martedì 29 Settembre 2020

RAI3 analizza il “Fenomeno marcia azzurra” a Montescaglioso

Questa mattina alle 10.00 in Piazza Roma a Montescaglioso una Troupe di Rai 3 Basilicata ha incontrato i fenomeni della marcia montese che tanto hanno fatto parlare di noi a livello nazionale. Erano presenti:

Lidia Mongelli ( Euroatletica ’96 Basilicata ), Azzurra a Barcellona 2006 , Vice campionessa Italiana Assoluta 2006 sui 20 km , da due anni convocata fissa ai raduni della nazionale italiana assoluta femminile , inserita nella rosa Azzurra 2007 per la Coppa Europa di Leamington (GB)del 22 maggio pv allenata da Angelo Dichio ;

Donato Pierri ( Ecosport ASC Monte ), Azzurro ad Ancona 2006 , Vice campione Italiano Juniores 2006 sui 20 km , convocato in pianta stabile , per tutto il 2007 , al raduno della nazionale Italiana di marcia presso la Fondazione del Cammino di Saluzzo ( Cuneo ) ; si allena con Gli Olimpionici Elisa Rigaudo e Alex Schwarzer ed è seguito dal tecnico più medagliato del Mondo , Prof. Sandro Damilano;

Christopher Dichio ( Ecosport ASC Monte ) , medaglia di Bronzo ai campionati Italiani cadetti 2006 di Bastia Umbra , convocato al raduno della nazionale Italiana di marcia di Formia 2006 , allenato da Angelo Dichio ;

Francesco Montesano (Ecosport ASC Monte ) , 5° classificato ai campionati Italiani Juniores di Rieti 2006 del 23 luglio scorso ; convocato ai raduni della Nazionale Giovanile di marcia di Castelnovo e Formia 2005 e 2006 , allenato da Angelo Dichio ;

Nunzio Lacanfora (Ecosport ASC Monte ) , 4° classificato ai campionati Italiani Allievi 2006 di Gioiosa Marea ( Sicilia ) del 23 aprile scorso ; convocato ai raduni della Nazionale Giovanile di marcia di Castelnovo e Formia 2006 , allenato da Angelo Dichio ;

Angelo Dichio (Ecosport ASC Monte )

da atleta :

8 volte azzurro e bronzo ai Campionati Europei Juniores di Duisburg ’73 , tre vittorie internazionali a Thonon le Bains ’72 ( Francia ) , e a Barcellona ( Spagna ) e Sofia ( Bulgaria ) ’73 ; più volte campione e Primatista Italiano negli anni 70 / 75 ;

da tecnico :
responsabile tecnico della nazionale italiana di marcia giovanile nel 2001 , e poi sempre responsabile Tecnico di marcia dei Centri estivi Federali da Clusone 2003 a tutt’oggi;

come tecnico sociale , Vincitore dello scudetto assoluto 2005 e di 4 scudetti giovanile nel triennio 2004 / 2006 ;

tecnico della 4 maglie azzurre di Lidia Mongelli .

Approfittiamo dell’occasione per chiedere al prof.Dichio una cronistoria delle vicende che hanno permesso al nostro paesello di affacciarsi alla ribalta nazionale.

La parola al prof.Dichio:

“ Storia di uno scudetto e di un sogno azzurro “
di Angelo Dichio

Forse non tutti sanno che da qualche anno , la marcia azzurra ha ripreso a parlare il Montese . “ Ha ripreso “ in quanto , a cavallo degli anni 70 / 75 , Angelo Dichio , camminatore Lucano , figlio di una stirpe di contadini e pastori , facendo tesoro della propria tradizione famigliare e della sua infanzia fatta di andirivieni , rigorosamente a piedi , fra paese e campagna ,oltre ad un duro quanto mai salutare lavoro nei campi di famiglia , dominava la marcia Italiana ed Internazionale ,culminando nella conquista del Bronzo agli europei di Duisburg nel ’73 , per accasarsi poi , nel triennio 74 / 77 con i Mitici Carabinieri Bologna , con i quali si fregiava già da atleta del Titolo Iridato e contemporaneamente si laureava all’ISEF di Bologna il 18 luglio 1977.
Tornato a Montescaglioso , da docente di scienze Motorie , si dedica , fra il 1978 e il 1984 alla pallacanestro , portata alla ribalta nel 1970 da suo Zio Peppino Montemurro( peccato che il palauditorium non gli sia stato intitolato ) con la mitica Cestistica Montese dei Pasquale Fortunato , Raffaele Montemurro , Vincenzo Andrisani e Francesco Bitondo
Insieme a Giuseppe Salluce , Rocco Santarcangelo e al Materano Michele Calia , porta , prima da tecnico e poi da DT , la Metalfin Montescaglioso , composta rigorosamente da giovanissimi locali , dei mitici Francesco Lupo e Mario Nobile , Franco eletto e Giovanni Sassone , Rocco Bubbico e Alberto Lupo , alla storica promozione in serie D della stagione 82/ 83 , oltre a vincere numerosi campionati regionali Giovanili e Tornei Estivi , e a piazzare numerosi suoi allievi nelle varie rappresentative Interregionali legate al Trofeo Decio Scuri . “ Anni meravigliosi “ .
Nel 1982 si iscrive al Corso per terapisti della Riabilitazione presso il CTO di Bari , dove nel 1987 consegue il diploma di Fisioterapista con il massimo dei Voti .
Da docente , Con la scuola media Carlo Salinari ,avvia allo sport oltre 200 ragazzi e ragazze per anno .
Partecipa ai giochi sportivi studenteschi , vincendo per 11 ani consecutivi la finale regionale di corsa campestre , portando centinaia di allievi alla entusiasmante esperienza della finale nazionale che coinvolge oltre 1000 ragazzi provenienti da tutta Italia : “ un vero bagno di emozioni “ .
Tutti questi giovani corridori e camminatori, mischiata alla sua grande passione per o giovani e lo sport , gli fanno capire che a Montescaglioso , terra di pastori e contadini , si poteva ottimizzare un progetto che avesse a che fare con la resistenza e il cammino .
Gli ritorna il vecchio amore , “ l’atletica leggera “ , e fonda il 16 gennaio 1993 , insieme a Vito Contuzzi e Luigi Saraceno la “ San Biagio Country “ , cambiata poi in Ecosport ASC Monte .
Fra i soci fondatori , c’era una certa Lidia Mongelli , che negli anni 95 / 98 , si impone all’attenzione della marcia Giovanile Italiana .
Suo fratello Massimo , oggi carabiniere , il 10 giugno 1998 , vince il titolo Italiano allievi sulla 10km di marcia , ma stranamente , ai mondiali ci va un altro .
La squadra perde per 2 punti il titolo Italiano allievi .
Erano le prime avvisaglie di un movimento che prendeva corpo .
Nel 2003 la svolta . Lidia , dopo essersi assestata agli studi universitari , torna a dedicarsi con estrema professionalità alla disciplina e insieme al Grottagliese Donato Pierri , passato nel frattempo dal Grottaglie al nostro team , diventano gli ispiratori di un movimento che in soli 3 anni è diventato
la storia della Marcia Italiana moderna
vincendo tutto quello che c’era da vincere , anche davanti a Formazioni blasonate come Le mitiche Fiamme Gialle Ostia e Carabinieri Bologna .
Dopo gli scudetti , 2004 , 2005 e 2006 , 5 per la precisione , dopo i numerosissimi argenti a livello individuali , ecco aprirsi in questo 2006 , per il team Montese due squarci di Cielo Azzurro :
Il primo il 24 febbraio scorso ad Ancona , con Donato Pierri e Il secondo il 5 ottobre scorso a Barcellona con Lidia .
“ La quantità diventa qualità ! “ .
Poi le liste dei probabili giovani azzurri per il 2007 e dentro Francesco Montesano , Nunzio Lacanfora e Christopher Dichio , con papà Raffaele incaricato come tecnico Federale .
Rimane sicuramente , nella storia Sportiva di Montescaglioso , un momento significativo , molto probabilmente irripetibile a breve , che ci riempie di orgoglio e che , pensando umilmente di condividere il pensiero di tutti ,al tempo stesso ci onora, perché grazie a loro , Montescaglioso è ormai conosciuta in tutta Italia .
L’Eurowalkamp , la Settimana Internazionale della Marcia Giovanile Europea , che si celebra fra Montescaglioso e le spiaggie Jomniche da ormai 8 anni , ne è testimone con i suoi ormai consolidati 200 partecipanti provenienti da mezza Italia e da gran parte dell’Europa .
Ovviamente , tutto ciò non è dovuto al caso , ma ad una grande passione che da 15 anni si traduce in lavoro umile , scientifico , certosino e quotidiano , dal quel lontano 1993 .
Io personalmente , come tutti Voi , non so bene quello che ci riserva il futuro .
Altre maglie azzurre , una ribalta Internazionale , una grande rassegna Continentale , boh!!!
Di sicuro ,vi garantiamo il nostro impegno , 365 giorni all’anno , che piova o nevichi ,che ci sia il sole o tiri vento . Noi saremo lì , con il nostro progetto fatto solo ed esclusivamente di buoni , quanto duri e piacevoli allenamenti fra Montescaglioso e Ginosa Marina , con qualche puntata al campo scuola di Matera .
Noi e la nostro marcia atletica bello e pulito ,o , come la definisce Giulia Locantore nella sua GiuliAtletica , fatta di piacevole quanto rilassante stanchezza .
Noi e la nostra continua e quotidiana sfida e al tempo stesso ricerca di un equilibrio sempre migliore fra Corpo , Mente e Anima , in perfetta armonia con la Natura .
Se, oltre ai tanti Titoli già conquistati , viene qualche medaglia importante , non ci dispiacerà e ne saremo orgogliosi , ma , alla fine , già oggi di una cosa siamo certi.
Non sarà la medaglia , che sia bella o altro , la Cosa più importante , che di tutta questa storia , ci resterà dentro , ma , citando ancora GiuliAtletica …..
“ …per me conta vincere , ma più della vittoria , quello che conta è quello che resta alla persona di questa meravigliosa esperienza che può rappresentare lo sport, quando ti regala infinite Emozioni come quelle che vivo ogni giorno : la tensione , l’ansia , la paura, l’impegno , la sofferenza , la determinazione e poi… la gioia , le braccia levate al cielo , una soddisfazione immensa e il pianto liberatorio “ .
“ Queste emozioni mi fanno rendere conto di quanto sia fortunata a poterle vivere “ .
Infine , permettetemi di ringraziare chi sostiene il nostro movimento : la Regione Basilicata , la Provincia di Matera , il Comune di Montescaglioso , Il CONI Provinciale di Matera , l’Ente Parco della Murgia Materana , la Fidal Regionale , qualche azienda e Impresa locale e alcuni Volenterosi Concittadini .
A tutti questi , Noi diciamo grazie per il sostegno che ci in questi anni ci avete dato e che sicuramente non ci farete mancare nel prossimo futuro , oggi più che mai all’insegna dell’azzurro .

Montescaglioso , 3 gennaio 2007

Angelo Dichio


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. anycamy

    Sbalordita dalla grande capacità professionale dei nostri atleti ma ancor più sbalordita del silenzio di questo sito su questo argomento. Una tiratina di orecchie a questo punto mi sembra lecito:come mai quando c’è da scatenarsi per contestare siamo tutti pronti ma ad elogiare l’operato di chi fà cose di cui andare fieri ci tiriamo tutti da parte?

    Ricordo con benissimo l’entrata in serie D della stagione 82/83, che emozione!

    Complimenti alla Ecosport ASC Monte vincitori silenziosi nel cuore di ognuno di noi.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi