LA FACCIA LAVATA

Ormai sta diventando un appuntamento fisso un mio commento al ritorno dalle ferie e caso strano gli argomenti sono sempre gli stessi al punto di rischiare di apparire ripetitivo e noioso non fosse per il fatto che trattandosi di problemi veramente gravi è un rischio che corro volentieri.

Ho assistito al comizio del Sindaco Dr Mario Venezia la sera del 14 agosto durante la cerimonia della consegna delle chiavi al santo patrono e per un attimo ho pensato e sperato di essermi trovato  in un paese finalmente diverso, più accogliente, pulito e ospitale, ma aimè devo dire che mai come quest’anno l’apparenza ingannava e a farne le spese erano le gambe delle povere anziane che dal vallone a torrevetere erano aggredite anche di giorno da insidiosissime zanzare tigri che chissà come hanno invaso le zone limitrofe del paese.

Aveva ragione il sindaco a dire durante il suo comizio che il paese non è stato mai cosi pulito, solo che ha dimenticato di dire che le sue parole si riferivano alla sola piazza roma e corso repubblica, perchè il resto del paese non è stato mai cosi sporco come quest’anno, nonostante gli sforzi e di questo va dato atto degli addetti al servizio di raccolta e pulizia della cooperativa che pur in numero ridotto e con notevoli difficoltà stanno facendo un lavoro personale veramente encomiabile.

Carissimo sindaco, non serve lavare la faccia quando tutto il corpo puzza ed è pieno di sporcizia, mi risponderai che è colpa degli incivili che hanno scambiato il vallone e altre zone limitrofe per spazzamento pubblico e su questo sono d’accordo con te, ma ciò non toglie il fatto che le responsabilità restano comunque dell’amministrazione che deve prevenire e reprimere quegli incivili che hanno scambiato il paese per una pattumiera.

Che dire poi delle numerose vipere che si sono annidate in zona chiesa madre e monterrone?

Che dire delle centinaia di bottiglie di birra o anche di bisogni personali lasciati sulle scale di inermi cittadini che ogni giorno devono pulire le porcherie notturne di torme di incivili?

una ordinanza che vieta di portare fuori dai locali le bottiglie come in tutte le altre cittadine italiane non è possibile?

la messa a dimora di bagni chimici anche provvisori almeno per il periodo di massima affluenza di turisti?

ma che ci pensiamo a fare, tanto al sindaco va bene cosi l’importante è avere la faccia lavata.


Commenti da Facebook

9 Commenti

  1. vince_ditaranto

    Buongiorno a tutti.

    Credo che le osservazioni di TM debbano essere condivise e prese come spunto per migliorare. Effettivamente le classiche zone visibili del paese sono state ben curate ma il resto è stato un po trascurato.

    Ho visto personalmente la mini-discarica abusiva del Vallone e credo si debba porre un rimedio.

    Sono consapevole che è complicato per una amministrazione stare dietro a tutto, ma credo che debba essere pronta a rispondere alle eventuali segnalazioni di situazioni non virtuose. Sono sicuro che quanto prima si provvederà con pulizia e provvedimenti per prevenire future violazioni del decoro del paesaggio pubblico.

    Impegnamoci tutti con un comportamento più civile per facilitare il compito dei nostri amministratori.

    1. torrevetere

      trascurato? corvo di pure abbandonato.

      Tutto il centro storico di Montescaglioso può essere paragonato ad una pattumiera, le strade che non vengono pulite da mesi, la pulizia affidata alla buona volontà di qualche residente che si sostituisce agli spazzini, la puzza delle orinate ad ogni angolo e nessuno che si cura di dare una lavata e ci si affida alla speranza di qualche temporale,  nel paese è ancora oggi percettibile l’odore dello sterco dei cavalli della cavalcata di S.Rocco.

      Solo per la cronaca mi pare che TM abbia fatto una protesta personale appendendo uno striscione durante la processione di S.Rocco al vallone, come mai nessuno ha riportato la notizia?

      Forse perchè oltre a prendersela con gli amministratori locali se l’è presa anche con il senatore e il presidente della provincia?

      1. vince_ditaranto

        Ciao torrevetere, se credi che nessuno abbia dato la notizia perchè non lo fai tu???? Non è possibile che dobbiamo dire sempre le stesse cose. Informo anche te che Io, Ciffo, Raf, Nemesi, Zodd, Gianni…ecc…ecc…non siamo pagati come giornalisti.

        Ti accorgi che una notizia non è stata già postata sul sito??

        Credi sia rilevante??

        Fai un post e il gioco è fatto.

        Il motto ANCHE TU SEI DI MONTE.NET significa anche questo. Tu sei un utente come lo sono io.

        Torniamo all’argomento. Effettivamente TM NON ha sottolineato che è stato protagonista personalmente della protesta con tanto di cartellone, rimasto esposto anche al passaggio della processione di San Rocco la mattina del 20, con tanto di corteo delle autorità al seguito. Come si vede nella foto.

        Inoltre TM mi ha raccontato anche una spiacevole discussione con un vigile che, ignorando circa 1 secolo di storia sulla libertà di manifestare, voleva impedire l’ulteriore esposizione del cartello. Magari TM vorrà aggiungere particolari se lo riterrà opportuno.

        Caro torrevetere visto che ci tieni all’argomento, vuoi tenerci aggiornati tu sull’evoluzione della vicenda?

      2. ZODD
        torre vetere è giusto interpellare chi ci rappresenta x la PULIZIA del loco. ma non stiamo trascurando forse che il problema è piu da sollevare a quei grandi cittadini onesti  che buttano i rifiuti dappertutto? nn sarebbe opportuno che so riprenderli nell’atto? posso dirti con certezza che c’erti atti avvengono nelle ore poco affollate tipo la mattina presto mentre si va a lavoro o nel pomeriggio. non credo che uno alle 11 di mattina butti l’immondizia nel fosso senza che nessuno se ne accorga. e non solo nel vallone anche nelle campagne del paese.
        quindi vergognamoci di avere certi elementi ignoranti . 
         
        concordo con corvo , x anni si è detto e lo continuo ancor tutt ora a farlo , siate piu partecipi voi stessi  e no che si chiama zodd o altri . ci tieni a far sapere , bene iscriviti e lancia la notizia.
         
        buon pomeriggio 
        1. torrevetere

          pienamente d’accordo con quanti sostengono che in primis il problema sia dovuto a tutte quelle persone incivili che non avendo voglia di perdere un po del loro prezioso tempo a differenziare i rifiuti preferiscono buttarli nottetempo nel fosso vallone o in altre zone del vicinato, non credo però che possiamo limitarci a condannare gli incivili senza che i preposti all’amministrazione pubblica non prenda i dovuti provvedimenti del caso.

          Intanto devo smentire quanti su altre pagine di questo stesso sito sostengono che il vallone sia stato ripetutamente pulito, questo non è assolutamente vero, non viene fatto da diversi anni e comunque molto prima dell’entrata in funzione della differenziata, sfido chiunque a smentire con i fatti queste mie affermazioni.

          Nel fosso vallone oltre all’immondizia vi sono diversi alberi caduti proprio a ridosso del muro e altri che pendono spezzati dal vento e neanche quelli sono stati rimossi, questo a dimostrare che non è solo un problema di immondizia ma proprio di cura e mantenimento di un bosco a ridosso del paese che non fa certamente bella mostra con l’abbandono in cui versa per non parlare del rischio incendio altissimo dato la presenza di sterpaglie fin sotto il muraglione.

          Per anni le passate amministrazioni comunali raggiungevano un accordo con la regione o con il consorzio di bonifica per l’utilizzo degli operai forestali per la formazione di spazi antincendio e quindi con relativa pulizia anche delle immondizie nelle zone periferiche, come mai da diversi anni questo non avviene più? si tratta forse di una chiara volontà politica?

          I cittadini vanno educati con gli esempi e quindi deve essere prima di tutto l’amministrazione a dare questo esempio provvedendo alla pulizia e poi perseguendo duramente quanti si comportano da veri incivili.

  2. Jacobsen

    Caro Tm,

    ho letto il tuo consueto resoconto al ritorno dalle ferie; penso che sia impossibile darti torto quando dici che ci vorrebbero dei bagni chimici almeno nei giorni di massima affluenza turistica.

    Mi chiedevo proprio quest’anno come (e dove?) facciano i tanti venditori ambulanti e turisti che vengono nel nostro Paese in prossimità della festa patronale, ma alla risposta è meglio non pensarci.

    Non penso di esagerare dicendo che i bagni chimici provvisori oltre ai giorni vicini S.Rocco dovrebbero essere messi a dimora anche ogni qualvolta ci sia un mercato all’aperto.

    Ciao

      1. tm

        eppur si muove pronunciò gallileo gallilei riferendosi al moto della terra intorno al sole, solo che a monte non si muove mai niente.

        Le proteste ufficiali o anche sottobanco non servono mai a niente, è passato quasi un mese dalla mia prima segnalazione protesta con telefonata personale al Sindaco per risolvere il problema dell’immondizia al vallone e zone periferiche ma nulla a tutt’oggi è stato ancora fatto, nonostante la protesta ufficiale da me inscenata la mattina del 20 durante la processione di S.Rocco alla presenza delle massime autorità istituzionali dal Sindaco al Presidente della provincia, dal nostro Consigliere provinciale al nostro Senatore, a tutta la giunta comunale e tutti i consiglieri comunal. Ad ognuno di lor signori mi verrebbe ora da chiedere se per caso le buste dell’immondizia le buttassero davanti ai portoni di casa loro sarebbero ancora cosi menefrechisti.

        Credo sia l’ora di passare ad altri mezzi più persuasivi come una vera e propria segnalazione di discarica abusiva alle ASL e alla Procura della Repubblica.

        un saluto a tutti tonino ditaranto

  3. Raf

    IO C’ERO la mattina del 20 agosto quando, passando di lì, l’immagine di S. Rocco ha benedetto il vallone e la discarica… puntuale il nostro tm era lì. Quale occasione migliore per mostrarla ai nostri amministratori?

    Io pero’ sono d’accordo con chi dice che non ha molto senso addossare la colpa agli amministratori. Certo, in primis la responsabilità è la loro.
    Però dobbiamo prendercela con il senso civico dell’italiano medio.
    In Italia, e con rammarico devo dire soprattutto al sud, vige il principio che cio’ che è pubblico è di nessuno invece che essere di tutti.
    E questo vale per le fontane, per le aiuole, per le strade…

    Cosa puo’ fare un sindaco nell’immediato per elevare la cultura civica dell’italiano medio?
    Sinceramente io mi sento di apprezzare lo sforzo per raccolta differenziata a Monte. Grande segno di civiltà. Tutto sommato efficace.
    Effettivamente le strade sono più pulite. Restano questi scempi (il Vallone, i pressi di monte Vetere).
    Fa bene tm a segnalare, farebbe bene il Sindaco a pulire, ma faremmo bene tutti a considerare ogni angolo del paese un angolo di casa nostra.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi