Numeri di magia

Carissimi montesi, complimenti vivissimi a tutti per la più straordinaria performance dell’assurdo in cui ci siamo prodotti ieri sera, senza risparmiarci in nulla, fino quasi a sortire effetti surreali.
Per chi di voi si fosse perso lo spettacolo, ieri sera intorno alle 23.00 si è assistito ad un numero di magia degno di Houdini: la scomparsa di Piazza Roma!
Incredibile, ma vero! La Piazza è sparita! Al suo posto un mostruoso, aberrante cruciverba di auto parcheggiate nei modi più creativi che mai abbia concepito la mente umana.
Dopo le soste in tripla fila su Viale Kennedy, i marciapiedi invasi fino a intralciare la via del povero pedone, il trekking motorizzato per i più assurdi pendii del paese, uno pensa di aver visto tutto. Ma no. Noi montesi volevamo stupirvi con effetti speciali… ed infatti ci siamo riusciti!
Non avrei voluto certamente trovarmi nei panni dello sventurato che aveva incautamente parcheggiato l’auto nell’apposito spazio di fianco al Bar Roma. Deve aver invocato l’intervento degli alieni a prelevarlo dall’alto su una navicella spaziale, per uscire dal groviglio.
La situazione si è fatta talmente paradossale da richiedere l’intervento dei Carabinieri, che hanno cominciato a prendere nota di targhe.
Altrettanto paradossale la reazione di alcune persone che all’invito rivolto loro dagli agenti di spostare l’auto in spazi più “adeguati”, hanno sbuffato seccati dall’onerosa richiesta!
Uno tra i tanti ha pensato bene di spostare l’auto che occupava il baricentro della piazza, per liberare il passaggio al suddetto malcapitato, salvo poi posteggiarla davanti ai tavolini del Bar Roma, dove con la sua famiglia ed amici stava tranquillamente sorseggiando una birra. Che peccato che non si possa entrare direttamente con la macchina nel Bar. Siamo nel 2006, Rocco dovrà attrezzarsi prima o poi!
Se ripenso alla discussione di qualche giorno fa sulle giornate dedicate all’ambiente, mi viene da sorridere per l’ingenuità di tale proposta davanti al più becero menefreghismo mostrato da tanti concittadini.
E’ vero, Monte non eccede in parcheggi ed il traffico è sempre stata una piaga per il paese, ma ieri non c’erano scusanti.
Il tempo sicuramente non invitava a piacevoli passeggiate, ma questo non giustifica l’inciviltà dello spettacolo di ieri sera.
Se non si vuole rinunciare ad un cono gelato o ad una granita al limone (davvero squisita) in piazza Roma, in un’insolita piovosa serata di agosto, la rivelazione sarà sconcertante, ma esiste uno strano oggetto ideato per riparare l’uomo dalla pioggia: l’ombrello. Ma noi montesi non siamo tipi da banali trucchetti come l’estrazione dell’ombrello dalla borsa. Noi puntiamo più in alto.
Mi domando, a questo punto, quale sarà il prossimo numero di magia: qualcuno avrà già pensato a far sparire anche la Statua di San Rocco? Dopotutto, una volta rimossa l’impalcatura, potremmo sempre rimanere a bocca aperta…


Commenti da Facebook

5 Commenti

  1. RogoR

    Cara Cinzia la cosa piu assurda è stato il fatto che ieri sera in Piazza Roma c’era pure il divieto di accesso quindi “teoricamente” le auto non potevano nemmeno sostare negli spazi previsti.
    Altra assurdita è il divieto di accesso in Corso Repubblica, gli anni scorsi con Piazza del Popolo transitabile tale divieto veniva osservato, quest’anno con i lavori in corso, Corso Repubblica è diventata il grande raccordo anulare(non si puo fare a meno di transitare).

  2. LomFra

    e già credevamo di averle viste proprio tutte qui a monte, dv regna il 3° codice (quello proprio) e si, qui da noi regna la legalità, la legge del più forte, e se gli vai a contestare qlksa hai anke torto a meno ke nn parli più forte, ed è csì ke avanza la giustizia… sarà pure vero ke siamo i figli della civiltà motorizzata, ma arrivare alla scomparsa degli uomini sostituiti dai centauri a 4 e 2 ruote è davvero il massimo… il petrolio è a 78 US $ al barile, ma ksa è cambiato nell’utilizzo dell’automobile? NADA, siamo tutti così assuefatti ke nn possiamo smettere, “io volevo addirittura smettere di mangiare per fare benzina uguale…” spero davvero ke il greggio salga ankora d +, d sicuro ci guadagnerà il pianeta, i nostri polmoni e lo stile di vita della nostra socetà, e ki se ne frega se crolla l’economia, esiste anke la benzina pulita l’etanolo, le auto elettriche, e se nn vengono realizzati progetti concreti è sl perkè ki costruisce auto e ki estrae greggio devo continuare a sfiankare il pianeta, mungerlo fino alla fine secondo la logica del minor costo, ma quale sarà il costo per le generazioni future? queste in economia si kiamano esternalità e le si dovrebbe far pesare già da oggi sulle corporation mediante tassazioni… ma basta, il pensiero a volte è così sfuggente ke prende il volo e lo riafferri sl qnd plana un pò ritornare più in alto di prima, (PRESO! volereai un altra volta) tornando a monte, lancio un appello: waooo, SCIAM A’ PET KA N FASC PUR BUON!!

    1. For Peace

      Cara Cinzia ti elogio per aver proposto questo argomento di discussione, siamo alle solite, posso capire che uno voglia farsi una posata con la macchina nuova, ma quando si inizia a girare e rigirare per la piazza non ci sono sconti per definirlo………….;
      Concordo con te che Monte non ha parcheggi a sufficienza, tuttavia non si può giustificare quanto hai evidenziato a proposito di piazza Roma, anche quì sono daccordo con te, dopodicchè di chi è la colpa di tutto ciò?
      Cerchiamo di discutere sulle responsabilità e di far uscire delle proposte….

      1. benna

        Responsabilità? Proposte? Non penso ci sia bisogno di in indire un CdA per trovare delle possibili soluzioni; ormai sta entrando nel DNA del montese la “necessità” di muoversi non più con l’ausilio delle proprie gambe, ma utilizzare le 4 ruote come estensione del corpo; e mai, per carità di Dio, parcheggiare la propria auto ad una distanza superiore ai 5 metri da dove si ha intenzione di sostare! Altro che cordone ombelicale madre-figlio, il legame montese-macchina è ben più forte!
        La soluzione è così semplice e banale che quasi quasi mi vergogno a pronunciarla: magari andare a piedi??
        Purtroppo mi sono persa lo spettacolo in piazza Roma di ieri sera, ma con un pò di immaginazione arrivo a pensare che la visione non si discosti più di tanto da quanto visto anche le sere precedenti… è OVVIO però che con 2 gocce di pioggia la situazione crolli drasticamente e manco Bertolaso potrebbe venirci incontro o darci una mano.
        E non venitemi a dire che il problema è della mancanza di parcheggi!! E allora, se è così, appoggio anch’io l’ipotesi di abbattere l’Abbazia per creare almeno quegli agognati 100 posti d’auto in più. Ma se poi uno deve andare in Piazza Roma come si fa? Non si può mica fare tutti quei passi! E allora propongo anche un parcheggio interrato a piazza Roma.
        Si accettano adesioni

  3. lazarum

    ma lo dico io che siamo un popolo di bischeri burini!
    c’è a pochi passi dalla senese inclinata piazza roma un obsoleto insediamento greco..sommerso da inutile vegetazione!!!al quale aggiungerei un rudere chiamato abbazia…ma facciamo due belli e spaziosi parcheggi per l’automolista traino dell’economia nazionale…ma cosa scrivete voi-altri dell’inquinamento e di cose varie…
    abbattiamo tutto spazio alle macchine spazio al “futurismo di marinetti!”
    che tristezza.
    se nemmeno il prezzo della benzina alle stelle li ferma chi potrà fare tanto?
    ciao ciao

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi