domenica 28 Novembre 2021

Cerimonia 25 Aprile a Montescaglioso

Municipio MontescagliosoLa ricorrenza del 25 Aprile, giornata che ricorda la Liberazione dell’Italia dalla dittatura del Nazi-Fascismo, è stata degnamente ricordata con un corteo partito dalla Casa Comunale, con in testa le insegne della Città di Montescaglioso e delle associazioni combattentistiche locali e la corona d’alloro con la scritta “Il Comune ai Caduti”.Erano presenti il neo Senatore della Repubblica Filippo Bubbico, il Vice Presidente della Provincia di Matera Franco Bitondo, il Consigliere Provinciale Cosimo Mongelli, il Vice Sindaco della Città di Montescaglioso Angelo Eletto con il Presidente del Consiglio Comunale Buonsanti e gli Assessori Panarelli, Brigante, Scaramuzzo, Disabato, il Capitano dell’Arma dei Carabinieri D’Amato accompagnato da due sottufficiali. Il corteo, composto come sempre da numerosi cittadini, accompagnato dal complesso bandistico “Quelli che…la Banda” di recente costituzione, ha percorso le vie principali della Città per giungere alla Chiesa Madre dedicata ai SS. Apostoli Pietro e Paolo, dove il cappellano militare, Arciprete Don Vittorio Martinelli, ha celebrato una S. Messa dedicata alla celebrazione dell’evento. Il sacerdote ha introdotto la funzione religiosa con alcuni canti di ringraziamento e nell’omelia ha invitato tutti ad essere costruttori di amore fraterno e di pace “perchè la pace non è solo nella mancanza di guerra ma è Cristo stesso”.Al termine della funzione religiosa ci sono stati gli interventi del Presidente Provinciale e della Sezione di Montescaglioso dell’ANCR (Associazione Nazionale Combattenti e Reduci) Vito Salluce, che ha ricordato come la Repubblica sia nata dalla volontà popolare ed ha invitato le nuove generazioni al rispetto delle autorità civili e armate. Ha quindi ringraziato gli appartenenti alle forze dell’ordine ricordando la figura del Vice Brigadiere dell’Arma dei Carabinieri Salvo D’Acquisto, Medaglia d’Oro al Valor Militare, il quale, presso la Torre di Palidoro (Roma), il 23 Settembre 1943, in cambio della vita di ventidue ostaggi innocenti si fece fucilare dai Tedeschi. Ha quindi preso la parola il Vice Sindaco Eletto che ha portato il saluto del Sindaco Mario Venezia impegnato altrove e ha affermato che il 25 Aprile rappresenta una data storica per l’Italia, “una conquista democratica che le nuove generazioni devono saper conservare proseguendo sulla stessa strada”. Il corteo si è poi diretto in Piazza del Popolo, dove sorge l’imponente Monumento ai Caduti, sul quale, al suono del Silenzio, è stata posata la corona d’alloro in onore e memoria dei militari montesi deceduti in tutti i conflitti che hanno visto coinvolta l’Italia. La cerimonia è stata chiusa dal lancio simbolico di una colomba bianca, emblema ed auspicio di pace effettuato dal Vice Sindaco Eletto e voluto dal Presidente Salluce.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi