giovedì 20 Febbraio 2020

Progetto a>monte

La città di Montescaglioso, comune della provincia di Matera, già sede di Oreste (organizzazione culturale e residenza d’artista presentata alla 48 Biennale di Venezia, attiva dal 1997 al 2002, con incontri periodici di artisti, critici e intellettuali in alcune località italiane tra cui Montescaglioso), è stata simbolicamente e affettivamente scelta da Ferdinando Mazzitelli come luogo del progetto a>Monte, un programma di ospitalità per la ricerca artistica contemporanea in un clima di stretta comunanza con la popolazione e il territorio.

Il progetto, ideato in un ambito di design sociale o progettazione artistica che supera il manufatto per arrivare all’ideazione di realtà pensate per l’individuo, si pone come piattaforma di sviluppo di relazioni artistiche e scambi d’esperienze, uno strumento che crea incontri e istituisce comunità attraverso un articolato programma comprendente: performance, proiezioni, laboratori, feste aperte ad un pubblico eterogeneo, per creare uno spazio attivo d’incontro, scambio e discussione attraverso interventi di artisti e teorici.

Quest’anno gli artisti Angelo Castucci, Francesco Lomonaco e Ferdinando Mazzitelli con il progetto Belvedere sono voluti partire dal racconto di una comunità liquida sparsa nel territorio nazionale ed “unita” da un individuo che ha sviluppato non solo relazioni ma anche lavoro. Franco Avena “conduttore di pacchi” trasporta da 20 anni qualsiasi cosa gli studenti ed i lavoratori fuori sede necessitano dalle loro famiglie.

> Utilizzando metaforicamente il camion usato da Franco fino allo scorso anno, abbiamo voluto ribaltare l’idea di un centro culturale, trasformando il cassone del camion in luogo di incontri. L’automezzo collocato dal 12 al 21 luglio nel parcheggio di villa Belvedere, è stato sede della mostra di Manifesta, una serie di sguardi sulla basilicata, con Arte a Monte abbiamo ospitato una serie di cene ed incontri volti alla creazione di una rete territoriale. Rilevanti sono anche il progetto radio Belvedere con la puntata podcast del 18 luglio disponibile online. ( http://progettoamonte.podomatic.com/entry/2013-07-19T05_04_34-07_00 )

In fine, con la festa di passaggio “Sorsi da litro” si sono illustrate le diverse modalità di utilizzo ed i vantaggi di un centro culturale mobile. Di rilevante interesse è anche il progetto video “Abbassamenti di soffitto” nato da Angelo Castucci e Francesco Lomonaco: abbiamo voluto così raccontare alla comunità montese l’arte contemporanea mettendola alla prova, invitando alcuni cittadini ad essere protagonisti, tentando di replicare performance artistiche di artisti che hanno segnato l’arte negli ultimi decenni come Marina Abramovich, Gino De Dominicist, Christo etc..

A>monte di questanno è stata sostenuta da Angelo Castucci, Francesco Lomonaco, Ferdinando Mazzitelli, Paolo Caffoni, Vincenzo Santarcangelo, Angelo Garbellano, Daria Carmi, Antonio Soranno, Oreste Pregnolato, Luigi Palazzo, Angelo Locantore, Franco Avena, Domenico Canterino, Rocco Capobianco, Cosimo Locantore, Eddy De Moya, Antonio Fortunato, Vito Ragone, Francesco Russo, Fondazione South Eritage e ha visto l’intervento di realtà artistiche come Wurmkos, Bianco e Valente, Ass.ne Vincenzo De Luca, Collettivo Nur.

Di seguito una serie di materiali video e link al progetto. A breve il sito web con i progetti di ricerca delle quattro edizioni di a>monte.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"


Commenti da Facebook

2 Commenti

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi