giovedì 19 ottobre 2017

Piazza Racamato

Approfitto della discussione sul parcheggio per segnalare un’altra questione strettamente connessa. Sembra ormai certo, ma non ci sono ancora notizie ufficiali, che il Comune abbia intenzione di realizzare un accesso carrabile a Piazza Cavalieri di V. Veneto, con una bretella che taglierebbe P. Racamato. Tale soluzione consentirebbe di invertire la marcia sul Corso, passando sotto l’androne dell’abbazia. A parole tutti escludono la possibilità che il cosidetto piazzale del Loggione possa diventare parcheggio. Esisterebbe un preciso divieto in tal senso da parte delle Soprintendenze (Archeologia e Monumenti). E’però evidente che la strada al posto di P. Racamato apre la porta al grande parcheggio negli ex giardini dell’abbazia. Personalmente vedo nella distruzione di Piazza Racamato l’ennesimo scempio verso il patrimonio monumentale del paese. che sembra debba essere gestito a misura d’auto. I problemi, parcheggio, traffico, sono pesanti, eccome. Abito a S. Stefano e basta un piccolo ingorgo per vedere casa trasformata in camera a gas. Giudico positivo il risultato a piazza del Popolo. Positivo ma non eccezionale: bella pavimentazione; finalmente la rimozione dei marciapiedi; una intuizione originale per il monumento nell’acqua (realizzazione, però, non adeguata); un aspetto un pò funereo per la nuova collocazione delle epigrafi. In ogni caso, ripeto un risultato adeguato al contesto. I problemi creati dal solotto buono, però, si ribaltano nelle altre aree circostanti l’abbazia appartenenti ad un unico sistema di piazze e spazi. Come vasi comunicanti. La progettazione del comune rivelatasi adeguata per P. del Popolo, potrebbe riservare brutte sorprese per le altre aree. Trovo assurda l’idea di trasformare il piazzale del loggione in parcheggio e P. Racamato, da tempo un altro salotto, in strada carrabile. In conclusione questi interventi dovrebbero avere un livello adeguato di condivisione con la cittadinanza e tenere conto della tutela del patrimonio monumentale e del potenziale turistico. Tutto si risolverebbe meglio con un riduzione drastica del traffico nel centro storico da ottenere con la circolazione consentita ai soli residenti, così come avviene in tutti i posti civili. L’intero centro storico diventerebbe un unico salotto. I commercianti, ora spaventati dall’idea di un’area pedonalizzata lavorerebbero meglio e di più. Per P.del Popolo andrebbe verificata la possibilità di una pedonalizzazione parziale, almeno per ora, al fine di consentire l’inversione di marcia sul Corso. E’utile far sentire l’opinione dei cittadini. Bisognerebbe trovare un sistema per pesare al Comune e nella classe politica locale, sottraendosi al solito gioco di manifesti pro e contro. Discutiamo e soprattutto, proponiamo. Franco C.


Commenti da Facebook

67 Commenti

  1. admin

    Ma dici sul serio Franco?

    Realmente qualcuno sta pensando di sfregiare piazza Racamato trasformandola in una strada magari abbattendo anche l’alberone?

    Rimango esterefatto! Ma siamo ancora negli anni 60? ha ragione Lazarum… abbattiamo l’abbazia e facciamone un parcheggio… a questo punto se siamo così masochisti tanto vale fare le cose per bene!

    Possibile che nessuno si renda conto che il turismo è l’unica risorsa che in futuro potrà tenere a galla il nostro paese? Vogliamo darci la zappa sui piedi ad ogni costo?

    La mia proposta:

    Traffico automobilistico permesso solo ai residenti e a senso unico, facciamo una petizione per impedire questo ennesimo scempio e se tutto ciò non dovesse bastare…. maniere forti… sit-in, denunce… ecc.

    Chi mi aiuta a scrivere la petizione?

    1. Cinzia

      A questo punto, direbbe Lubrano, la domanda nasce spontanea: perchè non sottoscriviamo una petizione online con tanto di nome e cognome (senza nick) da sottoporre all’Amministrazione per far sentire la nostra voce di cittadini e chiedere delle risposte, se non proprio degli impegni?
      CHIEDIAMO:
      l’istituzione della ZTL per il centro storico con tanto di simpatici paletti che scompaiono nell’asfalto per consentire il passaggio in auto ai soli residenti,
      il senso unico per Corso Repubblica,
      DICIAMO:
      NO ai parcheggi in piazza del Popolo,
      NO allo scempio di piazza Racamato.
      Abbiamo a disposizione un potente strumento, la lettera aperta, per porre delle domande più che legittime a chi ci amministra per volontà del popolo. Usiamolo. Con tanto di nome e cognome. Lettera aperta significa risposta aperta.
      Se le cose non si possono fare, vogliamo sapere perchè!

      1. michela

        ho aperto solo ora monte.net
        scusate in questi giorni sono un pò assente.
        Sapevo, ahimè, dello scempio vociferato su piazza racamato.
        Non sono nuova a tali polemiche e soprattutto alla richiesta di un confronto aperto tra gli amministratori e la cittadinanza, chi ha sottoscritto la petizione per piazza del popolo conosce la vicenda.
        Ma piazza del popolo è stata fatta e devo dire che, nonostante i timori e le varie obiezioni apportate, il risultato non è stato indigesto a parte tutto quello che ha già detto Franco sopra che avrebbe meritato soluzioni diverse. sottoscrivo.
        ovviamente, neanche sto a dirlo, assolutamente nessun parcheggio nella piazza, io lo toglierei anche nel loggione, io non ho neanche la patente perciò potete capire che al problema macchine e parcheggio prorpio non sono sensibile, fosse per me chiuderei completamente il centro storico, ma cerco di essere realista e qiundi una soluzione credo debba essere trovata.
        sono d’accordo con felice per il senso unico, ingresso ai soli residenti, uscita da balconi sottani.io proporrei assoluta impossibilità dell’accesso in piazza cavalieri di vittorio veneto e altrettanto nel loggione.ma capisco che la mia tesi sia intransigente.
        Poi, vorrei riesumare un vecchissimo progetto di cui non si parla più almeno tra la cittadinanza comune, per questo mi appello ai tecnici, e cioè quello della costruzione di un parcheggio su più livelli in zona vallone, per intenderci, dietro porta degli schiavoni, despar, little pub, lato sinistro.
        zona oltretutto in situazione di forte degrado che potrebbe essere così rivalutata.
        chiedo a chi ne sappia qualcosa in più: quel progetto che fine ha fatto?
        risolverebbe il problema parcheggio centro storico e toglierebbe la gogna e la triste condanna che ormai pesa sul loggione.
        suppongo che si tratti di un grosso e forse troppo oneroso investimento finanziario, credo che sia questo il problema della non realizzazione, o mi sbaglio?
        Ora, tornando al tema di discussione cioè piazza Racamato,…E’FOLLIA PURA!!!
        E’ UNO DEI POSTI PIù BELLI DEL NOSTRO PAESE NON PERMETTIAMO CHE VENGA TOCCATO.
        SONO PRONTA A PETIZIONI E CATENE!
        Felix iniziamo con una sottoscrizione, una semplice raccolta firma con i veri nomi, ovviamente, già sul sito, e se necessario ne iniziamo una cartacea.come si può impostarla sul sito?
        Poi una cosa importante, dobbiamo chiedere con forza che si faccia un incontro da parte degli amministratori con la cittadinanza affinchè comunichino le reali intenzioni da sottoporre al giudizio dei cittadini, e che parta un concorso di idee, ciò non è avvenuto per piazza del popolo perchè magari tale richiesta, che mi ha vista protagonista e che condividevo appieno, ha assunto come sempre risvolti di “interesse politico”, questa volta credo che il sito possa dare un aspetto diverso alla questione.
        una volta raggiunto un numero adeguato di sottoscriventi potremmo spedire una mail, una lettera, una comunicazione, quello che sarà, al comune.
        topobiche_81

    2. titus

      Prima di dutto verifichiamo se è una notizia vera…
      non metto in dubbio la parola di F.C….
      Dopo di che, se corrisponde a verità…
      allora Proponiamo al sindaco di Roma di far asfaltare il collosseo così risolve i problemi di parcheggio in centro, al sindaco di Siena di aprire piazza del campo al traffico con annessa area parcheggio, ed infine al sindaco di Venezia di aprire Piazza san marco ai parcheggi.
      Bando alle ciance…
      Una Proposta:
      partendo dal presuppostao che si è mezzi uomini e mezzi macchine…
      1)Lasciare corso Repubblica a doppio senso…
      2)Utilizzare lo Spazio presente nella Piazzatta Cav. Vittorio veneto come area sosta…
      3)Aprire una sola corsia di Transito NON DI PARCHEGGIO su Piazza del Popolo in direzione Balconi Sottani. Lasciando
      Chiusa completamente il lato Chiesa Sant’Angelo
      Così Eviteremmo di avere Il largo del loggione non lo voglio nemmeno dire
      la proposta la possiamo discutere e migliorare…

      1. admin

        E perchè mai dovremmo continuare ad essere per metà uomini e per metà auto?

        Il doppio senso va eliminato… se si mantiene devi dare modo di fare inversione e aprire un transito verso balconi sottani non risolve il problema. O sbaglio?

  2. Francy Lomonaco

    Se il buon Mike72 è disponibile, o, qualche nuova faccia del giornalismo nascente, Sud Italia Radio.Tv sarebbe pronta per la realizzazione di un servizio Video da cui sarà facile evincere la reale posizione dell’Amministrazione Comunale. Mike72 se ci sei batti un colpo. Francy Lomonaco

    1. anycamy

      oltre alla petizione sarei dell’idea di formulare una proposta alternativa che stia impiedi, credo che non sarebbe male discutere con cartina alla mano le possibili alternative per dimostrare che ci sono altre possibili soluzioni. Magari i nostri amministratori peccano di fantasia!

      1. titus

        E’ la prima cosa logica che si vede scritta…
        Prima di tutto appuriamo se è VERO, qui si grida al lupo al lupo… appuriamo se sia vero o no…

        dopo di che con le carte alla mano si studia la viabilità…
        e le varie possibilità che ci possono essere…
        1)Per Balconi Sottani senso unico di marcia ad andare in direzione dell’uscita cantine.
        2) Per fare inverione Piazza Cav di Vittorio Veneto…
        e Sosta
        Il Fatto di Dire mezzi uomini e mezzi macchina era ironico…
        Poi credo che sarebbe una valida alternativa alla soluzione
        abbatiamo l’albero etc…

        1. admin

          titus forse manca un “secondo me” alla tua prima frase… per esempio secondo me non è molto logico mantenere il doppio senso in corso repubblica costringendo tutti ad ingolfarsi in piazza cavalieri di vittorio veneto.

          Questa si trasformerebbe quindi in una rotatoria????

          E addirittura si dovrebbe anche parcheggiare?

          E l’ingresso dell’abbazia lo vedrei bene per far entrare qualche macchina che cerca parcheggio ma far passare l’intero traffico di là…

          E poi piazza cavalieri di vittorio veneto penso che prima o poi dovrà essere sistemata e assumere pari dignità di piazza racamato, del loggione e piazza del popolo. O no?

          Comunque è la mia opinione, forse illogica.

          In ogni caso non mi hai spiegato perchè il doppio senso è necessario. Non vedo miglior occasione di questa per chiudere finalmente al traffico il centro storico. Cosa aspettiamo… che le macchine volino?

          Proposta alternativa da proporre?

          Traffico chiuso! Aperto solo ai residenti che salgono da piazza roma e scendono da balconi sottani. E se andare in macchina nel centro storico è la cosa più importante per i montesi… bhè allora facciamo ritornare piazza del popolo transitabile come un tempo. Che senso ha compiere altri scempi? Aspetteremo tempi più maturi.

          1. titus

            Forse ho peccato di presunzione…
            ma dato che sono abituato a ragionare con le carte davanti…pensavo e davo per scontato che fosse la cosa + logica…
            Ribadisco che stiamo scuoiando l’orso prima di acchiapparlo…
            e mi spiego.
            Non metto in dubbio affatto l’informazione in via ufficiosa che riguarda piazza Racamato…
            Ma dato che M’impegno ad informarmi in prima persona su quasta cavolata paurosa che qualcuno vuole compiere…
            detto ciò…
            Ribadisco un concetto…
            O si crea un’isola pedonale su tutto corso Repubblica con il solo transito riservato ai residenti.
            Oppure “secondo me”
            si corre il rischio che il largo del loggione diventi un parcheggio…
            credo che questa seconda possibilità…
            sarebbe ritornare ai tempi in cui i francesi usarono la nostra abazia come caserma.
            in passato attraverso diversi canali ho lanciato la proposta di realizzare all’interno del largo del loggione
            Una villetta con verde attrezzato…
            Risposte NIET….
            Ritornando al discorso iniziale credo “secondo me” che bisognerebbe studiare a tavolino una soluzione che metta d’accordo un po le esigenze di tutti…
            Penso che chi ha fatto un po di urbanistica sa che vi sono vincoli e limiti.
            Ed i piani di viabilità si vanno a costruire tenendo presente i vincoli ed limiti esistenti.
            la mia e Ribadisco la mia era una semplice proposta da migliorare non era la soluzione…

    2. ZODD

      Se proprio nn se ne puo fare a meno di chiudere il centro storico x i soli residenti, io credo che l’unica soluzione sia il senso unico di marci da balconi sottani a piazza del popolo x le auto , e doppio senso di marcia x i mezzi speciali tipo autoambulanze ,fornitori delle attività che risiedono nel centro storico. altre idee nn ce ne sn fino a ke le auto nn volano o nn ci costriamo na metropolitana.
      nn vi frekate la testa .
      tutto questo secondo Me.
      sarei anche daccordo da attuare il senso unico di marcia anche su molte vie del paese , in modo da dare piu parcheggio alle auto x le varie attività, ma di nn fare la figura degli stupidi kon i sensi unici di marcia , come la Domenica o i giorni festivi , xke poi diventa solamente un paese intasato di auto. o mi sbaglio signori?
      buona serata a tutti
      dimenticavo: anche io ho sentito della storia di abbattere l’albero , a sto punto come ribadisce lazarum buttiamo giu tutto pure monte e andiamo a vivere sull’autostrada. chissa se tra un autogrill e l’altro nn ci bekkiamo x un kaffe. akkiat gli uomini d’affari che girano sempre in auto x lavoro.
      alla prox

  3. Franco Caputo
    Spero solo di sbagliarmi.
    Su Piazza Racamato, ripeto, circolano molte ” dicerie ” e si notano sopralluoghi. Sarò felice di aver sbagliato. Mi limito a raccontarvi quel che si dice in giro. D’altra parte alcuni mesi orsono, l’idea mi è stata anche illustrata sommariamente da un amministratore ed ho avuto modo di esprimere qualche perplessità. La piazza, ricavata su un giardino interno al monastero delle benedettine, potrebbe occultare l’antico cimitero delle monache. Certo è che nella parte terminale la piazza nasconde una serie di locali interrati del monastero. Qualsiasi intervento sull’area sarebbe complicato da presenze archeologiche. Non ho problemi a riconoscere le cose ben fatte dal Comune ma nello stesso momento credo sia utile esprimere in maniera civile quel che non convince. Non ho dubbi sulla buona fede degli amministratori. Cercano una soluzione al problema determinato dalla pedonalizzazione di P. del Popolo circa l’inversione di marcia lungo il Corso. Semplicemente se la soluzione è questa, mi appare inadeguata. Non è il caso di accendere inutili polemiche. In maniera costruttiva si può aprire un confronto utile per tutti. Sono d’accordo: qualcuno potrebbe raccogliere una conferma o una smentita alle tante notizie che circolano. Fra non molto dovrebbero cominciare i lavori di pavimentazione a P. Cavalieri di V. Veneto. Immaginate le complicazioni. In questo momento la soluzione più ragionevole (non so se praticabile) mi sembra arretrare lo sbarramento a P. del Popolo e invertire il senso di marcia utilizzando, provvisoriamente la prima palma come senso rotatorio. Nel frattempo urge immaginare soluzioni definitive sul traffico a partire dal mitico parcheggio del Vallone e da una valutazione complessiva sul sistema delle aree verdi o pavimentate intorno all’abbazia. Franco C.
    1. titus

      Ho appena appreso in via del tutto ufficiosa che esiste
      tre le varie possibilità per “migliorare” la viabilità del centro storico vi sia anche una soluzione che riguarda piazza racamato…
      Sono sconcertato…
      Spero che almeno in questo caso l’ufficio delle belle arti e architettonici faccia il suo lavoro…
      non come è accaduto a matera con il parcheggio nei sassi.
      sono senza parole.

    2. RogoR

      Confermo quello che ha scritto Franco, è da un bel po che circolano queste notizie, e quando le “dicerie” iniziano ad essere piu di una, diventano una mezza verità.
      “Secondo me” 🙂 bisogna partire da una convinzione forte: su Corso Repubblica, Piazza del Popolo, PIAZZA CAV. V. Veneto, largo del Loggione e ci aggiungo pure Piazza Roma, non si sosta e non si transita. Punto.
      Bisogna ora capire chi sono i residenti del centro storico.
      “Secondo me” le “categorie” sono principalmente due:
      1- gli anziani, e questi non usano automobili.
      2- famiglie(di giovani?) che hanno scelto di dimorare nel centro storico per scelta di vita.
      Alla seconda categoria bisogna far capire che abitare nel centro storico ha i suoi pro e i suoi contro, uno di questi è proprio l’uso limitato dell’automobile.

  4. Franco Caputo
    Non gasatemi la camera da letto.
    Mi spiegate bene l’idea del senso unico con uscita da Balconi Sottani. Dove confluisce il traffico ? A) Bretella su via Matera (da costruire); B) Si inverte il senso di marcia di via Metaponto; C) Si arriva in C. Repubblica dall’arco di S. Stefano ” gasando ” la camera da letto del sottoscritto. La cosa mi preoccupa. Franco C.
    1. ZODD

      Caro io credo ke sia meglio che si entri da balconi sottani e si esc da piazza del popolo.
      fare il contrario sarebbe solo ridicolo .poi scendere x corso republica direzione piazza roma.
      questo io credo che sia ottimale, escludendo dal percorso i mezzi pubblici, autombulanze e fornitori di negozianti.

      1. admin

        Si, forse il senso di marcia migliore potrebbe essere a salire da balconi sottani e a scendere da corso repubblica.

        Per chi non ha chiaro di cosa stiamo parlando ho approfittato di google maps per creare una mappa interattiva.
        Il segnalibro indica Piazza Racamato. In rosso il percorso che si vorrebbe realizzare trasformando la piazza in strada, in verde il percorso alternativo che richiede però il senso unico e anche traffico limitato (solo per residenti?) poichè la strada che passa sotto la chiesa del crocifisso non è esattamente una superstrada.
        Se ho sbagliato qualcosa fatemelo notare!

        [gmap |id=map |center=40.556265232063254, 16.66349172592163 |zoom=16 |width=500px |height=374px |control=Small |type=Satellite |markers=40.55776507737398,16.66349172592163 |line1=40.55440260565257,16.665342450141907 + 40.555205538490036,16.665058135986328 + 40.555739463117554,16.664307117462158 + 40.556338594843695,16.663572192192078 + 40.55650977435212,16.66353464126587 + 40.55663612085141,16.66347563266754 + 40.556835829347854,16.663143038749695 + 40.55703961291382,16.662810444831848 + 40.55733306015911,16.662649512290955 + 40.55738196790828,16.662606596946716 + 40.557467556383344,16.66223645210266 + 40.55760205233738,16.662070155143738 + 40.55765911114535,16.661839485168457 + 40.557834362894326,16.661624908447266 + 40.557854740974875,16.66147470474243 + 40.55798516054365,16.66130304336548 + 40.558290830412396,16.66076123714447 + 40.55839272005852,16.66075050830841 + 40.558543516450186,16.66126012802124 + 40.55850683627807,16.66148006916046 + 40.55860465002571,16.66178584098816 + 40.55863725457651,16.66205406188965 + 40.55863725457651,16.662611961364746 + 40.558653556845925,16.663330793380737 + 40.55815226024483,16.663625836372375 + 40.557911799567485,16.663110852241516 + 40.5557476146056,16.665396094322205 |line2=40.55768356490528,16.663352251052856 + 40.55792810201356,16.663910150527954 + 40.55822154536448,16.663717031478882 + 40.55796070689387,16.663169860839844 + 40.55769171615662,16.663362979888916]

        1. titus

          Via BAlconi sottani secondo me potrebbe essere praticata solo per i residenti, poi e una stradina stretta e scomoda e non idonea a sostenere un traffico eccessivo.
          credo a mio parere che il Problema nasce per l’inversione del traffico e per il trasporto merci…
          Non so se è fattibile questa soluzione ma…
          1)dal piccolo incrocio che stà vicino piazzetta orologio in su…Traffico limitato per i residenti ed autorizzati con uscita balconi sottani…
          2) lo spiazzo asfaltato sul lato del convento delle Clarisse
          parcheggi, e al centro una rotatoia per le inversioni di marcia… Tenendo conto degli esercizzi commerciali in corso repubblica.
          credo che il problema… serio non e salire ma scendere
          Penso che il problema della congestione del traffico e data solo dagli ibridi uomo/macchina.
          forza spremete le meningi…
          dove non arriva uno con una intuizione ci puo arrivare qualche altro…

          1. ZODD

            titus doppio senso di marcia su corso republica solo x i mezzi autorizzati, ma solo su corso republica, altrimenti provedano i negozianti sul da farsi , o con altre sedi x il deposito merci oppure a staffette kon mezzi furgonati grandi quanto un auto, ad esempio quei pikkoli autokarri a 4 ruote . nn penso ke tutti i giorni arrivino autotreni di merci x due negozi.

          2. titus
            Proposta;
            1) corso Repubblica in Verde a doppio senso sino all'orologio
            così si da agli esercizzi commerciali di potersi approvigionare.
            2)Inversione di Marcia con snodo nell'area asfaltata, del convento delle Clarisse...(area gialla)
            3)Lenea rossa traffico limitato ai residenti e mezzi autorizzati tenendo presente che via balconi sottani e una strada che puo sorbire solo una percentuale bassa di traffico...
            4)Piazzetta Cav. Vittorio Veneto in Giallo area sosta residenti ed autorizzati.
            Secondo me
            In questo modo si potrebbe salvare Piazza Racamato e rivalutare in qualche modo Piazza cav. Vittorio Veneto...
            Chiaramente la mia è una proposta...
            Fonte di discussione...


          1. admin

            Se si… non posso far nulla se non consigliarti di installare firefox. Ne guadagneresti in ogni senso.
            Se invece stai giustamente usando firefox… allora il problema è serio.

          2. admin

            …ho modificato gli script per far funzionare la mappa anche su explorer. Cinzia li vedi adesso i colori? riesci a zoomare e spostare la mappa?

        2. ZODD

          Ciffo aggiungi all amappa x il senso unico queste vie:
          da via Fioume direzione Curva del carro ( nn so kome is kiama la via) senso unico in salita,poi direzione via metaponto senso unico anche qui come gia lo è in salita direzione arco a jam, e anche la strada che va dalla chiesa madre al vallone con uscita piazza roma.
          questa soluzione a mio avviso è la migliore x tutto, nn solo x la questione di piazza racamato.

        3. Vitius

          Mitica la mappa!!!
          Non avevo mai visto monte dall’alto…
          In ogni caso, la sola idea di buttare a terra mezzo paese per consentire una viabilità ke prima c’era è ridicola!!
          Se le condizioni sono queste,e il montese nn è disposto a fare sacrifici,allora riportiamo la situazione a come era prima e buonanotte ai suonatori!!!
          E vuj,com la p’nzat?!
          -Vitius-

    2. Cinzia

      Per consentire il senso unico sul corso da piazza Roma a piazza del Popolo, si potrebbe pensare all’inversione del senso di marcia di via Metaponto, prima di tutto per non soffocare nel sonno Franco & famiglia ;), ma soprattutto per evitare di assistere al pietoso ingorgo di macchine sotto “l’arc a jamm'”. Quali sarebbero le “controindicazioni”?

  5. lazarum

    il problema della viabilità del contro storico è un falso problema…
    porco mondo! ma siamo rimbecilliti, in una mia utopistica e quanto mai sconcertante realtà (sub urabana) dovrebbe essere una zona a traffico a limitato…ma che accidenti ci mettiamo ad abbattere costruire allargare calpestando la storia del nostro paese. se la viabilità deve agevolare gli idioti oltranzisti dello struscio in auto…allibisco…spero di avere molto male interpreato e confuso il senso del topic in questione…nn si può rendere scorrevole il traffico in una zona che per motivi strutturali ed urbanistici nn è stata concepita per auotmobili…ma perchè nn cerchiamo di combattere l’assalto al centro storico? indipendetemente dai diritti dei residenti che devono essere tutelati tra i quali il libero l’accesso ed il parcheggio e ci mancherebbe altro…ma nn mi sento di tutelare il diritto al cazzeggio (benche mi ritengo esimio ed illustre profeta…della dispciplina in questione) il centro storico deve essere zona off limits! e nn ci piove
    scusate l’intransigenza…ma se le cose devono cambiare è bene che cambino in meglio. se ci sono ragazzi e ragazze interessati a forme di protesta civile ma eclatanti…bhè contattatemi ‘sta volta a monte ne vedranno della belle…pubblicco annuncio no global…pro global
    Avast…stupide galline che si azzuffano per niente..

  6. azzurra

    Ciao a tutti, belli e brutti!
    I brutti, ovviamente, siete tutti voi che volete cancellare piazza Racamato, le sue panchine, i bambini che ci giocano d’estate; siete tutti voi che volete cancellare “l’albero”, diventato ormai un monumento, siete tutti voi che volete cancellare gli uccelletti che sull’albero-monumento hanno costruito la loro casa…siete tutti voi che con un colpo di spugna volete cancellare quest’angolo grazioso del nostro paesello. E’ vero, michela,è FOLLIA PURA!
    Ma vi rendete conto, è mai possibile che possa esservi venuta in mente una cosa simile? Non si può e non si deve compiere questo ennesimo scempio!
    Non potete e non dovete farlo, sì non dovete farlo perchè noi, vale a dire io,Franco, Francy,ciffo,Cinzia,Michela,Titus,Anycamy,ZODD, RogorR non ve lo permetteremo! E’ vero siamo solo in 10 ma, vi assicuro,siamo forti e determinati, Montescaglioso è anche nostra,non potete decidere da soli, non si migliora(?) la viabilità del centro storico peggiorando tutto il resto…ed io, povera illusa, che sognavo da piazza racamato fino al largo del loggione tanto verde attrezzato dove potermi rifugiare durante i caldi pomeriggi di agosto in compagnia di un buon libro!
    Poi, se posso permettermi, un caloroso invito a tutti voi giovani registrati su monte.net che fino a questo momento avete frequentato in maniera assidua questa piazzetta, ma solo in modo passivo: siete giovani preparati, intelligenti, desiderosi di cambiare il mondo, beh cominciate a fare qualcosa per cambiare monte, siate più attivi, fate sentire le vostre voci, questo argomento è troppo importante per restare muti…coraggio!azzurra

    1. anycamy

      rassumendo, secondo me il circuito a senso unico per i soli residenti da balconi sottani non è da scartare.
      Se ad usufruire di tale possibilità sono solo i residenti, come in tutte le città in cui molti di noi viviamo, credo che il problema dell’eccessivo traffico sarebbe risolto e la camera da letto del nostro carissimo amico franco salva.
      Si alla chiusura del centro storico al traffico indiscriminato, concordo pienamente, tanto non ho una macchina e mi auguro di farne a meno ancora per molto!
      Viva l’arroganza dei pedonisti difronte allarroganza degli automobilisti ad oltranza!

    2. Cinzia

      Bentornata Azzurra!
      Mi unisco al tuo appello verso gli utenti “afoni” di monte.net: tirate fuori la voce anche voi… Alla fine siamo sempre in pochi, i soliti noti, a scrivere con il rischio (?) di diventare noiosi!!! Fatevi sentire anche voi!! Non pensate che la causa in questione meriti una presa di posizione netta e … sonora?!? Se non possiamo cambiare il mondo, proviamo almeno a cambiare Monte…

    3. lazarum

      come brutto onoris causae della comunity..mi sento quanto meno indignato…azzurra proprio dello zombie ti diemntichi…gli zombi son oil ventre della società contemporanea a detta di j. romero (loro padre padrone) lo zombie rappresenta la forza sociale senza parola il popolo nn rappresentato dalle istituzioni che si fa giustizia da solo
      (mangiando…i belli).
      cmq siete in 11 ok? se propio la mia meta-morfosi ombrosa ovvero lo scivolamento verso il buio e la deriva gothic-romaitica del mio avatar (puro ‘800) nn vanno bene…pazienza…mi renderò piu simpatico per compensare…la mia orribile bivalenza.ciao azzurra cmq sono d’accordo con te. facciamoci senttire

  7. Franco Caputo
    A tutti grazie per il pensiero sul rischio gasificazione. Nell’immediato risparmierò l’acquisto delle maschere. Vorrei comunque capire se qualcuno ha conferma ufficiale del progetto. Non è un passaggio secondario. Diversamente discutiamo a vuoto. L’Assessore ai Lavori Pubblici ha convocato per il giorno 11 ottobre, ore 18, sala del consiglio comunale, una riunione pubblica ” per discutere sulla bozza del N.R.U “. Si tratta del regolamento urbanistico in approvazione al Comune, ovvero il documento sul quale i DS prima e i Verdi, dopo hanno rifiutato il confronto. Sono invitati un pò tutti. La missiva scrive ” Si precisa che durante la riunione saranno acquisite le eventuali proposte scritte da parte delle SS.LL “, traduco per Signorie Loro. Il Centro di Educazione Ambientale, presenterà una valutazione molto articolata su questo documento ed in particolare sulle politiche di assetto del centro storico e del territorio che successivamente pubblicheremo sul web. Sottrarsi al confronto non paga. L’Assessore ai LL.PP., per esperienze avute nei mesi scorsi è persona aperta ed estremamente disponibile al confronto. Non tocca a me assegnare voti, ma ritengo inutile e fuorviante aprire fronti ” conflittuali ” che poi si traducono nella consueta sfilza di manifesti ed in irrigidimenti frontali. Coglierei l’occasione dell’assemblea dell’11 ottobre per presentare al Comune un documento su P. Racamato che sintetizza le preoccupazioni di cui discutiamo. Un documento, pacato, costruttivo e propositivo.
    Personalmente, ripeto, sono convinto della buona fede degli amministratori. Secondo me si tratta di una non adeguata valutazione delle conseguenze dell’ipotetico intervento. I vantaggi immediati, inversione di marcia sul Corso, non sono paragonabili agli svantaggi. Un eventuale documento per l’11 ottobre potrebbe contenere anche una valutazione su un altro problema. L’Amministrazione Provinciale (centrosinistra) ha in progetto la scorrimento veloce Monte-Matera. Come sempre non ci sono notizie precise sul tracciato. Sembrerebbe che questo interferisca (non saprei con quale ” intensità ” )con il percorso del Regio Tratturo che scende da Monte Vetere, giunge alla grande curva della ex stazione, prosegue fino alla periferia di Matera. Il CEA ha già avuto modo di manifestare la non condivisione di un eventuale tracciato stradale che possa interferire più o meno pesantemente con la rete dei sentieri e dei tratturi che legano Monte a Matera ed alla Murgia. Oltre alla grande valenza paesaggistica e storica, il sistema ha un grande potenziale in un’offerta turistica basata sull’escursionismo, il trekking, la bici, il cavallo etc. Il Comune ha invitato la Provincia a rivedere il tracciato e su tale richiesta degli Amministratori sono completamente d’accordo. Franco C.

  8. RoKKo77

    ieri pomeriggio si è tenuta la riunione con i commercianti della zona insieme al sindaco per adottare una soluzione, a breve saprò un responso visto che mio fratello detiene un attività che potrebbe essere compromessa da una decisione dell amministrazione sbagliata quindi, calma come sempre 🙂

    1. RoKKo77

      Allora!si potrà salire e scendere come si è sempre fatto!la manovra di ritorno avverrà attorno alla prima palma di piazza del popolo preservando monumento e tutta la bella parte di dietro, quindi piazza racamato resta intatta!il largo del loggione e piazza vittorio veneto saranno per metà parcheggio come è sempre stato e nessuno si è mai lamentato e ci sarà credo una zona verde a quanto ho capito ma di piu non so comunque sia spero che questa risposta metta in pace tutti!

      1. Franco Caputo
        Allarme rientrato ? Con la decisione raccontata da Rokko77, il problema per ora sembrerebbe risolto. A me la soluzione sembra adeguata. Se però Rokko potesse saperne di più….è una soluzione temporanea determinata dall’imminente avvio dei lavori su P. Cavalieri di V.V. o una scelta definitiva ? D’accordo su un parcheggio a P. Cavalieri di V.V., in attesa di altre soluzioni (è il male minore). Il cuore del problema ( e del sistema abbazia )è però l’area del loggione. Su questo spazio ci sono notizie più dettagliate? Questa discussione è una bella dimostrazione di partecipazione alla vita del paesello. Addirittura le foto con tanto di grafica esplicativa. Franco C.
        1. titus

          Caro Franco C. concordo con te…
          Questa è la dimostrazione che i tempi stanno mutando nella nostra piccolarealtà…
          Esiste una coscienza critica inteligente, fatta di dialogo e di proposte…
          Io credo che i tempi del sig. NO o del sig. SI a tutti i costi debbano mutare…(sono ottimista in questo)
          Solo il confronto diretto tra i vari Soggetti che rappresentano una società o una realtà puo portarla alla crescita.
          Il tutto non è un discorso retorico o utopico, oggi è accaduto ciò che molti di noi, penso auspicavano…
          si è passati da un piccolo gruppetto di amici o conoscenti per strada in una piazza Virtuale (che poi non lo è mica tanto.
          Credo che sia un piccolo tassello inserito nella nostra realta.
          Non Bisogna cantare vittoria…ma una certa opinione pubblica propositiva esiste…e sta crescendo…
          per il bene del Nostro Paesello.
          P.s.
          non è un cantar vittoria… una piccola considerazione personale, naturalmente opinabile e soggettiva.

          1. RoKKo77

            Ma possibile che ogni volta che ci sia qualunque evento o qualunque lavoro bisogna sempre far circolare le voci in giro magari spesso e volentieri infondate?io mi sono semplicemente basato su fatti come anche due mesi fa quando hanno dato alla popolazione la piazza ero fiducioso che l azienda appaltatrice provvedesse a correggere parte degli errori commessi durante la realizzazione del momumento, beh se qualcuno ci andasse adesso su a piazza del popolo noterebbe che ci sono dei lavori di correzzione del monumento e non solo e spero che ci siano altri come me e so che ci sono, che guardano sempre con fiducia a chi ci amministra localmente e non cade nell errore di muovere polemiche inutili che danneggiano noi stessi cittadini di montescaglioso.se mai dovessi avere nuove notizie riguardo il loggione sarò lieto di comunicarle.:)

      2. titus

        Se ciò che dici e non ho dubbio di dubitarlo
        Potrebbe essere una soluzione che metterebbe d’accordo le divese esigenze dei commercianti e dei residenti…
        Almeno si salverebbe P.zza Racamato e si riqualificherebbe P.zza Cav. Vittorio veneto e Soprattutto largo Loggione con una sistemazione a verde attrezzato…
        Rokko77 che tu sappia vi è un documento ufficiale di questa proposta?
        -Sarà messa a vaglio della cittadinanza e dei fruitori di quelle aree?
        – Ho rappresenta un’indicazione di massima?

      3. gbraddi

        La soluzione prospettata da Rokko77 e comunque consigliata da Franco Caputo, attualmente è l’unica realizzabile. Le alternative al traffico tipo balconi sottani sono improponibili data l’esiguità delle strade e la lunghezza del percorso peraltro in certi momenti a doppio senso.
        Per cui girare intorno alla prima palma mi va anche bene anche se immagino che con un pò di traffico in più ci saranno delle difficoltà perchè la rotonda che si andrebbe a creare non riuscirebbe a smaltire il traffico. Provate a ricordare quando era in funzione la vecchia piazza del popolo e come si intasava lungo il percorso in presenza di matrimoni o eventi religiosi; figuriamoci ora che il percorso si è abbreviato ed in prossimità della futura rotonda si dovrà smaltire più velocemente lo stesso numero di macchine. Altre soluzioni non ne vedo e credo che alla fine si dovrà percorrere di nuovo la piazza come era prima dei lavori fermo restando l’impossibilità a parcheggiare.
        La situazione attuale di girare dentro Piazza Cavalieri di Vittorio Veneto è improponibile e può far felice solo i carrozzieri che chissà quante fiancate avranno già riparato.
        Certo se imaparassimo ad andare un pò di più a piedi e regalassero un pò meno patenti …

      4. admin

        Rocco qual’è la tua fonte?
        Se sei così sicuro di quello che dici non farai certo una gaffe mettendo nero su bianco il nome dell’amministratore che hai contattato. Perchè non gli chiedi un comunicato ufficiale da pubblicare?

        A parte questo comunque secondo me la questione non è chiusa. In che senso?
        Il fatto che piazza Racamato non venga distrutta mi fa certo tirare un sospiro di sollievo ma in un ottica futura una scelta coraggiosa e di sviluppo è stata solo rimandata.
        Per me è un dato di fatto che l’unica fonte di sviluppo sicura su cui Monte può lavorare con potenzialità enormi ancora per niente sfruttate è il turismo.
        Ok… piazza Racamato è salva. Ora parliamo del domani.
        Cosa vogliamo fare per inserire finalmente Monte in un circuito turistico che porti al paesello un pò di fresco denaro? La nuova Piazza del Popolo e la futura Piazza Roma sono i primi passi. Poi bisognerà sistemare i dintorni dell’abbazia, interi quartieri del centro storico, aprire chiese e monunenti, chiudere il traffico, costruire parcheggi e chissà quanto altro. Le elezioni si avvicinano. Quando vedremo qualche manifesto che invece di criticare la parte opposta con in testa solo la “poltrona” elenca attività da eseguire per il bene del paese con precisi impegni su tempi e modalità?

        E comunque rimango della mia idea: traffico chiuso subito!

        1. RoKKo77

          Non so se è stato letto il post precedente a quello in cui comunicavo il percorso da seguire e la notizia che piazza racamato non ha nulla a che vedere con la viabilità, nel pomeriggio del 4 ottobre nella sala consiliare del comune il sindaco ha invitato i commercianti del centro storico e molti cittadini per chieder loro parere sul da farsi e si è giunti alla decisione che ho comunicato, quindi gbraddi non è frutto di nessun franco caputo questa decisione (non me ne voglia franco ma vorrei che si facesse chiarezza), è una decisione che ha messo daccordo la gente come me, come francy lomonaco, che vive questo problema maggiormente visto che noi ci abitiamo in quella zona e vediamo quanta gente sale solo per hobby quando ne potrebbe fare a meno.Un altro problema per risolvere la viabilità del centro storico e dare respiro all’arteria principale sarebbe tentare di terminare la strada delle vignali alla quale i lavoro sono purtroppo stati bloccati per l’opposizione di chi non cerca lo sviluppo della nostra comunità ma vuole per se solo trovarsi seduto alla poltrona a prendersi i meriti di altri.se qualcuno sa qualcosa in piu sul fatto che la realizzazione della strada delle vignali è stata interrotta improvvisamente vorrei che lo esponesse perchè si tratta di un fatto molto grave, di certo posso assicurare che non è vololtà di quest amministrazione iniziare i lavori e non completarli perchè ci sono opere come piazza del popolo iniziate molto dopo e terminate prima.

  9. For Peace

    Caro Ciffo, appoggio in pieno le tue riflessioni e considerazioni a riguardo del turismo, fra un po’ di giorni, se non è già uscito, uscirà un mio articolo che parla del tema e delle prospettive in vista di un possibile cambio ai vertici dell’amministrazione comunale, tra l’altro Mike se sei in linea e vuoi pubblicarlo sul sito mi farebbe piacere (da Vincenzo).
    Questo forum consente e dimostra come noi ragazzi e non, e che per buona parte siamo fuori dal paesiello, abbiamo mille proposte per la crescita positiva della nostra cittadina, e si, guardiamo modelli di sviluppo già riusciti e di successo e vorremmo che anche noi ci allineassimo per poter finalmente vivere meglio.
    Purtroppo però seppure siamo nel 2006, e di cose ne sono successe davvero tante nel mondo, la classe politica montese è rimasta sempre quella, oppure anche se si dice in cambiamento, ragiona con una impostazione superata.
    E’ bellissimo poter parlare di cose che ci riguardano
    direttamente perchè Montescaglioso è nostra ma, purtroppo ci scontriamo contro un muro insormontabile.
    Un conto è l’idea ed un’altro è il processo per arrivare a contretizzare le proposte positive.
    Allora ben vengano le occasioni di incontro per dire la nostra, ma poi dobbiamo passare effettivamente all’atto pratico, con questo voglio dire: ENTRIAMO NEI PARTITI E DICIAMO LA NOSTRA.

    1. Francy Lomonaco

      Caro ForPeace, questo tuo Post merita più rilievo. Dovresti collocarlo fra gli argomenti del forum.

      Avviso ai Naviganti:
      Mi permetto di dare qualche consiglio.

      Mi sembra che siamo un pò disordinati, questo sito confonde le idee dei potenziali visitatori.
      Credo sia doveroso e utile attenersi al tema del FORUM, fa parte di una forma di rispetto di tutti coloro che hanno voglia di seguire determinati argomenti e che puntualmente scorrendo i Post si accorgono che si sta parlando di altro.

      Scusate dovevo farlo (per il mio bene)!
      ForPeace non è rivolto a te!

  10. Franco Caputo

    Piazza Racamato

    Piazza Racamato com’era.
    Giusto per ricordare le demolizioni e le perdite nel centro storico negli ultimi decenni: demolizione di metà castello a p. Roma; demolizione del quarto chiostro del convento delle monache; sventramento di p. Cav.ri di V.V., anticapiazzaetta interna all’abbazia; riempimento del piazzale del loggione con macerie e detriti. Nell foto, il braccio del convento che chiudeva p. Racamato, demolito per aprire un varco tra abbazia e corso. Ci facciamo male da soli. Franco C.

    1. admin

      Non immaginavo che piazza Racamato un tempo era chiusa. Insomma il convento delle clarisse è il manuale del perfetto scempio! Roba da far studiare ad architettura!
      Franco immagino che gli scempi fatti in passato non si limitano solo a quelli che hai elencato. Dico bene?
      Il chiostro di S.Agostino per esempio.

  11. For Peace

    Caro Francy,
    ho capito bene che l’oggetto del mio commento è leggermente diverso dall’argomento proposto in alto, ma se leggi attentamente quello che giustamente proponeva Ciffo, io ho seguito lui, e poi mi sembra che alcuni argomenti siano interrelati.
    Ciao e buona navigazione

    1. LomFra

      Non credo ke sia opportuno seguire le divagazioni di altri quando portano fuori argomento! Non per polemizzare, ma cito il mio caso… trascorro 5 giorni a settimana a bari, e la maggiorparte di questi 5 sto senza andare su internet! qnd torno ed entro in un argomento vedo ke molti portano le cose su piani completamente diversi, allora sn costretto a rileggere tutto, ma poi mi accorgo ke arrivo a domenica pomeriggio e devo ripartire! così nn posso più rispondere, anke se a qualkuno forse farebbe piacere, ci terrei a dire la mia, quindi… si tratta solo di facilitare la lettura agli altri, aprendo argomenti appositi! ma come vedi sono uscito fuori tema anke io! non ho nemmeno accennato l’argomento di piazza racamato, e sto facendo volume nel forum, qualkuno sicuramente non gradirà… cavolo quanto è difficile! cmq se si riesce a darsi qualke controllata forse è meglio — ci provo anke io!

  12. Franco Caputo
    Nessuna rivendicazione.
    Lungi da me l’idea di rivendicare alcunchè. Ho posto un problema al quale ne sono connessi altri. Ne è scaturita
    una interessante discussione e nel frattempo è maturata una soluzione condivisa. Con un pò di buon senso le cose si risolvono. Resta la domanda se siamo in presenza di una soluzione provvisoria o definitiva. Buon senso x buon senso, due piccole proposte a lato del problema principale. A P. del Popolo e P. Cav. V.V., sono stati effettuati scavi archeologici che hanno rivelato un’assetto dell’area completamente diversa da come la si immaginava. E’risultato impossibile lasciare fruibile le strutture ritrovate. Vedrei bene per le due piazze qualcosa, tipo un totem o pannelli, che informino i cittadini ed i turisti sulla storia dell’area. Magari collocati a P. Racamato. In attesa, dopo il completamento degli scavi, di una pubblicazione o di un evento didattico. Infine a piazza del Popolo manca il fontanino in ghisa dell’Acquedotto Pugliese. Uno dei primissimi modelli. Rappresentava un pò la storia del quartiere. Generazioni di famiglie a prelevare acqua. Dovrebbe ritornare al proprio posto. Franco C.

    1. anonimoperilmomento

      Ciao ragazzi, cari concittadini. ho letto con molta attenzione questo 3d. Vorrei quindi provare a trarne delle conclusioni dalle quali tirerò fuori una mia personalissima speranza. Abbiamo parlato di viabilità, di effettivi e presunti scempi, di commercio etc etc, ma soprattutto abbiamo parlato di “centro storico”. Il mio pensiero è quello che il “centro storico” sia la memoria storica, sociale, culturale di una comunità e non deve avere nessun prezzo!!!! Questo per dire che non sarei disposto a barattare il “centro storico” per niente!!! Purtroppo la nostra civiltà è stata travolta dal repentino e disordinato sviluppo del dopoguerra, durante il quale ci siamo voluti dimenticare il passato e abbiamo mitizzato il futuro: abbandonando i “centri storici”, colonizzando i “centri storici”, modernizzando i “centri storici”. E’ arrivata l’ora in cui, almeno noi giovani, dobbiamo ritornare a guardare al passato e preservarlo… “Senza passato non esiste un futuro”…. Io, ringraziando il Cielo, ho avuto la possibilità di viaggiare e conosco buona parte dell’Italia e di “centri storici” ne ho visti parecchi. Bene! In moltissimi altri posti (soprattutto da Roma in su) i “centri storici” vivono di una ferrea regolamentarizzazione sia edilizia, che commerciale, che viaria. E questo è l’unico modo per preservarli e sopratutto per renderli appettibili sia turisticamente, che commercialmente, che abitativamente. Nel nostro paese purtoppo siamo abituati male! MOLTO MALE!!! TROPPO MALE!!!! E penso alla discussione fatta su questo forum durante il periodo estivo sulla chiusura al traffico di corso Repubblica, e penso a tutte le volte che molti nostri amici (INCIVILI) parcheggiano su un lato di corso Repubblica incuranti delle esigenze altrui, e penso a quanto ci pesa fare 400 metri a piedi, e penso a quanti politici hanno dovuto (per motivi elettorali) “imputtanire” in “centro storico”, e penso a chi si compra la casa in quelle zone e pretende di arrivare con la macchina sotto il portone, e penso a chi (nonostante per piacere) vuole arrivare alla birreria (possibilmente al bancone) in macchina, e penso a chi parcheggia l’auto a Piazza Roma per una intera giornata, etc etc etc. Ma ragazzi…. quando andate a Matera, o a Ginosa, o a Bernalda, o in qualsiasi posto del mondo fate lo stesso?????????????????? NO CREDO PROPRIO DI NO!!!!!! Anzi pagate anche il parcheggio. E allora??? Dove è il problema???? Le attività commerciali dei paesi che ho nominato sono morte?? Le Birrerie non ci sono??? Le persone non ci abitano??? Riflettete… Riflette… Io auspico la chiusura al traffico (naturalmente esclusi i residenti) di tutto il “centro storico”, il pagamento del parcheggio a Piazza Roma (con tariffazione a scatti di mezz’ora), un piano urbanistico per il centro storico che obblighi (naturalmente con mezzi di sussidiarietà) la pitturazione ciclica dei palazzi, un piano urbanistico per il centro storico che non contenga l’attuale varietà di colori possibili, un piano del commercio che indichi il centro storico come “commercialmente colonizzabile” solo da attività che non prevedano il passaggio di mezzi pesanti; e auspico altro ma l’elenco sarebbe infinito. Noi, solo noi giovani generazioni, possiamo trovare “le palle” per fare questo e se le dovessimo trovare i nostri figli, i futuri “Franco Caputo” (consentimi la stimata citazione ;-)), i futuri commercianti, i futuri albergatori, i futuri residenti, etc etc ce ne renderanno grazie. E allora ragazzi iniziamo col dialogare nelle nostre case, portando le nostre esperienze di viaggi, le nostra cultura, “imponendo” con la forza delle motivazioni e del dialogo il nostro futuro. solo facendo capire a nostro padre che può farsi due passi per andare alla tabaccheria possiamo pensare di migliorare il mondo e sopratutto di essere protagonisti del nostro futuro; solo convincendo gli amici commercianti che “è tutta una questione di abitudine” e che, invece, è un grosso investimento per il futuro; solo iniziando a lasciare le nostre macchine parcheggiate civilmente; solo….. Sperando in un futuro migliore… …a partire da un vero “Centro Storico”, da un “Centro storico” degno di tale nome, da un “centro storico” da vivere… Buonanotte

      1. admin

        Sono d’accordo con te anonxilmom!
        In qualche modo ci lamentiamo sempre per i piccoli “fastidi” che possiamo trovare nel nostro paese e ci facciamo andare bene tutto o quasi quello che invece troviamo altrove!
        La mentalità deve cambiare e sta a noi per primi cercare di cambiare, “parlare” e sensibilizzare.
        E’ anche vero però che c’è bisogno a volte di scelte coraggiose da parte di chi ci amministra (in senso generale). Certo è più comodo tenere tutti contenti lasciando le cose come stanno ma scelte scomode sono indispensabili per cambiare lo stato delle cose.

    2. titus

      Mi compiaccio del fatto, che non sia stato l’unico a notare la mancanza, di qualla vecchia fontanina in ghisa…
      Gia in un vecchio post inerente al rifacimento di piazza del popolo sottolineavo ciò.
      Chiunque potrebbe oggi dire che tale “oggetto”, non avrebbe ragione e funzione d’esistere.
      Dato che oggi si ha l’acqua corrente nelle case, ma essendo un centro “storico”, secondo me per ricordare ciò che è stato quel luogo poteva pure rimanere.
      Senza fare polemica ed altro…

  13. Franco Caputo

    Foto anni ’60.

    Hai detto bene, Felice, avevo dimenticato la parziale demolizione del piano superiore del convento di S. Agostino e la costruzione in c.a. di 3 piani nel chiostro del monastero. Riepilogo alcuni scempi allegando una foto aerea degli anni sessanta scattata quado erano da poco terminate una serie di ammodernamenti, ovvero demolizioni. Solo per ricordare i danni che rischiamo di fare a noi stessi e che, come ho già scritto, P. Racamato è parte di un sistema e di un problema. Erano altri tempi ed altre sensibilità. Siamo custodi di un grande patrimanio culturale e se questo non interessa almeno riconosciamone l’interesse economico e turistico. Ma il danno è fatto e pure irreparabile, o quasi.

    La legenda per la foto.

    1. Frecce rosse: entrata di tre gallerie di accesso ai seminterrati utilizzati dai monaci per il trasporto di derrate e attualmente sepolte dalle macerie prodotte fino agli inizi anni ’70.

    2. Linea azzurra: delimitazione tra il piazzale davanti al loggione e quello davanti allo stemma benedettino, più basso del primo di oltre 3 metri. Lo spazio giardino era su due livelli.

    3. P. Cav di V.V., in rosso, ingombro del braccio dell’abbazia che chiudeva la piazza verso v. Pagano demolito per aprire un varco verso il Corso.

    4. P. Racamato, demolizione di un braccio del convento.

    5. Lavori in corso sulla chiesa delle monache con la ricostruzione della facciata e di parte della volta. Scomparsi il portone ligneo intagliato e la cantoria in legno.

    6. Demolizone quarto chiostro convento delle monache: appare appena terminato.

    7. Area davanti allo stemma benedettino riempita di macerie tra anni sessanta e settanta. Nasconde oltre alle gallerie, forse una anche gradinata di raccordo con P. Cva. di V.V. 

    8. Configurazone dei tetti dell’abbazia ereditata dai secc. XVIII-XIX. Le antiche coperture sono state demolite dalla Soprintendenza e sostitute con una enorme struttura in cemento armato.

    9. Avvio demolizione del primo chiostro del monastero delle monache. Bloccato dalla Soprintendenza di Bari. Ricostruito dal comune nel lotto lavori in corso: uno spettacolo. Franco C.

    1. LomFra

      E’ incredibile… Sono Senza Parole… Nemmeno la II Guerra Mondiale l’aveva compromessa così la nostra perla bianca! E’ bastata una soprintendenza…! E il bello è che l’abbazia non avrà mai una destinazione d’uso… secondo me è solo fonte di guadagni facili per le amministrazioni che si susseguono e si susseguiranno(spero di essere disinformato io, e ke ci sia un pò di buon senso…)!!! non la si può lasciare ancora nella mani dell’assessorato ai lavori pubblici, credo sia necessario un comitato di cittadini, imprese e cooperative che collaborino con enti culturali e turistici, al fine di darle finalmente una destinazione d’uso! Altrimenti è sempre la stessa storia! ki scende ki sale ma le cose non cambiano! Non credo che siamo così incapaci… anzi invito felice a lanciare un bel sondaggio su ki vuole ke l’abbazia abbia una destinazione d’uso (decisa dai cittadini) nel giro di una legislatura — BASTA, SONO INDIGNATO — L’unica cosa che mi consola è sapere che questo sito viene visionato da migliaia di persone e ke quindi tutto questo viene agli okki della gente, se poi qualkuno vuol fare come le 3 scimmiette… Grazie Sig. Caputo! continui con la sua campagna informativa, io la porterei all’ UNESCO!

      1. RoKKo77

        Questo post è iniziato benissimo ma a quanto pare il vizio di muovere polemiche non se lo leva nessuno!ormai è inutile piangere sul latte versato!erano altri tempi, molti di noi non erano nemmeno nati, a che pro mettersi a raccontare oggi con malignità degli scempi passati come se fossero avvenuti un annetto fa?pensiamo al futuro!pensiamo che in abbazia tanta gente non sa che si lavora tutti i santi giorni e c’è una grossissima ristrutturazione in corso!Lomfra l idea del sondaggio è positiva ma per quanto grande l abbazia non esiste una destinazione d’uso a mio avviso ma se ne posson fare di cose il quel bellissimo posto!

        1. michela

          Come sempre il sito non si smentisce: 4 giorni fuori dal paesello e al ritorno mi tocca passare tutta la serata a leggere l’ immensità dei commenti lasciati.Bello, bello, davvero interessante. grazie a tutti per la partecipazione.
          hai la sensazione che quando vai via ci siano cmq altre persone che continuano ad interessarsi al problema. è consolante per noi studenti che siamo costretti ad allontanarci per studio.
          non voglio aggiungere niente. si è detto e ridetto.
          proporrei, invece, di vederci fisicamente.
          accolgo la data dell’11 alla sala consiliare se ho capito bene.
          sarebbe la giusta occasione per essere presenti come utenti virtuali e cittadini reali.
          se ci sono altre date fatelo sapere soprattutto per noi che non siamo sempre presenti.
          grazie a tutti.
          michela.

          topobiche_81

        2. admin

          Rokko riesci a vedere complotti e malignità ovunque!
          Personalmente non vedo nessuna degenerazione!
          Si parla di misfatti accaduti negli anni 60. Probabilmente molti degli attuali amministratori erano ancora in fasce. Smettiamola di essere prevenuti nell’uno e nell’altro senso.
          Questa è informazione!
          Tu sapevi di tutte queste demolizioni?
          Io no! la conoscenza deve essere condivisa in modo che determinati errori non si possano ripetere… tutto qua!
          Riguardo l’abbazia… LomFra… OK! Facciamo qualcosa sul sito… ma organizziamo qualcosa ben pensata…. di parole ormai se ne sono dette troppe!

          1. SpigaVacand

            …forse sarebbe opportuno candidarlo anche all’FBI…dato che il sito è pieno di Comunisti Sovietici del KGB che mangiano tanti di quei bambini….rokko ma c piacer!!!!

          2. RoKKo77

            spigavacand il nome comunisti lo hai introdotto te e non io, a me piace parlare di fatti reali e non di voci come 40 post su questo argomento si sono basate.dato che io ho detto come le macchine dovevano girare in realtà e cosi sta funzionando da ieri mattina non vedo perchè dopo bisogna per forza far puntare gli occhi su altre cose giusto per dire che a monte è vergognoso che… a monte è uno scempio la… ecc ecc.a me personalmente DA FASTIDIO!io ci abito e sinceramente ho chiesto ai miei genitori e in piazza racamato li in quel punto fotografata vi era una casa e non altro!vogliamo riprendere tutto il passato?bene.basta demolire montescaglioso intera e troveremo il passato!io so bene che in passato sono stati commessi degli atti che oggi vengono definiti vandalici vergognosi e quant altro ma magari sarebbe giusto che questo argomento fosse trattato magari in un altro forum non credi?

    2. titus

      Da piazza Racamato non si entrava nei locali che erano destinata alla milizia durante in ventennio…
      Se non ricordo male c’era un presidio o della marina o del Btg. San Marco che avevano i ponti radio durante la II guerra mondiale…
      con punto di osservazione dal campanile dell’abbazia.
      Ha me risulta che esisterebbe una cartina delle varie gallerie che dovrebbero mettere in comunicazione le varie chiese…è vero o si tratta di legende metropolitane???
      i famosi sotterranei???
      da un punto di vista storico io personalmente non lo escuderei…ma qualcuno sa vi è questa mappa???
      Molte volte quello che si vede non sempre corrisponde a quello che esiste concretamente… o no???

  14. Franco Caputo

    Degenerazione ? Polemiche? Quando mai.  

    Non vedo nei post riguardanti gli scempi del passato alcuna polemica e tanto meno malignità. Ho scritto chiaro e tondo che si tratta di interventi attuati tra il 1960 e 1970. Anni nei quali nessuno degli amministratori attuali o di qualche anno fa aveva la benché minima responsabilità politica. Quindi dov’è la malignità ? Se poi non si può manco leggere criticamente il passato,…è autocensura. Non mi sono neanche permesso di attribuire responsabilità ai politici dell’epoca. Ho detto che in quegli anni mancavano sensibilità e conoscenze. L’unica critica è stata all’istituzione Soprintendenza che invece sensibilità e conoscenze le aveva. L’intento degli interventi precedenti è far capire cosa è stato combinato nel passato; apprezzare il valore di quel che possediamo e non ripetere gli stessi errori. Per me il futuro (il nostro) ha le radici nel passato (scusate la retorica). All’attuale classe politica locale bisogna riconoscere, invece, una modifica significativa, magari fosse più sistematica, dell’approccio al problema della tutela. Dal 1970 non sono state mai più realizzate nel centro storico interventi di demolizione di rilievo. Tra gli anni 1998 e 2005, le amministrazioni Bubbico e Venezia, hanno rimesso le mani sul convento delle monache, restaurando quel che era stato danneggiato negli anni sessanta e settanta (significativa continuità amministrativa). Rilevo poi un interessante processo di concertazione, quanto mai utile, avviato dall’attuale amministrazione: l’assemblea del 4 ottobre su p. del Popolo; l’assemblea del prossimo 11.10 sul Nuovo Regolamento Urbanistico. In più anche alcune ” sintonie ” tra Centro di Educazione Ambientale con il Comune. L’assessore ai Lavori Pubblici nel documento di indirizzo del Nuovo Regolamento Urbanistico, ha tenuto conto di un confronto avuto con il CEA sulla tutela dell’area archeologica dell’abbazia e propone di “ realizzare uno studio in collaborazione con l’Università e la Soprintendenza Archeologica…per riportare alla luce i reperti archeologici sia all’interno dell’abbazia che nella zona antistante il loggione “. Ancora, lo stesso assessore ed il Sindaco hanno raccolto una segnalazione del CEA circa un errore in un progetto della Soprintendenza ai Monumenti, che aveva collocato i servizi igienici dell’abbazia in un locale ove era presente l’ingresso medievale del chiostro. Su richiesta del Comune l’indicazione è stata immediatamente corretta. Documenti, questi del CEA, regolarmente protocollati c/o il Comune. Questo per dire che è sempre possibile avere un confronto costruttivo.  Se il post è cominciato bene, è proseguito ancor meglio con tanti interventi propositivi (vedi Titus, anonimoperilmomento etc.). L’Amministrazione Comunale ed i politici non credo abbiano bisogno di avvocati d’ufficio. Qualche volta si rischia di essere più realisti del Re. E in ogni caso una democrazia partecipata significa condividere opinioni e punti di vista ovvero quando necessario, manifestare in tutta civiltà la non condivisione. Franco C.

     

    1. LomFra

      …non si può dire ke gli errori del passato devono essere lasciati al passato, sai ke da quelli si può imparare e soprattutto crescere… se tutti quanti avessimo una maggiore memoria storica l’umanità sarebbe più accorta sulle scelte del futuro! non credi? e cmq complotti o no non vi attaccate sempre destra sinistra destra sinistra… ascoltatevi la canzone di Giorgio Ggaber “Destra-Sinistra” dal cd La mia generazione ha perso! magari ciò che non ci insegna la scuola (o cio ke ci dis-educa la tv) può farcelo capire una canzone ! Presto il cd ( di proprietà di francy lomonaco )a ki ne faccia rikiesta Firmato: Un Fascista Marxista — madònn propr’ a fars mal… ah ah ha

      1. RoKKo77

        lomfra non è detto che sia un errore demolire una CASA e ripeto CASA e non chiostro delle clarisse perchè li era la sede del partito fascista nei tempi della guerra anche perchè da piccolo ricordo le scritte dove ora vi è la biblioteca, perciò se li è stato demolito forse c’erano i motivi che gia nelle nostre stradine non ci possiamo girare!ma tanto le polemiche non sono finite sicuramente, dal 16 ottobre sentiremo nuove ribellioni e quant altro sicuramente visto che partono i lavori nel loggione e in piazza cavalieri di vittorio veneto ovvero , andiamo a mettere le macchine da un altra parte!con questo voglio dire che forse è ora di pensare ai problemi attuali e non agli errori passati poi se uno ha tanto tempo per scrivere lo facesse pure ma come ho detto prima e forse lomfra non lo hai letto, che quando la discussione prende un altra piega bisogna che la nuova argomentazione venga esposta in un altro forum perchè la gente poi parte dal discorso che “ci sono voci che voglioni demolire piazza racamato” poi ci sono io che, se qualcuno permette, ci abito li sopra e ci tengo a sapere i fatti veri e quindi mi sono informato e ho chiesto e ho ottenuto risposta e cioè che la viabilità nn è stata compromessa come i fatti dimostrano per chiunque salga con la macchina ogni giorno.a questo punto il discorso per me è chiuso, archiviato, si vuole parlare del passato?lo si faccia in un altro forum per quanto riguarda il mio modo di vedere, per il resto non ho nulla contro nessuno e non parlo ne di destra ne di sinistra ma parlo di coerenza e di realtà non tanto di parole e ideali e nn voglio che da questo dibattito scaturiscano pregiudizi alcuni o etichette da mettere su chiunque scriva sul forum, spero tanto che l intelligenza ti ognuno di noi superi certi errori come quelli appena citati. 🙂

        1. LomFra

          mi hai frainteso… Mi riferivo soltanto a questa tua affermazione che non condivido:

          “Questo post è iniziato benissimo ma a quanto pare il vizio di muovere polemiche non se lo leva nessuno!ormai è inutile piangere sul latte versato!erano altri tempi, molti di noi non erano nemmeno nati, a che pro mettersi a raccontare oggi con malignità degli scempi passati come se fossero avvenuti un annetto fa?pensiamo al futuro!”

           

           intendevo dire che secondo me sbagli a dire ke è inutile piangere sul latte versato, perkè dal latte versato si impara a non versarlo più! Non si tratta di parlare con malignità degli errori del passato ma si tratta di informare la gente che come me non sà, perkè non ancora nata in quel periodo, di come sono stati violentati i nostri monumenti e di come si è pensato a tutto fuorkè il mantenimento di tale patrimonio! spero di essermi fatto capire!

  15. Franco Caputo

    La maledizione della Badessa.

    Rispondo a Titus. Oltre alla Milizia sul convento c’era la caserma dei Carabinieri. Durante l’occupazione delle terre, se non sbaglio, al piano di sopra c’erano i Carabinieri ed al piano terra la Camera del Lavoro. Un punto di osservazione militare era il cosiddetto “ Palazzo della Marina “, memoria che ancora si conserva tra gli anziani per il palazzo che fa spigolo tra Corso Repubblica e Corso Gramsci. Quella delle gallerie sotto il convento delle monache è certamente una leggenda metropolitana. Per esempio non esiste la mitica galleria che collega il convento all’abbazia. Personalmente non ho notizie di planimetrie. Esistono, invece, numerosi interrati o seminterrati. Alcuni spettacolari e molto grandi. Forse la voce popolare è nata da questi spazi. Alcuni vani sono sotto Piazza Racamato all’altezza dell’aiuola e della stradella verso l’abbazia. Qualche ambiente è stato svuotato durante i lavori di restauro. Altri sono murati e pieni di macerie. Nella chiesa esistono altri interrati. Al centro di Piazza Racamato e Pizza Venezia dovrebebro esserci delle cisterne. Nella chiesa, in corrispondenza delle cappelle laterali dovrebbero esserci, come a S. Angelo, alcune sepolture. Una è stata aperta durante i lavori di rifacimento del pavimento. Un’altra camera, forse anch’essa un’antica sepoltura, è accessibile dal  piano superiore con una stretta scalinata. L’accesso era segnalato dalla presenza di una statua della Madonna scolpita nel tufo. Nel 2000, tre giorni dopo l’apertura del cantiere di restauro, la statua è stata rubata. Con Alberto Parisi abbiamo tentato la fortuna nella speranza di ritrovare la scultura. Ed è così che sulla Gazzetta è comparso un breve articolo che raccontava di una “ Maledizione della Badessa “, lanciata contro chi avesse osato disturbare il riposo eterno delle monache protetto dalla statua della Madonna posta sull’ingresso delle sepolture. Il tutto, ovviamente, desunto, dall’archivio del monastero. Il ladro rischiava parecchio. Due giorni dopo la pubblicazione dell’ “ avviso “ la statua è ricomparsa nel chiostro del monastero. Ora è conservata nella sacrestia della chiesa delle monache ove un po’ di utenti di Monte.net hanno potuto osservarla durante la visita dell’agosto scorso. Franco C.    

    1. titus

      Cmq, di prove provate dei percorsi a cui facevo cenno io stesso non nè sono in possesso…
      Ma ho avuto modo di averne conferme, da persone cmq quasto argomento lo si affronterà quando sarà il momento.
      Poi non escludo che le cisterne e le camere di sepoltura siano stati scambiati per sotterranei…
      come le stalle o le cantine che danno sulla pineta!!!!
      Però mi sorge un bubbio… le scalinate che percorrono l’interno del muro del cosidetto pallone dove vanno a finire???

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Simple Share Buttons

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi