GIOVANI CANDIDATI MONTESI

BUONGIORNO A TUTTI, VORREI COMUNICARE CHE ANCHE IL SOTTOSCRITTO E’ CANDIDATO PER LE ELEZIONI REGIONALI 2010 E PRECISAMENTE NELLA LISTA IDEA-VERDI, PER LA ELEZIONE DI DE FILIPPO COME PRESIDENTE. INNANZITUTTO VORREI SALUTARE, SE MI E’ CONSENTITO, I MONTESI CHE ANCORA SONO COMBATTIVI E NON RASSEGNATI, DICENDO LORO CHE INSIEME SI PUO’ MIGLIORARE LA NOSTRA TERRA. A TAL RIGUARDO MI COMPLIMENTO CON GLI ALTRI AMICI PIERO DITANO E PIETRO BUONSANTI, CHE CERTAMENTE COME ME HANNO A CUORE IL NOSTRO PAESE, E STANNO CERCANDO DI PROPORSI COME IL NUOVO CHE AVANZA. L’INVITO E’ COMUNQUE RIVOLTO A TUTTI E SOPRATTUTTO A CHI CREDE, GIUSTAMENTE, CHE L’UNICO MODO DI POTER CAMBIARE E QUELLO DI STARE UNITI E DI ESSERE PROPOSITIVI, PIU’ CHE MAI IN QUESTA OCCASIONE, IN MODO CAMPANILISTICO. IMPEGNARSI TUTTI PER AVERE PIU’ MONTESI POSSIBILI IN CONSIGLIO REGIONALE. VI RINGRAZIO. MAURO MARTIELLO


Commenti da Facebook

4 Commenti

  1. Wiseman

    innanzitutto bentornato su montenet. Ti auguro tutte le fortune possibili in politica, per questa tornata elettorale, auguri che, naturalmente estendo a tutti i montesi candidati.

    Leggo che ti candidi nelle liste dei Verdi, e vorrei porti qualche domanda.

    Ieri sera, la trasmissione Presa Diretta su raitre, ha impietosamente messo a nudo la nostra arretratezza in materia di energie alternative, eoliche, fotovoltaiche, biomasse ecc.,è stato dimostrato,dati alla mano che, sfruttandole si potrebbe tranquillamente fare a meno del petrolio, e quindi meno inquinamento, più posti di lavoro e, sicuramente bollette meno care. In base a queste considerazioni, ti chiedo:varrebbe la pena sacrificare la paesaggistica in cambio di questi benefici? pensi anche tu che in Basilicata tutto ciò sia irrealizzabile a causa dei tanti veri o presunti vincoli ambientali?

    Ovviamente giro la domanda anche a tutti gli altri candidati montesi.

    Ti rinnovo gli auguri e ti saluto        Aldo 

    per chi non l’avesse visto:

    http://www.ecoblog.it/post/9972/presa-diretta-su-raitre-dimostra-che-lenergia-dalle-rinnovabili-conviene-ma-non-in-italia#show_comments

  2. mauromartiello

    La soluzione a tanti problemi ambientali ed economici della nostra terra, e’ data da una nuova opportunita’: sfruttare l’energia prodotta da fonti rinnovabili. Ormai la tecnologia viene incontro a questa esigenza, con una accessibilita’ di spesa che e’ sempre piu’ alla portata degli imprenditori e dei cittadini. Innanzitutto pero’, le amministrazioni pubbliche devono dare il buon esempio. Bisogna dotare gli edifici pubblici di pannelli fotovoltaici, tutti! Dare la possibilita’ alle imprese ed ai cittadini di accedere a linee di credito costituite ad hoc, ed in questo gli istituti di credito devono  fare la loro parte,come deve fare la regione basilicata  e come fanno in altre regioni. Inoltre ribadisco che la green economy, che e’ calcolato possa creare da noi  250000 posti di lavoro nell’immediato futuro, e’ una realta’ in nazioni che sono piu’ evolute della nostra(avendo meno sole!). quindi l’applicazione di un sistema di tutela dell’ambiente e del paesaggio che gia’e’ attuata da chi produce da tanto prima di noi, e’la soluzione piu’ semplice. A chi dice che in italia o in basilicata non si puo’ fare,  io rispondo che non e’vero e che la soluzione non e’ quella di investire 34 miliardi di euro, dei cittadini, in centrali nucleari, gia’ una volta rifiutate dalla maggioranza di noi!

    1. tm

      scusa Mauro ma mi era sfuggita la tua candidatura.

      Voglio fare anche a te come ho avuto modo di fare agli altri candidati montesi il più grosso in bocca al lupo e che insieme possiate portare alto il nome del nostro paese e della nostra amata regione.

      tonino ditaranto

  3. mauromartiello

    Grazie di cuore. Spero che, anche se faticosamente, si possa segnare un passo in avanti sulla strada del rinnovamento politico e della risoluzione dei gravi problemi che attanagliano la nostra comunita’. La fatica e’ quella di affrontare una campagna elettorale autofinanziandosi, senza fare inciuci per non rendersi ricattabili e soprattutto affrontare anche se con famiglia a carico e distante, il sacrificio di un lavoro svolto al nord con tutto ciio’ che comporta, ma con la consapevolezza di non dover dire grazie a nessuno se non a se stessi e a chi avra’ fiducia in te.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi