MONTESCAGLIOSO come VERONA?

e due!

l’altro sabato, una coppia di Matera, venne a celebrare il matrimonio nell’Abbazia, mi hanno detto che fu una cerimonia molto bella e suggestiva, seguì un rinfresco e poi tutti a cena alla sala ricevimenti….. naturalmente Monte fu invasa dai materani ospiti degli sposi, sembra che siano rimasti molto soddisfatti dei luoghi e dell’accoglienza ricevuta.

Così ieri, un’altra bella coppia di Monte,stavolta, ha celebrato il matrimonio con lo stesso scenario e stesse modalità, e poi tutti a pranzo. Mi viene in mente il sindaco di Verona che, da qualche tempo celebra i matrimoni nella casa che fu di Giulietta e mi è sembrata una bella idea, e se, con l’opportuna pubblicità, si facesse altrettanto a Monte? penso proprio che un tocco di mondanità, non guasterebbe al nostro amato monastero, che ve ne pare?

Intanto, facciamo gli auguri ai freschi sposi ed a quanti si preparano a farlo.


Commenti da Facebook

23 Commenti

  1. Mayor Quimby

    Senza nulla togliere alla casa che fu di Giulietta ma quando ebbi l’occasione di visitarla da quello che ricordo non era un gran che, a parte la fortuna di essere stata scenario di un celebre romanzo per il resto solo migliaia di scritte sui muri ed uno scarno balcone di neanche 2 metri. Sono daccordissimo con te una buona campagna pubblicitaria non guasterebbe, pensa che in sicilia c’è un’agenzia che organizza il matrimonio stile padrino proprio come si vede nel primo film e naturalmente gli americani corrono già a centinaia… bello sarebbe anche poter fare come fanno in altri posti dove i comuni o proprietari privati noleggiano a fior di quattrini ville o antichi castelli per consumare anche i rinfreschi, naturalmente sempre nel rispetto assoluto del luogo. cmq auguri ai novelli sposi.

  2. vince_ditaranto

    Scusate, ma sarei un po perplesso riguardo a questo tipo di "attività".

    Non dico di essere contrario, ma a mio avviso ci sono degli aspetti da evidenziare.

    1- Aspetto teorico: ora che finalmente si è trovata una destinazione d’uso degna della QUALITA’ del luogo che facciamo??? In nome di un po di soldi e di non so che cosa diamo spazio ad un "turismo pacchiano" e, passatemi il termine, un po cafone. Credo che non sia assolutamente il luogo adatto. Se poi vogliamo accettare tutto, allora è un altro paio di maniche. Aboliamo il rispetto dei luoghi, la suggestione delle atmosfere e buttiamoci in un mondo in cui qualche riccastro tronfio con voglia di sfoggiare la sua opulenza, riempie i magici chiostri dell’Abbazia con un mucchio di gente simil VIP, sgallettate imbellettate, urla, schiamazzi e via dicendo. A me non piace.

    2- Aspetto pratico: ho saputo che per celebrare questo matrimonio il comune ha bloccato il traffico nella zona per permettere lo svolgimento dell’evento. Mi sembra una situazione abbastanza inopportuna. Per quale motivo i residenti e i cittadini tutti devono essere privati della libera circolazione solo perchè un riccone deve fare la sua celebrazione?? Come se fossimo un paese di poveracci che deve fermarsi per un giorno intero perchè si sposa il VIP di turno. Il tutto mi porta un certo disgusto.

    Se proprio si vogliono organizzare eventi del genere bisogna certamente curare meglio la logistica ed evitare che il cittadino paghi, a casa sua, la boria di chi vuole mettersi in mostra.

    1. Wiseman

      carissimo, sorvolo sul punto 1, poichè si commenta da solo!

      mentre sul punto 2, evidentemente chi ti ha informato, ha omesso di dirti che il Comune, aveva predisposto anche un bel temporale con tanto di grandine, così, giusto per rendere più d’effetto l’eventoSurprised,inoltre c’era un altro evento in concomitanza, alla chiesa S.Lucia, da qui tutto il casino per il traffico! questo per il sabato, mentre domenica mattina, è stato tutto normale, anzi dirò di più, quasi non se n’è accorto nessuno del matrimonio che 2 giovani,   non residenti a Monte, celebravano in Abbazia. Quindi caro corvo,rispetto il tuo parere e non cerco di fartelo adeguare al mio, però se proprio dobbiamo contraddire, cerchiamo di farlo a ragion veduta!  Wink

      a bientot mon ami

      1. vince_ditaranto

        Ciao Wise, non capisco perchè sorvoli sul punto 1. Resto convinto che è una "pacchianata", oltre che non adatto al complesso abbaziale. Abbiamo discusso tanto di fare le cose nei posti giusti e di adottare la giusta sensibilità per le location, e ora non capisco davvero perchè non cogli il mio disappunto!!! Per il secondo punto non hai risposto alle mie perplessità sulla logistica dell’evento.

        E’ vero o non è vero che il comune ha bloccato il traffico in concomitanza della cosa??? Se è così (temporale o meno) è sbagliatissimo. Concettualmente non puoi modificare la libertà dei cittadini per interessi "privati".

        Se non è vero e c’è stato solo un po di congestione naturale dovuta a fatti contingenti, allora il discorso cambia.

        Resta però il fatto che, secondo me, se si vuole ripeterlo in futuro non si può non pensare al fatto che bisogna rendere "trasparente" la cosa al cittadino.

        Tu potrai dirmi…."ma ogni volta che c’è un matrimonio il traffico viene congestionato!!"……si ma nella Abbazia non è dato a tutti sposarsi.

        A proposito, come funziona??

        C’è un permesso speciale?? Si paga un servizio?? Oppure mi sbaglio e lo può fare chiunque??

        1. lomfra

          A Bracciano tom cruise (e non solo) ha sborsato fior di quattrini per sposarsi nello storico castello,con grande gioia delle casse della giunta comunale e dei cittadini della ridente cittadina laziale. Ora, non sò quali sono le fonti di seconda mano da cui corvo ha attinto a piene mani, fatto stà che oggettivamente, celebrare matrimoni (che sicuramente non si celebrerebbero tutti i giorni) sarebbe un vantaggio per la nostra città, che potrebbe anche sfruttare economicamente questi eventi.

          Discorso economico a parte, vogliamo parlare della pubblicità che l’abbazia di montescaglioso si potrebbe fare tra le neo coppiette e famiglia???

          Insomma, siamo oggettivi, e poi di fronte a tante brutture che vediamo ogni giorno, un matrimonio (stai dando per scontato che sia pacchiano) è pur sempre un evento gaio, e quale posto migliore???

           

    2. Mayor Quimby

      Concordo con wiseman per quanto riguarda il 1° punto (spero tu sia già sposato altrimenti voglio vedere come glile spiegherai alla tua futura moglie il tuo concetto di matrimonio), per quanto riguarda il 2° punto sono daccordo in parte anche perchè quel giorno che hanno bloccato il traffico si sposava la figlia del proprietario della rete locale di matera che mensiono nell’altro forum. Poi per tua informazione ci sono luoghi di suggestione e di importanza storica in tutta Italia scenario di matrimoni, già mensionata Verona con la casa di Giulietta ma a me è capitato di fare un corso di formazone a Villa Ottoboni a Padova che è una storica residenza Papale luogo di grandissima suggestione e pieno di opere d’arte che meritano rispetto, bhè ti posso garantire che noi facevamo il corso da una parte e quelli si sposavano dall’altra senza che ci siamo accorti l’uni degli altri se non quando noi siamo usciti, per non parlare dei matrimoni che si fanno nelle varie residenze Medicee in Toscana, ma anche questa è una questione di punti di vista… nel caso di Padova la villa si fittava esclusa il pranzo solo per la cerimonia ad 8mila € al giorno e quello che sentivo dire li e che se ne fregavano se gli sposi si mettevano in mostra o altro, a quel prezzo potevano credersi buffoni quanto volevano il Comune intanto ci guadagnava… 

    3. ciffo

      …era tempo che non leggevo una sparata del corvaccio. 🙂
      Sempre esagerato!
      Possibile mai che tutti i matrimoni sono pacchiani?
      Non vedo proprio nulla di male a usare l’abbazia come location di un matrimonio… certo non per balli e festeggiamenti… ma almeno la cerimonia mi devi spiegare che problemi possono esserci.

      Auguri agli sposi!

  3. giulianob83

    Non credo che tutti i matrimoni siano pacchiani e destinati solo a vip, dove tutti che urlano e quant’altro, c’è anche gente che non ha tutte queste pretese. Inoltre riguardo alla gente che abita nel centro storico, sarebbe anche contenta di vedere finalmente un pò di movimento "di gente" da quelle parti e non solo di auto. Una destinazione del genere potrebbe essere una grande vetrina per la nostra abbazia, che ti assicuro, non è conosciuta bene neanche nella nostra regione.

    giuliano

  4. Franco Caputo
    Ho seguito ambedue gli ultimi due matrimoni quasi fin dagli inizi. Anzi ho visto quasi tutti i matrimoni celebrati in abbazia negli ultimi due anni. Mai visto pacchianate e men che mai nel cosiddetto matrimonio Vip, che anzi si è distinto per una certa sobrietà. Sembra che l’abbazia ispiri un certo rigore e, piccolo segnale, noto che rispetto alle chiese diminuisce il quantitativo di riso e quant’altro, questo sì pacchiano, lanciato agli sposi. Da anni sostengo che vendere l’abbazia per matrimoni è cosa ovvia. Ed anche salutare per le casse del comune. La reazione dei più è esattamente il no pregiudiziale del Corvo. In molti grandi monumenti c’è questa possibilità: vedi la celebre sala rossa del Campidoglio. Perchè negare, specie ai concittadini la possibilità di celebrare il matrimonio in un luogo rappresentativo del proprio paese o regione? Era il primo matrimonio celebrato nel chiostro ed ero curioso di verificare i pro ed i contro (nessuno). Tutto molto semplice. La famiglia ha pagato la tariffa come da determina del comune che ha incassato e fatto le pulizie. Le famiglie e gli amici più stretti hanno preso posto nel primo chiostro. Gli altri invitati ed il gruppo di musicisti, lungo i portici. La cerimonia è stata celebrata dal sindaco tra rondini a quote basse e pure qualche pipistrello a caccia di insetti spinti nel chiostro dal post temporale; mancava solo l’arcobaleno. Anche questo è stato apprezzato. L’abbazia non finisce di stupire, digerisce tutto. Piccolo aperitivo per gli ospiti con sottofondo di musica classica, nel quadriportico esterno. A un certo punto il parcheggio si è riempito e sono intervenuti i vigili a bloccare l’accesso verso l’abbazia. Certo, problemi per i residenti, ma sicuramente meno gravi di quanto accade con processioni ed eventi vari e del traffico provocato da quanti si esibiscono quotidianamente in auto sul Corso. E’un evento privato ? La formazione di una nuova famiglia è un momento che in qualche modo appartiene a tutta la comunità: ben venga una certa condivisione. Destinazione d’uso: mitica espressione che ha creato solo danni e che appartiene ad un linguaggio da anni sessanta. L’abbazia è enorme e c’è posto per tante cose. La presenza dell’Università può essere integrata da altre funzioni essenziali: foresteria, circuito turistico, area ristorazione, allestimenti museali. Nel piano economico studiato dalla Bocconi per l’Abbazia e presentato l’anno scorso nel progetto PALAIS, sono proprio queste funzioni a salvare la gestione economica del monumento. E chissà che proprio con l’Università non si celebri qualche matrimonio in più: il luogo ispira.     
    1. Titty

      perchè non si dovrebbero celebrare i matrimoni alla bazia di monte è un bel posto e non solo per matrimoni ma per tante belle feste perchè se abbiamo la possibilità di un bel posto non sfruttarlo??  titty

    2. Wiseman

      ti ringrazio, Franco per la superba descrizione  che, spero chiarirà le idee a tutti.

      Rispondendo a Corvo, devo dire in tutta franchezza che le sue perplessità, a me sembrano frutto di una commistione politico-religiosa, anzi, più politico visto che si sofferma su CHI si è sposato più che sul matrimonio di per se stesso!

      Posso assicurarti che NON c’è stata alcuna ordinanza comunale per bloccare il traffico.

      Personalmente, quando appresi la notizia, pensai positivamente. Ignoro le tariffe per questi eventi, però, se la cosa andrà avanti, e pare di sì, si potrebbe, per esempio, anche pensare a qualche pacchetto "all inclusive", viste le tante attività locali, fioristi,musicisti, ristoratori e magari anche i fotografi,senza dimenticare che tutto questo movimento potrebbe servire da stimolo ai nostri amministratori a risolvere gli annosi problemi del traffico a Monte.

      notte all

       

      1. vince_ditaranto

        Caro Wise, mi duole leggere che pretendi di capire il perchè non condivida questa destinazione d’uso della Abbazia. Devo sottolineare che non sapevo assolutamente chi fosse la persona che si sposava se non un vago "uno con i soldi di Matera". Inoltre Franco C ha appena ammesso che il blocco del traffico c’è stato.

        Cmq devo ammettere che sono un po sgomento nel sentire i commenti di tutti su questa storia……chiariamoci non è che non ci dorma la notte, ma mi sarei immaginato almeno qualche perplessità. Invece sono il solo che non vede di buon occhio questa modo di "fare business" a tutti i costi.

        Non sono stupito che Franco Caputo intervenga (aadirittura due volte in un post dopo lunga assenza…) sulla questione. In fondo lui è uno dei maggiori propugnatori di questo modo di "svoltare" la Abbazia. Ricordo da varie chiacchierate fatte con lui che l’idea di fare alberghi e ristoranti ce l’ha da un bel po. Voi vi limitate a parlare di "pure celebrazioni" di matrimonio, Franco è già proiettato verso uno scenario da parco dei divertimenti. Va bene, ognuno ha le sue idee: ma percepisco molta contraddizione "teorica" nell’approccio alle cose. Da un lato Franco si impegna con CEA per questioni importanti come l’educaizone ambientale, il rispetto della natura, della mmoria storica, e via dicendo……e poi sull’Abbazia ha queste idee, del tutto legittime, ma a mio avviso opposte al modo di pensare e agire del CEA che lui rappresenta.

        Poi non capisco Ciffo, pronto a indignarsi per un "Rave" in difesa, ero assolutamente d’accordo con lui, per non turbare i microsistemi delle larve di chissà quale animaletto….e rimane perplesso davanti alle mie perplessità, ripeto PERPLESSITA’, (scusate il gioco di parole) riguardo ad una deriva di solo guadagno che sembra emergere dalle parole di qualcuno??

        Se finalmente si è aperta un "possibilità culturale" nella destinazione della  nostra cara Abbazia, perchè cercare altri modi di portare "danari" a tutti i costi, correndo il rischio di svilirne i luoghi?? Perchè sappiamo benissimo che si parte dal matrimonio….ma se potrebbe arrivare a fare qualsiasi cosa. Si, è questo che mi preoccupa. Se l’Abbazia rischia di diventare un Agriturismo, permettetemi di esternare le mie perplessità.

        Fin da piccolo girovagavo intorno al complesso abbaziale, e mi sono sempre immaginato una atmosfera austera e ricca di storia che impregnava quelle pareti. Immaginavo "l’aria rarefatta della cultura" non certo la succursale di Villa Certosa.

        1. ciffo

          Corvo ma davvero per te la cerimonia di un matrimonio è paragonabile a un rave?
          Ti invidio per i matrimoni a cui hai partecipato. 😉

          Rimani perplesso per un paio di matrimoni ogni anno in abbazia quando normalmente ci sono decine e decine di matrimoni nella chiesa dell’abbazia.
          Mi dici perché un matrimonio è accettabile in chiesa (luogo sacro per eccellenza) e non in abbazia?
          Forse è il concetto di matrimonio civile che ti disorienta?

          Spero che tu ti riferisca esclusivamente a balli/ buffet e robe simili…. in quel caso penso siano assolutamente legittime le tue perplessità, anche se non condivido.
          E non condivido perché immagino che anche negli anni del suo splendore la nostra abbazia avesse un’enormità di spazi dedicati ad attività non sacre né nobili come la cultura. Credo ci fossero stalle, frantoi, granai, magazzini, una serie di locali dove dubito che tutti rimanessero in rispettoso e meditativo silenzio. Un progetto ben fatto che mirasse al recupero di alcuni di questi locali per un turismo “particolare” non mi vede prevenuto.

  5. gianni

    Giuro che se dovessi diventare VIP sceglierei la nostra abbazzia per le mie nozze e non solo perchè mi piace ma anche per far incazzare il corvo.Tongue out

    A parte gli scherzi, io non ci vedo proprio nulla di strano caro Corvo. Magari ci fosse un personaggio famoso che volesse sposarsi in abbazia. Ci basterebbe un solo matrimonio vip internazionale per trasformare la nostra abbazia in una ambita meta turistica (anche a costo di bloccare il traffico….chi se ne frega!!!). Sicuramente non possiamo permetterci di trasformare il nostro monumento in una sala ricevimenti ma non vedo perchè dovremmo privarci di una opportunità per delle paure inesistenti….  

     

  6. Raf

    In realtà molti monumenti d’Italia sono sono concessi a celebrazioni varie tra cui matrimoni.
    muovo anch’io obiezione a corvo. Credo che una celebrazone come il matrimonio non tolga nulla all’aulicità storica del luogo.
    Per la questione “VIP” io terrei basse le tariffe per i residenti a monte, per permettere anche ai meno ricchi di usufruire di un patrimonio di tutti i Montesi.

    1. Cinzia

      Raf, con l’equilibrio che ti contraddistingue, non potevi non essere tu l’Admin.
      Concordo in pieno con te (soprattutto perchè se anche tu, cugino, muovi obiezione a corvo… 😉 ).
      La questione VIP, secondo me, non esiste. E’ frutto solo del nostro “provincialismo”. L’Abbazia è aperta a tutti, o no? Quindi chiunque deve poter decidere di celebrare le proprie nozze tra i suggestivi chiostri, possibilmente con tariffe più basse per i montesi.
      Tra l’altro, un matrimonio celebrato in abbazia non aggiunge e non toglie nulla al problema traffico, che era e rimane un fastidioso grattacapo, a prescindere dai fiori d’arancio.
      Franco Caputo ha brillantemente illustrato i benefici di questa nuova possibile “destinazione d’uso” dell’Abbazia.
      Non può non convincere…
      E poi in tempo di crisi mistica, economica e sociale, qual è il posto più azzeccato per celebrare la nascita di una nuova famiglia?

  7. Jacobsen

    Caro Corvo,

    come al solito con le tue esagerazioni e inutili divagazioni riesci a far passare in secondo piano le tue (qualche volta) buone idee.

    Cosa ci sia di pacchiano in un matrimonio non spetta a te dirlo, se siano più pacchiane le foto nell’Abbazia o la raccolta degli avanzi a fine pranzo (con la relativa giustificazione che verranno portati al cane) non spetta a te giudicarlo, ognuno è libero di sposarsi come vuole quindi il tuo primo punto è completamente fuori luogo.

    Hai dipinto nell’Abbazia un Billionaire irreale….sei ritornato il castigatori dei costumi leggeri (di barese memoriaSmile).

    Anche io non vedo nulla di male in un matrimonio all’Abbazia, sempre che non ci si balli o festeggiamenti e che ci sia un controllo che invitati non troppo civili possano arrecare danni.

    Meglio un luogo aperto e vissuto che perennemente vuoto ma con intatta la sua “sacralità”.

    Sono invece d’accordo con te sul fatto che sia grave  bloccare il traffico della cittadinanza (anche se l’intervento di wiserman lo smentisce…) solo perché arriva una persona che ha un certo peso politico.

    Corvo ,che ti piaccia o no, la notizia che una coppia come dici tu VIP si sposi nell’Abbazia potrebbe creare un’emulazione verso ciò e quindi potrebbe diventare un business.

    Ciao

  8. Franco Caputo
    Ormai la celebrazione del matrimonio è una vera industria, anzi una filiera se si mettono in fila i vari servizi: ristorazione, musica, trasporti più o meno stravaganti, inviti, addobbi, bomboniere, servizi fotografici, costumi etc. Sapete bene che si spendoo migliaia di euro. Nel cosiddetto matrimonio VIP per gli addobbi e la musica hanno lavorato montesi, immagino con buone ricadute. Prendendo in considerazione le funzioni collocate nell’abbazia ed analizzate dallo studio della Bocconi, negli ambienti che si affacciano nel Pallone è prevista un sistema di sale per ristorazione per oltre 200 posti a sedere. Va bene per l’Università come per altre funzioni. Nello spazio Pallone, cioè gli antichi giardini del monastero, sembra stia per essere finanziato un progetto per orto botanico che riproponga le antiche piantumazioni dei benedettini. Ed allora area ristorazione + giardino, voilà una possibiltà anche per sala matrimoni, con la possibilità anche di sposarsi nella chiesa dell’abbazia o civilmente nella sala del capitolo. E se si dovesse relizzare la foresteria, è ok anche una minisuite x prima/e notte/i. E le bomboniere ? Al posto delle paccottiglie che si vedono in giro, un qualcosa di inedito legato alla stessa abbazia. E la location dei servizi fotografici se non l’abbazia ? P.S. il comune già pratica tarffe scontate per gli indigeni. Ragazzi, svegliatevi.        
    1. Mayor Quimby

      Non ne sono certo ma credo che per sposarsi in abbazzia basti un versamento di 250 miseri euro… a mio modo è questo che svilisce la suggestione di questi luoghi, che poi FC abbia in testa di creare alberghi e ristoranti a Monte pur essendo promotore della CEA, vuol dire che è una persona molto responsabile è preoccupata del suo ruolo da cercare a tutti i costi come valorizzare in tutti i modi il patrimonio storico Montese fino a considerare giustamente quella dei Matrimoni (di Vip o presunti tali) una vera e propria filiera, Franco sono con te non mi resta di dire altro..

      Succursale di villa certosa? qui nessuno in nessun post ha parlato di Villa certosa o palazzo Grazioli o residenza di Arcore! qui si è parlato di esempi come la casa di Giulietta, il Castello di Bracciano, le residenze Medicee in Toscana, Villa Ottoboni di Padova (residenza papale), ed altre collocazioni storiche!

      ma allora tu Corvo sei come i comunisti che Berlusconi vede dappertuttoWink!!!

    2. ZODD
      non pensavo di avere tanta notorietà , nhe tanto men o mia sorella e marito . 😀
      cmq grazie degli auguri 😀 smettiamola di fare inutili polemiche è cerchiamo di rilanciare sto paese , in qualche modo . A me è piciuto  . 😀 vero Franco 😀 
       
      eccovi alcune foto
       buona visione
       
       
      1. vince_ditaranto

        Sarò breve. Devo chiarire l’affermazione fatta al punto 1 del mio primo intervento.

        Quando parlavo di "cafonate" , simil VIP, ecc…..mi riferivo SOLTANTO all’episodio di chi viene apposta da fuori a cercare location importanti con tutto quello che ne è conseguito. Gli esempi dei matrimoni di Totti, Ramazzotti, Cruise ecc….mi avevano fatto abbastanza storcere il naso, soprattutto pensando a chi avrebbe cercato di imitare. Tutto qui.

        Devo dire che NON SAPEVO ASSOLUTAMENTE (l’ho appreso in questi giorni) che in Abbazia si celebrano da moltissimo tempo matrimoni come OPZIONE fornita dal Comune stesso. E’ ovvio che le mie considerazioni un po "di pancia" non si riferivano a questi casi, quindi devo ufficilamente chiedere scusa a tutti coloro i quali rientrano in questo caso e che si sono giustamente stizziti, incluso l’amico Michele Zodd Tongue out.

        Per tutto il resto, ribadisco che bisogna prestare attenzione pensando un po meno al guadagno.

        Buona notte a tutti.  

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi