui loro investimenti, sono il motore di questo movimento. Essendo io un un ex calciatore credo fosse necessario avere un pensiero anche a chi poi va in campo. Giocare a calcio è prima di tutto un divertimento e in questo momento non c’è la tranquillità e la sicurezza necessaria per divertirsi e giocare. Quindi una scelta sofferta ma giusta”.

Un bilancio su questa stagione, anche se non si è conclusa normalmente.

“Ecco questo è il vero peccato. La nostra stagione è iniziata ed e proseguita con buoni propositi di crescita. Abbiamo comunque saputo affrontarle con carattere, e non era scontato data l’età media della squadra. Siamo stati bravi ad adattarci ai cambiamenti subiti in corsa, mantenendo sempre il giusto equilibrio. E sono convinto che avremmo raggiunto il nostro obiettivo”.
Com’è stata la tua seconda annata da allenatore della Polisportiva?

“Ci sono state situazioni da gestire: ho cercato di fare del mio meglio, di aiutare la società, e la squadra quando necessario.

Prospettive per il futuro?

“Non riesco a proiettarmi troppo in là in questo momento: spero si riesca ad uscire quanto prima da questa situazione, e non mi riferisco solo all’Italia. Mi auguro che si possa tornare al più presto alla normalità e di poter ricominciare a vivere con serenità, e a poter giocare di nuovo a calcio ovviamente. L’ obiettivo e quello di crescere e di fare sempre meglio e cercare di prendere al volo le occasioni che si prospetteranno anche di mercato e in ottica ripescaggio se ci sarà l’occasione. Fammi però chiudere con un ringraziamento a chi ci ha seguito e sostenuto, ed ha creduto in questa squadra fin dall’inizio. Il presidente che ci ha accompagnate in ogni partita, riuscendo a trasmetterci ogni volta la sua carica. Leo Castellaneta sempre presente sia in trasferta che in casa e durante gli allenamenti. Tutti i dirigenti che hanno sopportato i nostri lamenti ogni martedì, trovando sempre un modo “divertente” per farci fare la parte atletica. Gli allenatori Franco Cicorella, Gianni Raddi , Giuseppe Appio,Nino Locantore ,Peppino David, Fabiano Miraglia, per la professionalità e l’impegno che hanno sempre messo, e tutti i miei ragazzi dai piccoli amici alla prima squadra a Raffaele Capobianco che con il suo lavoro co ha dato visibilità sulle pagine dei giornali lucani . Ai nostri tifosi che ci hanno sostenuto . Un grazie A tutti, al prossimo anno”.

Raffaele Capobianco 


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi