Il consiglio per un bel film da vedere.

                                                                    

 

Visto che siamo ormai all’epilogo di questo campionato mondiale di calcio vi voglio rendere partecipi ed allo stesso tempo informarvi che  sky cinema  sta  passando, in questo periodo, un bel film italiano che si chiama, appunto come recita la locandina, "complici del silenzio".

E’ un film ambientato nell’Argentina degli anni della dittatura dei generali ed in particolare nell’anno 1978 quando lì si disputarono e vinsero la competizione calcistica planetaria.

Trama:

  Maurizio Gallo (Alessio Boni), un giornalista sportivo italiano e Ugo (Giuseppe Battiston), il suo fotoreporter sbarcano a Buenos Aires come inviati al Mundial di Calcio del 1978.

L’evento sportivo, su cui si stanno accendendo i riflettori di tutto il mondo, è l’occasione per la Giunta militare di Videla per far cadere nell’ombra le gravissime violazioni dei diritti umani che va perpetrando:

-abrogazione dei diritti costituzionali,

-sospensione delle attività politiche e di associazione,

-proibizione dei sindacati, dei giornali,

-sequestro di attivisti politici sociali e sindacalisti oltre che di alcuni guerriglieri,

utilizzo della tortura per estorcere informazioni e l’avvio dell’applicazione del metodo della sparizione di massa.

Maurizio Gallo è anche corriere di una busta contenente del denaro per Ana, ex moglie di un argentino emigrato in Italia. L’incontro tra i due, il giorno dell’inaugurazione del Mundial, è amore a prima vista. Ma Ana è membro clandestino di una formazione guerrigliera che si oppone alla dittatura. Involontariamente Maurizio diventa complice e nel contempo strumento dell’esercito e delle squadre della morte per mettersi sulle tracce della donna e dei suoi compagni.

Catturati entrambi, conoscono, separatamente, le carceri segrete della giunta militare.

Solo alla fine del Mondiale, viene offerta a Maurizio l’opportunità del rimpatrio. L’uomo accetta a patto che alla ragazza sia concesso l’asilo presso la Nunziatura apostolica. Accontentato, durante i trasferimenti, Ana, che a ragione non si fida delle promesse dei suoi torturatori, fugge di nuovo scomparendo nella calca dei festeggiamenti per la vittoria dell’Argentina alla finale del Mundial. Anni dopo, il nome della donna fa parte della lista di quelle migliaia di persone scomparse, che sono chiamate desaparecidos.

Circa 30.000 uomini, donne, sacerdoti, insegnanti, professionisti, ragazzi e ragazze, scaraventati dagli aerei nell’Atlantico o sepolti in anonime fosse comuni.

Prima che per lei ciò accada, Ana ha la possibilità di scrivere a Maurizio una lettera per informarlo che ha una sorpresa per lui.

La stessa sorpresa che vent’anni dopo la scomparsa della donna aspetta Maurizio a Buenos Aires dove è tornato per testimoniare contro i militari, nella speranza che giustizia sia fatta.

Non vi svelo la sorpresa di Ana per Maurizio 😉

Film crudo e spietato senza se e senza ma che vuole far riflettere in un momento di gioia e spensieratezza, da monito affinchè questi momenti non accadano mai più.

Regia : Stefano Incerti

Cast: Alessio Boni, Giuseppe Battiston, Jorge Marrale, Florencia Raggi, Víctor Hugo Carrizo, Juan Leyrado, Daniele Tedeschi

Film uscito nel 2009


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi