mercoledì 23 Ottobre 2019

BLITZ SOTTO LE STELLE

Sabato 11 luglio nelle ore notturne, attivisti del M5S locale e cittadini volenterosi si sono ritrovati in villa Belvedere per procedere alla pulizia della vasca che ospita i pesci. E’ stato un duro lavoro per la rimozione dell’enorme strato di melma depositato sul fondo ma che alla fine ha portato ottimi risultati. Ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato all’iniziativa e perchè no, anche coloro che attraverso i ringraziamenti e gli elogi ci danno la forza e il coraggio di andare avanti con iniziative utili per il bene della comunità.

PRIMA

DOPO


Commenti da Facebook

4 Commenti

  1. Montesi a Cinque Stelle

    Pagare le tasse con il volontariato, il ‪#‎M5S‬ punta sul baratto amministrativo. In alcuni Comuni è realtà! ► http://goo.gl/IXsPuK

    Il cittadino non ha i soldi per pagare l’Imu e la Tasi? Nessun problema. In alcuni Comuni può pagare il suo debito con l’amministrazione comunale potando i tigli davanti al municipio, imbiancando i locali della scuola materna o aiutando i netturbini a tenere pulito il centro storico. Si chiama «baratto amministrativo».
    —————————————————-

    PS: ecco un esempio di ODG presentato dal M5S Modena:

    OGGETTO: “Patto con il cittadino (Baratto Amministrativo)”

    VISTA:

    La legge dello Stato n°164 del 2014, all’art. 24 “Misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio”, al comma 1 cita: “I comuni possono definire con apposita delibera i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini singoli o associati, purché individuati in relazione al territorio da riqualificare. Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l’abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano. In relazione alla tipologia dei predetti interventi, i comuni possono deliberare riduzioni o esenzioni di tributi inerenti al tipo di attività posta in essere. L’esenzione è concessa per un periodo limitato e definito, per specifici tributi e per attività individuate dai comuni, in ragione dell’esercizio sussidiario dell’attività posta in essere. Tali riduzioni sono concesse prioritariamente a comunità di cittadini costituite in forme associative stabili e giuridicamente riconosciute”.

    CONSIDERATO CHE:

    Ogni Amministrazione Pubblica dovrebbe sensibilizzare i cittadini a rispettare e tutelare il territorio in cui vivono, invitandoli anche a migliorare il decoro urbano;
    La legge n. 164/2014, Art. 24, Comma 1 prevede che i Comuni definiscano criteri e condizioni per realizzare interventi su progetti presentati dai cittadini, deliberando riduzioni o esenzioni da tributi che, specialmente in questo particolare momento di crisi economica, sarebbero un chiaro segnale di vicinanza dell’Amministrazione ai problemi della cittadinanza tutta;
    La fattiva collaborazione tra Amministrazione e cittadini rappresenterebbe anche uno stimolo a diffondere maggiore senso civico e senso di appartenenza, fornendo esempio di vicinanza delle Istituzioni alle problematiche quotidiane degli abitanti del territorio.
    IL CONSIGLIO COMUNALE IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA:

    a definire un Regolamento Comunale (entro 120 giorni) che introduca la possibilità del “Baratto Amministrativo” inerente alla collaborazione tra cittadini e amministrazione, e che ne definisca i criteri, le modalità e le reciproche garanzie. Le attività individuate, a titolo esemplificativo, possono essere indicate tra quelle relative a: manutenzione ordinaria, pulizia e vigilanza dei parchi, giardini ed aiuole e dei luoghi pubblici, assistenza alle scolaresche, sgombero neve ecc. Il sistema di calcolo del valore economico delle ore di lavoro svolte potrà essere attuato in funzione del tipo di incarico e del relativo costo orario.

    Beppe Grillo Modena in MOvimento

      1. Francesco Lomonaco FL

        Scrive Donato Ditaranto: -“Oggi ho protocollato la richiesta per l’istituzione di un Albo per attività di volontariato attivo.

        Fai volontariato?? Il comune non fa pagare le tasse.
        L’articolo n 24 del decreto Sblocca Italia convertito nella legge n 164 del 2014 ,prevede la riduzione dei tributi per i cittadini impegnati in attività di volontariato civico,sia singoli che associazioni.”


Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi