Assemblea per Costituzione della Consulta

Montescaglioso

 Incontro per la lettura dell’atto costitutivo e la ratifica dello STATUTO.

Resoconto SESTO incontro

La sensazione generale è che il lavoro procede.

Ci sono concreti passi avanti. Nuove associazioni continuano ad affacciarsi per annusare l’aria.

Nel frattempo alle associazioni che hanno seguito fin dall’inizio le fasi di lavoro, tutto appare un po’ più chiaro: gli obiettivi, le finalità generali, gli scopi collettivi e gli interessi dei singoli associati… etc.

 

In questo incontro si è discusso sulla modalità di accesso alla Consulta, eventuali quote sociali… In particolare l’Associazione dei Commercianti Montesi (APM) ha chiesto se l’organismo fosse aperto anche alle realtà commerciali. Una domanda che ha generato qualche perplessità iniziale.

I vari interventi che si sono succeduti hanno prospettato vari esempi di collaborazione fattiva (facilità e coordinamento nella ricerca di sponsor, organizzazione di indotti culturali nelle fiere, eventi, etc.), tutti hanno concordato, infine, che qualunque forma associativa presente sul territorio che persegua finalità socio-culturali e non abbia scopo di lucro è la BENVENUTA nella CONSULTA.

Il Centro Sociale Anziani “Tre Colli” ha annunciato l’interesse alla CONSULTA ma ha deciso di aderire in un secondo momento (quando al proprio interno avranno definito gli assetti e gli incarichi del direttivo). Peccato! Nessun problema. Si spera in seguito di “ritrovali” lungo il cammino.

Perplessità, senso di "grigiore e freddezza" ha recepito  l’AGESCI nell’ascoltare interventi tesi a descrivere del come Finanziare le attività della CONSULTA. L’AGESCI ha esposto come le associazioni debbano invece pensare al da farsi puntando al volontariato, alla organizzazione e alla autosufficienza. I commenti successivi hanno spiegato che è impossibile creare continuità, efficienza, qualità, coordinamento senza immaginare di avere un progetto che abbia anche un piano "finanziario".

Cosa dire? Gli intervenuti hanno manifestato la volontà di andare avanti e in qualità di delegati hanno il compito di riferire nelle proprie associazioni quanto discusso nei vari incontri. Potranno prendere la decisione di farne parte e qualora lo volessero potranno apportare le eventuali modifiche alla bozza dello Statuto.

Si è stabilito che il prossimo incontro volontario e “operativo” si terrà Giovedì 29 Aprile, alle ore 19.00, presso l’Abbazia Benedettina, (Punto Servizi Culturali – ingresso dal Parcheggio – Piazza Papa Giovanni Paolo II) .

In questo incontro di lavoro si siederanno intorno al tavolo le persone che intendono curare la redazione “esecutiva” dello Statuto.

Lo statuto sarà letto (e si spera approvato) durante il SETTIMO incontro che si terrà Venerdì 30 Aprile – ore 18.00 – presso la sede dell’Associazione DONNA e VITA.

La porta è ancora aperta per tutti coloro che vorranno partecipare.

Commenti da Facebook

1 Commmento

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi