mercoledì 02 Dicembre 2020

Richieste avanzate da Ass. LL. Pubblici

Stemma comune MontescagliosoStemma comune Montescaglioso L’Assessorato ai Lavori Pubblici e Urbanistica del Comune di Montescaglioso, retto dal 10 Marzo scorso da Nunzio Nicola Pietromatera, ha inviato due richieste alla Provincia di Matera, indirizzate al Presidente Carmine Nigro e al responsabile del settore tecnico Ing. Domenico Pietrocola.

La prima riguarda la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade di collegamento Montescaglioso-Ginosa e Montescaglioso- Via La Carrera. E’ richiesta sia la manutenzione sia la bitumazione completa su queste due strade, che, come rilevato nella richiesta, “sono due delle strade più importanti per il commercio e il turismo” della Città di Montescaglioso. Si pone in evidenza, inoltre, come sulla strada Montescaglioso-Ginosa sia necessario anche predisporre apposite opere di protezione, poiché diverse curve sono prossime a profondi fossati. E’ infine richiesto un sopralluogo dei tecnici incaricati sulle due strade in oggetto per programmare l’intervento in maniera “più mirata” alle necessità della comunità.

La seconda richiesta interessa la frana del tratto di strada Montescaglioso-Ginosa. Si chiede di conoscere l’esito della gara di appalto dei lavori che sono stati finanziati dalla Provincia di Matera e, allo stesso tempo, è espresso l’invito, al Responsabile del Settore Tecnico Pietrocola, a provvedere con la massima urgenza all’esecuzione dei lavori previsti sia per il ripristino della normale viabilità veicolare e l’eliminazione dell’attuale situazione di rischio di frana. Il responsabile UTC del Comune montese avrà il compito di mettere in sicurezza il tratto stradale interessato con la disposizione dell’apposita segnaletica e a limitare i rischi in attesa delle opere previste.

Un sopralluogo immediato da parte dei propri tecnici è invece richiesto al responsabile dell’Acquedotto Lucano di Matera e al Responsabile dell’Ufficio di Protezione Civile della Prefettura di Matera in merito allo stato strutturale del serbatoio di Via Armando Diaz, nel Centro Storico montese, alla sua tenuta stabile e allo scopo di prevenire eventuali danni alla popolazione residente. La richiesta prende spunto dall’infiltrazione di acqua potabile che ha causato una voragine nei pressi dello stesso serbatoio. Nelle cantine che si trovano nelle zone sottostanti è stato accertato che continua l’infiltrazione di acqua. Il comune di Montescaglioso, si legge nella richiesta, ha già “provveduto a ripristinare la voragine per quanto di sua competenza e a chiudere il tratto di strada di Via Balconi Sottani”, nei pressi di Piazza del Popolo e “ad effettuare diverse segnalazioni e sopralluoghi per appurare lo stato di tenuta del serbatoio e delle cantine sottostanti”. L’infiltrazione di acqua nelle cantine è stata riscontrata da circa due mesi, con l’Ente Acquedotto Lucano che ha già compiuto dei sopralluoghi che non hanno, però, risolto il problema.

La quarta ed ultima richiesta riguarda il depuratore di Via Bernalda ed è stata inviata al responsabile ENEL per la Provincia di Matera, al responsabile dell’Acquedotto Lucano di Matera e al responsabile per il procedimento Antonio Capobianco, dell’Ufficio Tecnico Comunale montese. Tramite il documento si invita l’Enel “ad adeguare urgentemente le apparecchiature di propria competenza” visto che non vi sono impedimenti, con la consapevolezza che il mancato funzionamento del depuratore potrebbe causare notevoli problemi igienici alla popolazione montese e alle zone limitrofe. Si chiede che l’intervento sia effettuato nel giro di trenta giorni, entro il 23 Aprile prossimo, con la considerazione che in caso di mancato accoglimento il Comune di Montescaglioso informerà gli Enti che si occupano della pubblica igiene e della tutela ambientale.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi