CHI L’AVREBBE MAI DETTO!!

Populisti e forcaioli finalmente adesso avete la possibilità di eleggere un vostro rappresentante.

RILEGGETEVI IL POST,  IN TEMPI NON SOSPETTI, dell’azzeccacarbugli:

 ROMA – L’ex pm di Catanzaro Luigi De Magistris sceglie la politica: "correrà" alle europee per l’Italia dei Valori di Di Pietro, come lui, ex magistrato. "Lo farò come indipendente, insieme ad altri esponenti della società civile". Il via libera alla candidatura potrebbe arrivare a stretto giro di posta, probabilmente già domani dal plenum del Consiglio.

Amaro lo sfogo di De Magistris: "Sono stato in qualche modo ostacolato nella mia attività di magistrato che non posso più esercitare da alcuni mesi, ma quello che ancora mi inquieta di più, in questo momento storico, è l’attività di delegittimazione di ostacolo e di attacco nei miei confronti, della mia professione, e di tutti coloro che hanno cercato in questi anni di accertare i fatti". Sul blog di Antonio Di Pietro, De Magistris spiega che cercherà di portare la sua esperienza personale, la sua passione civile e il suo amore per la giustizia "in quella che è la realtà principale in cui si possono modificare le cose, i fatti e anche la storia di un Paese. Il mio – conclude de Magistris – è l’impegno della società civile che entra in politica e che, quindi, vuole fare qualcosa di concreto. Un progetto che vorrà mettere le prime fondamenta, le prime basi nelle elezioni europee, ma che di certo punta ad una nuova politica in Italia".

Titolare delle indagini Why not, Poseidone e Toghe lucane in cui inquisì uomini politici, imprenditori e magistrati, De Magistris svolge ora il ruolo di magistrato giudicante presso il Tribunale di Napoli dopo il trasferimento da Catanzaro per "incompatibilità" ordinato al termine di un’indaginie interna dal Csm. Un provvedimento che l’ex pm giudicò ingiusto e giustificato solo dalla volontà di allontanarlo da inchieste pericolose per il "potere". Ne parlò anche con i suoi colleghi di Napoli che avviarono un’indagine sulla Procura di Catanzaro a sua volta mobilitata a scoprire la legittimità dei provvedimenti della giustizia partenopea. Una guerra tra procure che si concluse con la sospensione del procuratore di Salerno Luigi Apicella, e il trasferimento d’ufficio di quattro toghe di Catanzaro e Salerno.

Da REPUBBLICA


Commenti da Facebook

16 Commenti

  1. SpigaVacand

    "Populisti e forcaioli finalmente adesso avete la possibilità di eleggere un vostro rappresentante" fonte: FALCO

    Gente onesta, gente che finalmente non avrà più la necessita di turarsi il naso nella cabina elettore, gente che crede davvero nella giustizia e che spera in un Italia Migliore dove il malaffare, venga, se non sconfitto, almeno attenuato, gente che non crede alle BALLE che ci confezionano i giornali e le tv…finalmente adesso avremo la possibilità di eleggere un nostro rappresentante.

    Bye Bye

  2. ciffo

    Contento falco?
    Purtroppo tutti i tifosi senza alcun spirito critico ora potranno esultare! La candidatura di De Magistris sarà per sempre ricordata come la prova dell’uso politico delle indagini, la prova di una pessima magistratura politicizzata.
    I Berluscones, i Mastella e D’Alema boys stanno tutti esultando.
    Io preferisco rimanere ai fatti. Mi sono letto spezzoni dell’atto di perquisizione dei giudici di Salerno e sono rimasto schifato da come sia stato impedito in tutti modi di operare ad un magistrato onesto in un ambiente marcio e corrotto. Hanno impedito a De Magistris di continuare a fare il suo lavoro di PM. Aveva 2 scelte a disposizione: ritirarsi e lasciare che altri continuassero la sua battaglia oppure continuare la battaglia su un altro fronte.
    Ha scelto la seconda.
    Personalmente avrei preferito che si fosse ritirato proprio per non dare modo di parlare a gentaglia come Mastella.
    Ma poco male… almeno avremo in Europa qualcuno che conosce bene il flusso dei fiumi di miliardi di euro che arrivano nelle regioni del sud per arricchire solo furbi e corrotti.

    1. vince_ditaranto

      Ancora una volta sottoscrivo ogni virgola del tuo post.

      Visto che la politica oramai vanta ed esercita supremazia sulla magistratura, non ha più senso combattere la "casta dei politici" da un fronte sempre più svuotato di potere. Tanto vale scendere sul loro stesso campo.

      I tifosi alla falco possono dire quello che vogliono, che De Magistris si è fatto pubblicità e che si è mosso sin dall’inizio perchè il suo fine (o di qualcun’altro) era quello di scendere in politica. Io non ci credo……ma anche se fosse vero, MEGLIO 10000 DE MAGISTRIS CHE UN SOLO BERLUSCA,D’ALEMA, VELTRONI, MASTELLA…….ecc…ecc..

      Forse è la volta buona che torno a votare.  

    2. franco noia

      Più che la prova di una magistratura politicizzata, parlerei della prova di  cultura mediatica. Abbiamo il parlamento pieno di attricette di varietà, qualcuna elevata anche al rango di ministro. Come scrivevo in un mio post precedente, è la cultura televisiva che ormai ha occupato ogni ambito della vita sociale: basta un pò di notorietà ed il gioco è fatto. E’ il percorso fatto da quel magistrato di Maglie del quale vi parlavo,  da Gianni Rivera, da Michele Santoro, da Corrado Augias, dallo stesso Di Pietro, da un paio di veline, ed a questa lista ora si aggiungono anche De Magistris e Vulpio. Del resto, perchè sprecare tanta notorietà?

      Ora non mi resta che attendere fiducioso la candidatura di Woodcock.

      Ad Maiora

  3. falco

    Non è mia abitudine rispondere ad un commento, lo ritengo poco costruttivo ai fini della discussione,  per te farò una piccola deroga che non ripeterò mai più.

    I comizi caro Ciffo li sappiamo fare tutti. Ti pregherei di non deviare. Per piacere attieniti alla traccia altro che assist.

    Un anno e passa fà ( forse anche di più) avevo dato una spiegazione all’operato di questi cosiddetti giudici sceriffi.

    Ti dissi anche che un comportamento così anomalo,  non rispettando le regole, avrebbe nuociuto  al buon fine dell’inchiesta stessa. Cosa che si verificò puntualmente.

    Dico adesso, alla luce degli eventi, certamente premeditato.

    Tu mi parli oggi 18/03/2009 di scelta obbligata quando io te l’avevo profeticamente annunciata  il giorno dei  primi avvisi di garanzia, quando senza processo,   mandaste alla forca i malcapitati.

    Ma dai, dice Mughini a controcampo. Fatevi un esame di coscienza.

     

    1. Wiseman

      falco, ti ho dato un 6 per la tua preveggenza.

      A leggere le ultime news, sembra che DeMagistris sarà in buona compagnia, si parla, infatti anche di Vulpio e Sonia Alfano, candidati con lui. Personalmente, ritengo questa, un’abile trovata di DiPietro per prendere voti, quanto poi alla utilità di queste persone al Parlamento Europeo, ho forti dubbi, in quanto, ahinoi,gli Italici europarlamentari si distinguono solo per essere i più pagati, i più assenteisti ed i più turnoveristi!

      Tuttavia, non nascondo che se decidessi di andare a votare, preferirei cento volte queste persone, ai vari Mastella, Bassolino &co.

    2. vince_ditaranto

      Siete scandalosi!!!

      Continuate a cercare le cosidette "pagliuzze" in alcuni senza accorgervi delle "travi" nella maggior parte della classe dirigente che continuate a difendere.

      Caro Franco Noia, anche se avessero sfruttato la notorietà per candidarsi…..

      dimmi allora cosa sfruttano i cari politici di professione per vincere le elezioni????????

      Ah…già dimenticavo……fanno il bene del popolo ogni giorno diffondendo giustizia e speranza!!!!

      Ve lo ripeto….se decido di votare, 100000 volte meglio i De Magistris, le Alfano, e i Vulpio invece dei soliti "volponi" che ci prendono in giro da 40 anni. Non sarebbe l’ora di farsi prendere in giro da qualcun’altro?? Così…giusto per cambiare!!!

      Buona notte a tutti. 

      1. franco noia

        Apprendo adesso di essere scandaloso per avere espresso una mia riflessione, sicuramente non richiesta e comunque da te non gradita. Ma la democrazia è anche saper ascoltare le ragioni di chi non la pensa come noi e mi rendo conto che sia un esercizio molto difficile. Posto che tu sei liberissimo di votare per chi ti aggrada, per quanto mi riguarda il voto è un’assunzione di responsabilità da parte dell’elettore, sicchè io lo esprimo più che per il candidato, per la visione del mondo, per il progetto politico che il partito o  la coalizione che lo candida, intende proporsi. Ora dato che si parla di elezioni europee, non conoscendo cosa ne pensi Vulpio o De Magistris dell’Europa, mi riesce difficile il confronto. Nel momento in cui conoscerò il loro programma a riguardo, valuterò seriamente l’ipotesi di votarli.

        Cordiali saluti

  4. SpigaVacand

    …ho appena letto che De Magistris è stato indagato a Roma, proprio il giorno dopo che si è saputo della sua candidatura, ma restando nei nostri ambìti l’amico Falco continua nella sua guerra preventiva 🙂 vorrei farti una domanda…ma sei sempre stato così iper garantista anche quando nei primi anni novanta gli avvisi di garanzia partivano a raffica e raggiungevano solo DC e PSI? eri garantista anche all’epoca o eri come tantissimi che allora lanciavano le monetine ed esponevano i cappi ….e oggi son diventati iper garantisti perche gli avvisi di garanzia arrivano altrove?

    Senza polemica e con tanto affetto…bye bye

    1. tm

      ho sentito alla radio ieri in autostrada l’annuncio di DeMagistris di volersi candidare alle europee nelle liste di Italia dei Valori. Scelta legittima e sacrosanta, è un suo diritto e se come lui stesso ha dichiarato lo fa per combattere determinati fenomeni dai posti dove si decide allora è giusto che lo faccia.

      Avrei però apprezzato maggiormente se questa scelta fosse stata accompagnata dalle " necessarie"dimissioni dalla magistratura e non semplicemente da una richiesta di aspettativa che di fatti gli lascia la possibilità di rientrare nella sciagurata ipotesi di una sua non elezione.

      Io non voglio dare ragione a falco, ma alla luce dei fatti come si fa a non tenere presente quello che lui anche se in maniera molto colorita va dicendo ormai da diversi anni?

      L’uso mediatico dell’immagine di DeMagistris e delle sue inchieste sicuramente giocano a favore e se lo associamo magari a una intenzione preventiva di arrivare a tale candidatura allora non si può fare a meno di nutrire certi dubbi:

      Personalmente non voterò DeMagistris, ne Alfano, ne tantomeno Vulpio o chiunque faccia una scelta come quella fatta da DeMagistris, come non ho mai votato per DiPietro e non perchè a livello personale non suscitino in me una certa stima o ammirazione ma perchè credo che la politica non possa essere fatta sull’onda delle emozioni o o del furor di popolo ma su analisi concrete delle problematiche della società e sulla determinazione di un programma di interventi che possano incidere sul cammino di una democrazia. Francamente non ritengo il partito di DiPietro in grado oggi di saper esprimere un valore aggiunto per la miriadi di problemi che attanagliano l’Italia limitandosi esso solo ad una sterile battaglia populistica al pari di Grillo sui soli problemi legati al rapporto tra i poteri dello stato, senza dimenticare che nei momenti cruciali anche IDV ha avuto comportamenti non sempre coerenti con quanto sostenuto, vedi commissione di inchiesta sul G 8 di genova affossata proprio dal voto contrario dei dipietristi.

      un saluto a tutti tonino

      1. gianni

        Beh di sicuro Falco ha esagerato con il suo pensiero ma in fondo come si fa a non tenere presente certi comportamenti? Mi dispiace ma non riesco a non avere dei dubbi sulle candidature di  De Magistris e di Vulpio come dice giustamente tm:

        "L’uso mediatico dell’immagine di DeMagistris e delle sue inchieste
        sicuramente giocano a favore e se lo associamo magari a una intenzione
        preventiva di arrivare a tale candidatura allora non si può fare a meno
        di nutrire certi dubbi
        " …a pensar a male si fa peccato ma molto spesso ci si azzecca. Di sicuro il primo a sfruttare "l’uso mediatico dell’immagine" è stato proprio Silvio Berlusconi ma la cosa ancor più grave, a mio avviso, sono proprio coloro che prima contestano questo modo di fare politica ma poi seguono questo esempio. Ci si appoggia proprio all’immagine, ai simboli e non ai contenuti…ad esempio che ci azzecca la Carfagna come Ministro??? O l’operaio sfuggito al rogo della Tyssen in parlamento???

        Adesso non penso assolutamente che queste persone non siano oneste ma spesso dobbiamo anche ammettere che in passato ci sono state molti ben pensanti che prima si sono costruiti l’immagine dei salvatori della patria e difensori dei deboli, dell’ambiente, degli animali e di tanto altro ma poi, dopo aver magari ottenuto un posticino pubblico per se e per la propria moglie, hanno deposto le loro armi da combattenti…fino addirittura ad arrivare a cambiare partito.Ripeto non dico che De Magistris o Vulpio fanno parte di questa categoria di persone ma almeno penso sia lecito nutrire dei piccolissimi dubbi. 

        Corvo dice che forse adesso sarà la volta buona che andrà a votare. Io dico che sostanzialmente che il voto ad un gruppo di persone che hanno dei compiti marginali sia praticamente inutile così come è inutilissimo il voto per le provinciali. Wiseman dice una cosa saggia, il sign. Di Pietro è riuscito a trovare, con molta astuzia, un modo per prendere più voti. Anch’io francamente non credo che la presenza di Vulpio e di De Magistris possa  cambiare le cose anche perchè credo nel’inutilità del Parlamento Europeo…al massimo saranno utili per il giovedì sera per far aumentare gli ascolti ai portavoce dell’IDV….il duo Santoro&Travaglio

        1. PIERO La CARONA

          Ognuno ha sua idea sulla candidatura di Demagistris, e qualsiasi essa sia è rispettabile…io sono invece per entrambe le scelte…si è sempre parlato di facce nuove nella politica italiana e quando si presenta qualcuno di nuovo restiamo "torciamo il muso"!!…se poi queste facce nuove hanno già una grossa visibilità allora la prendiamo come strategia. lo facciamo in qualsiasi momento elettorale,dalle comunali alle europee…e facciamo bene a porci queste domande, io sono il primo…però troppo spesso ci dimentichiamo di porci e porre domande ancor + giuste…tipo…quella persona è competente per ircoprire quell’incarico?è davvero in grado, non di ricoprire quel ruolo, ma di svolgere quei compiti previsti da quel ruolo? Io la penso così..x’ alla fine ogni partito,coalizione,candiderà le persone capaci di intercettare + voti dell’avversario, sia che essi svogeranno un ruolo principale, sia come semplice consigliere…è questo è stato, a mio parere, uno dei mali principali della politica lucana. Ora vi chiedo…Demagistris è competente?sarebbe in grado di svolgere non bene, ma benissimo, il compito del’europarlamentare?

           

          in my opinion

          1. vince_ditaranto

            Buon pomeriggio a tutti,

            rispondo velocemente alle giuste osservazioni di Piero Carona e Franco Noia sul discorso del "perchè votare De Magistris"……della serie non facciamoci prendere dall’emotività (per non far la figura dei forcaioli senza cervello come ci definisce Falco) ma guardiamo alla competenza e visione che questi personaggi possono portare in Europa. Ovviamente devo sottolineare il fatto che non capisco perchè per i partiti che ciecamente vengono votati da anni non venga assolutamente assunto questo comportamento altrimenti non si capirebbe perchè vengono votati una massa di fannulloni e incompetenti. Cmq…….facciamo finta (perchè dobbiamo far finta) che il metro di giudizio sia uguale per tutti e che nelle consultazioni precedenti ognuno di noi ha riflettuto e si è informato su ogni candidato che ha scelto.

            Il motivo per il quale bisogna votare De Magistris è palese per chi conosce le sue inchieste. In Calabria soprattutto si è occupato degli illeciti derivanti dai fiumi di finanziamenti europei finiti nel nulla: conosce meccanismi, distorsioni e "modi di fare" che hanno portato non solo a fare arricchire alcuni farabutti ma soprattutto alla miseria delle popolazioni che non hanno usufruito delle grosse opere e servizi per cui erano stati investiti quei soldi. Molti di voi forse non sanno che De Magistris è stato a relazionare all’apposita commissione europea, parlando appunto di essere più cauti nell’erogare denaro e di effettuare più controlli. Ma ovviamente giornali e tv non se ne sono curati, ma se fate qualche click su you tube capirete l’importanza del suo intervento e la sua visione (che dovrebbe essere quella di tutti) della legalità. Vi invito a guardare. 

            L’Europa per l’Italia significa, a maggior ragione in questi ultimi anni, fondamentalmente due cose:

            1- L’unico organismo che può controllare e limitare le scellerate decisioni dei nostri ridicoli governi.

            2- Fonte di progetti economici e innovazione tecnologica che deve essere messa a disposizione di tutti e non solo dei FURBONI.  

            Credo che i fatti dicono che De Magistris è all’altezza di rappresentare l’Italia in Europa,

            per la sua esperienza nei meccanismi della comunità europea,

            per la sua battaglia per la legalità

            e perchè mentre tutta l’Italia gli dava addosso aizzata dai politici, in Europa veniva chiamato in commissione perchè erano interessati a quello che aveva da dire. 

  5. drago

    me la prendo con ciffo, corvo spiga e company. ma perchè avete  risposto?. per me è inaccettabile rispondere ad un post che ha l’inizio che ha messo falco. ha scritto "populisti e forcaioli finalmente avete un vostro rappresentante".Ma come si permette di dare vita ad una discussione con queste definizioni senza un minimo di dubbio.Mi chiedo: è questa la forma giusta? ha una minima importanza la forma?

    non merita nessun commento..

    mario

    1. ciffo

      Drago in teoria avresti ragione…. ma falco alla fine ce l’aveva più che altro con me e corvo (credo) e tra noi sono anni che ci punzecchiamo e giochiamo ad accusarci.
      Prendilo come un gioco. Tante altre volte siamo stati noi a provocare lui.
      Ad ogni modo falco non ha mai dubbi…. come è giusto che sia per chi ha il dono della fede… peccato che i santini che conserva in tasca siano quelli di D’Alema e Latorre. 😉

      Per rispondere a falco che dice che sono andato fuori tema…. bhò… allora non so cosa risponderti.
      Dici che avevi previsto tutto. In realtà c’è stato qualcun altro che è stato molto più bravo di te in fatto di preveggenza. Un galantuomo che su De Magistris ci aveva visto lungo molto prima di te:

      Contenuto non disponibile
      Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi