mercoledì 20 Ottobre 2021

Italia – Rep. Ceca: le pagelle

MaterazziBuffon:7,5
Niente di nuovo, è la solita saracinesca che conosciamo. Ha fatto un partitone e ci ha salvato il culo. Sicurezza.

Nesta: S.V.

Cannavaro:7
Sempre presente, il nostro San Cannavaro ha svolto il suo compito alla grande. Inesauribile.

Materazzi:6.5     
Quando è entrato tutti hanno pensato il peggio. Ma il buon Marco ha lottato come un leone, senza eccedere nei suoi classici strafalcioni. Rivelazione.

Zambrotta:6.5     
Si sta avvicinando alla forma migliore, spenge a tratti sulla fascia e copre con mestiere. Ripreso.

Grosso:6.5        
Lippi gli da un’altra occasione e lui lo ripaga al meglio, diligente e pulito, ci regala qualche incursione in più rispetto alla sfida con il Ghana. Rigenerato.

Perrotta:6
Non gioca la stessa partita che ha fatto con l Ghana, si dimena, corre ma appare poco efficace. Cmq ormai giocatore molto utile alla causa azzura. Impegnato.

Gattuso:7
Dal punto di vista strettamente calcistico si meriterebbe di meno di 7, ma come non premiare uno che ci tiene alla morte, incoraggia i compagni e l’allenatore addirittura, ringhia e mette paura agli avversari. Conferma.

Camoranesi:5.5
Non è nella forma migliore, si impegna ma non da il contributo sperato. Se si riprende le sue scorribande sulla fascia possono essere utilissime. In attesa.

Pirlo:7
E’ il cervello della squadra. Certo non è quello dei tempi migliori, ma si è preso la squadra sulle spalle, e tutti i palloni passavano da lui. Inossidabile.

Totti:4
Tranne qualche irritante cucchiaio, nessuno l’ha visto. Continuo a non capire perché Lippi si ostini a farlo giocare. Molti non hanno ancora capito che solo nella Roma può fare il fenomeno, dove tutti giocano per lui, pubblico incluso. Se lo si caricassero meno di responsabilità farebbe anche buone partite. Non è l’eroe che vogliono far credere, non può risolvere un bel niente, visto che ha anche poca esperienza internazionale. Continuare a farlo giocare aspettando una fantomatica ripresa è cecità calcistica. Da ridimensionare.

Gilardino:5.5     
Non è il giocatore ammirato qualche anno fa, si impegna ma sembra anche lui pagare la mancanza di esperienza. Fa qualcosa di buono ma i gol non si vedono. Da rivedere.

Barone: S.v.

Inzaghi:7
Il voto non scaturisce solo dal gol. Quando i giovani non riescono a superare la mancata esperienza con il talento, sono questi i giocatori a cui affidarsi. La sua sagacia calcistica gli permettono di avere più palle gol in 20 minuti che non Gilardino in 3 partite. Non so se è normale. L’attacco latita, per segnare ci si deve affidare ai difensori o alle riserve. Speriamo che Lippi non si ostini a non cambiare lì davanti. Pensando che in panca abbiamo anche il buon vecchio Alex, che in mezz’ora con gli USA è stato nettamente il nostro uomo più pericoloso. Per Inzagol invece possiamo dire: rinato.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi