venerdì 18 Settembre 2020

Mirella Liuzzi e le scorie di Rotondella

Mirella Liuzzi e le scorie di Rotondella: …….il vice Ministro Bubbico sa qualcosa o fa come il Ministro Alfano dicendo che lui non lo sapeva ??

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"


Commenti da Facebook

1 Commmento

  1. gianni

    Bisogna però chiedersi se forse è stato meglio così…..certe volte certe cose è meglio non saperle. Penso sia normale coprire con il segreto militare lo spostamento di materiale radioattivo anche perchè nessuno di noi può giudicare sullo stato di quello stesso materiale. E se quel materiale fosse in avanzato stato di decomposizione non è forse più opportuno trasferirli altrove in un centro di smaltimento piuttosto che tenerseli e quindi creare sul serio un problema per la popolazione del posto? Certo qualcuno potrebbe pretendere che la stessa popolazione ha il diritto di essere a conoscenza di certe operazioni ma a quel punto qualche terrorista ne potrebbe approfittare mettendo in pericolo seriamente la popolazione o quantomeno potrebbe seminare panico. Rimane il fatto che purtroppo bisogna solo sperare che lo stesso trasporto sia avvenuto con estrema sicurezza e cautela….a volte bisogna aver fiducia ma rendere pubblico un’operazione del genere potrebbe in realtà aggravare i rischi stessi.

    E se fossero veramente quelle barre di uranio degli Stati Uniti ad essere state trasferite? Qualcuno diceva che la loro presenza è comunque un pericolo perchè la piscina di contenimento delle 64 barre di uranio (ne è bastata mezza per il disastro di  Cernobyl!!) è stata costruita nel lontano 1960 (con la stessa acqua pesante di allora!!) e con vechhie norme antisismiche. A questo punto bisogna chiedersi se è più sicuro tenerseli e sperare che quella piscina possa reggere per un altro mezzo secolo o forse coniviene trasportali altrove e non avere più questo problema? Non è che forse questa è in realtà una bella notizia per noi?

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi