mercoledì 08 Luglio 2020


Commenti da Facebook

13 Commenti

  1. vince_ditaranto

    Non nascondo che sarei molto interessato ad assistere ad un confronto diretto fra il senatore Bubbico e il giornalista che più di tutti lo ha criticato. Sarebbe davvero uno scontro epico.
    A parte l’aspetto “ludico” sicuramente sarebbe di interesse per tutta la comunità lucana avere un quadro più chiaro possibile di tutte le vicende lucane che sono state tirate in ballo da Vulpio negli ultimi tempi.
    Fortemente convinto che la verità per intero non stia da nessuna parte, sarebbe utile capire quali sono i reali scenari e in quali punti si sia calcato la mano.
    Mi piacerebbe un confronto “concreto”, perchè Vulpio parla molto di “fatti” mentre poche volte ho sentito politici parlare senza ricorrere alla retorica. Lo stesso articolo che è stato postato è una dichiarazione abbastanza standard, parole ben pesate ma comunque in rigoroso “politichese” e aggiungerei con una deriva “berlusconiana”…
    Battute a parte non sarebbe male se proprio Monte.net organizzasse un “porta a porta” :wink:?? Sto volando con la fantasia???

    1. PIERO La CARONA

      Buongiorno a tutti…domenica scorsa ho partecipato a Matera all’incontro con
      Vulpio e De Magistris, e vi posso assicurare che nn è stato un incontro
      dell’IDV, anche perchè lo stesso IDV lucano è stato attaccato dai due
      euro-candidati.

      Cmq, rispettando il fatto di essere pro o contro De
      Magistris, sulla nostra terra resta sempre una cappa di dubbio e
      sofferenza, io un’idea me la sono fatta. Sofferenza che porta un gruppo
      di persone ad associarsi e a definirsi VITTIME DI DE MAGISTRIS, perchè
      le sue indagini hanno portato al sequestro del villaggio di Marinagri e
      quindi alla perdita del lavoro per le imprese, i finanziatori, chi ha
      acquistato un immobile e tanti altri. Ma i il vero colpevole è De
      MAgistris? un pm che ha indagato sul sistema amministrativo-giudiziario
      lucano, CHE TUTTI NOI LUCANI CONOSCEVAMO?o i colpevoli sono chi ha
      permesso che un complesso turistico venisse costruito sulla foce
      dell’Agri.

      Ieri in piazza  a Matera ho provato un’angoscia mai sentita, si è
      creata una situazione irreale, di lotta fratricida.In piazza c’erano
      persone disperate che avevano perso il lavoro e persone disperate che
      amano
      maledettamente questa terra e che vorrebbero lavorare qui. "La guerra
      dei poverelli" ecco cosa sta succendendo. Siamo disperati maniera
      diversa, ma pur sempre disperati, ma stanno strumentalizzando  la
      nostra disperazione ed è la cosa peggiore, x’ vuol dire che non abbiamo
      nessuna dignità. la nostra dipserazione ci porterà a partire tutti,
      resteranno soltanto in pochi a spartirsi le ricchezze e a concedere le
      briciole alla gente, briciole per le quali ci acconteremo o si
      accontenteranno, x’ siamo lucani e siamo maestri dell’arte
      dell’arrangiarsi.

      Qui non si tratta di essere dipietristi, di destra, di sinistra,
      pro  o contro de magistris. La politica in basilicata è non esiste più
      da anni! qui si tratta di essere lucani o forse di non esserlo più! Vi
      lascio il link dell’associazione vittime de magistris

      http://www.vittimedidemagistris.org/

    2. PIERO La CARONA

      Corvo,l’idea non è male,ma sarà difficile realizzarla…perchè abbiamo già provato in passato ad organizzare qualcosa del genere tra il Sen. Bubbico e l’On. Dott. Venezia al tempo delle elezioni nazionali, ma nessuno dei due diede la disponibilità.. Questa volta è po diverso, sia x’  nell’articolo si fa riferimento solo allo scontro nelle aule giudiziarie…e poi qsta volta ci sono temi diversi..che interessano o dovrebbero interessare tutta la basilicata,tutti noi lucani…e monte.net non ha le possibilità per trasmettere tale servizio…anche se, nulla ci vieta i scrivere un invito formale al Sen.Bubbico e a Vulpio e contattare la NUOVA TV per organizzare il tutto..che ne dici?

      Sarebbe d’aiuto a tutti capire cosa sia vero in tutta questa storia…e cosa di montato…e che venga detto a noi, cittadini, e non in un’aula dove ormai anche le sentenza lasciano i loro dubbi.

      1. ciffo

        Piero ricordi male.
        Il senatore Bubbico diede la sua disponibilità all’incontro in alcune delle date che noi gli offrimmo come opzione. Fu il sindaco Venezia a non rendersi disponibile in nessuna data.

        1. drago88

          Caro ciffo ricordi male….fui io stesso a mandare una mail con la quale manifestavo la volontà del dott.venezia ad un incontro con il sen.bubbico…Ti diedi anke il mio num di cell…

          Purtoppo xò le date disponibili di mario nn combaciavano con quelle del sen:bubbico…

          Se poi hai parlato con persone nn autorizzate ke ti hanno detto altro è un altro discorso… 

          Non esiste notte tanto lunga che impedisca al Sole di risorgere.

          1. ZODD
            esattissimo , le date che chiedemmo erano il fine settimana , cosi che noi potevamo essere presenti visto che lavoravamo, venezia si fece disponibile il fine settimana , poi cambio durante la settimana dal lunedi al venerdi , quando seppe che anche bubbico era disponibile . l’appuntamento era la domenica alle 15 o 16 di pomeriggio. 
            eccoti il link lo trovato ora .
  2. ciffo

    Non so a voi. A me il fatto che Vulpio si sia candidato con l’IDV e che Di Pietro lo abbia accettato o, peggio ancora, cercato non mi piace per niente.
    Mentre a De Magistris è stato – di fatto – impedito di continuare a fare il magistrato e finire le sue indagini, a Vulpio nessuno ha impedito di continuare a fare il suo mestiere. E’ stato certo ostacolato ma la sua battaglia, anche se diventata più difficile, poteva continuare. Ha scelto invece la strada più semplice, più ricca di soddisfazioni per se stesso. Una strada che gli permetterà di incassare il consenso raccolto. Un consenso che non ha ancora dimostrato di meritare.
    E poi con quale coerenza Di Pietro candida un condannato in primo grado quando un giorno si e l’altro pure critica PD e PDL per i propri parlamentari condannati?
    Tanti sono gli strali che Vulpio ha riservato a Bubbico ma non dimentichiamoci che ad oggi i fatti dicono che il senatore Bubbico è un semplice cittadino indagato mentre Vulpio è un giornalista condannato in primo grado per diffamazione.
    Vulpio ha scritto cose importanti. Proprio per l’importanza dei fatti raccontati avrei preferito che si dedicasse anima e corpo a quelle battaglie. Pensate ai delitti lucani ancora irrisolti…. per questa causa qualcuno di voi crede che Vulpio parlamentare europeo sia più utile di un Vulpio giornalista che indaga e racconta?
    La lettera di Bubbico non mi piace in molti passaggi. Sminuire sempre e tutto con semplice giustizialismo forcaiolo è un grave errore. Purtroppo Vulpio ci ha messo molto di suo per dare ragione al senatore.

    1. PIERO La CARONA

      ciffo, concordo con la tua analisi e credo anche che sia stato un errore candidare vulpio nelle liste dell’IDV.Ora bisognerà vedere con che coerenza l’IDV sceglierà i suoi alleati alle provinciali.

      per quento riguarda la sentenza su vulpio e altri giornalisti resta la mia forte perplessità sul reato di diffamazione implicita…che significa?

    2. Ape Maya

      A me invece sinceramente non piace neanche che De Magistris si sia candidato con l’IDV. Personalmente non stimo Di Pietro e il suo partito. Più volte in passato ha dichiarato una cosa e fatto un’altra. L’incoerenza è il suo motto ormai. Con l’aggiunta di una genuina ignoranza, dissimulata dal saper cogliere il malcontento popolare e indirizzarlo secondo i suoi comodi. E anche questa volta non ha esitato a seguir questa strada. Ha preso i due personaggi del momento e li ha accolti sotto la sua ala protettrice, per avere consensi popolari. Confesso che queste candidature mi hanno deluso non poco. Pensavo stessimo parlando di persone più serie e responsabili. E mi chiedo come mai anche Grillo non si sia aggiunto alle liste IDV…forse la popolarità di Grillo è in declino? Mi chiedo quando verrà il momento di un cambio generazionale con persone di sani principi etici e idee brillanti, che smettano di cercar di prendere in giro l’elettorato. Sono veramente stanca di queste quotidiane polemiche, dentro e fuori Monte.net, su partiti lontani dalla gente, idee politiche inesistenti, uomini di potere rinchiusi nelle loro torri d’avorio (piene di tutto, fuorché di saggezza stoica).

      Fatte queste premesse, mi chiedo: pur volendo fare un confronto Bubbico-Vulpio, servirebbe a qualcosa? Secondo me ognuno direbbe la sua mezza verità, gli spettatori resterebbero col dubbio che avevano dall’inizio, ogni fazione rivendicherebbe il possesso della verità assoluta. E i problemi sociali eterni della nostra regione resterebbero comunque irrisolti, come sempre.

      Sarò troppo scettica io, ma non vedo ancora spiragli di luce.

      1. Wiseman

        avevo espresso i miei dubbi su questa "operazione", concludendo che sarebbe stato preferibile votare per De Magistris e Vulpio, piuttosto che per i soliti noti e mi sto sempre più convincendo che i due non potrebbero essere di grande aiuto, per l’Italia e gli Italiani. Resterà comunque, solo da capire chi fa il favore a chi (Dipietro al giudice e al giornalista, o viceversa)

        A Ciffo, volevo ricordare che anche Vulpio ha pagato dazio per il suo lavoro, difatti fu "destinato" ad altre mansioni al Corsera dall’exDirettore Paolo Mieli.

        Per quel che riguarda il senatore, beh, penso proprio che bisogna almeno riconoscergli il coraggio che dimostra nell’affrontare le accuse che gli vengono rivolte.

        Purtroppo per Ape, devo dirti che ormai al peggio non c’è più limite, senti questa,accade in Puglia:

        un onorevole,eletto al parlamento con il PD, diventa indipendente alla Camera, per poi,pare,candidarsi alla Presidenza della Provincia di Lecce nientepopodimenoche col….PDL!!!!!

        quest’ultima notizia era sulla gazzetta domenica scorsa

         

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi