mercoledì 28 Ottobre 2020

I Video dell’incontro con LIBERA: don Marcello Cozzi, Gildo Claps, Olimpia Orioli, Rosa De Blasiis

Più di 2 mesi fa, era il 24 Agosto, Montescaglioso.net insieme all’associazione “La Piazza” ha organizzato un incontro con “LIBERA – associazioni, nomi e numeri contro le mafie”. E’ stata un’occasione per parlare della nostra terra, dei suoi problemi, di alcune drammatiche storie insieme ad alcuni protagonisti di queste tragedie e insieme a don Marcello Cozzi, responsabile regionale di LIBERA, recentemente onorato dal Premio nazionale Paolo Borsellino per l’impegno sociale, civile e per la legalità.
Abbiamo voluto riprendere con telecamere tutto l’incontro e abbiamo deciso di pubblicare i relativi video per dare il maggior risalto possibile a queste vicende. Di seguito i filmati:

 
 
Don Marcello – Primo intervento
La Basilicata è un’isola felice?

Nel suo primo intervento Don Marcello parte proprio da Montescaglioso, dal nostro bel paese, teatro anni fa di terribili storie di violenza e malaffare. Una situazione drammatica dalla quale Montescaglioso seppe uscire. Una situazione che deve rimanere sempre presente nella nostra mente per contrastare il fiume dell’illegalità che, anche se non chiaramente visibile, può comunque continuare a scorrere sotterraneo. E infatti don Marcello snocciola numerosi avvenimenti poco chiari della storia lucana degli ultimi anni che impongono di mantenere alto il livello di guardia. Affermare che la Basilicata non è un’isola felice non è una bestemmia! Omicidi, scomparse, suicidi, poteri occulti, rifiuti tossici… tanti scenari inquietanti che impongono almeno l’avvio di una discussione. Ovunque nel mondo dove ci sono interessi economici importanti esiste un problema di illegalità. Perché la Basilicata ricca di petrolio, acqua, fondi pubblici dovrebbe essere l’eccezione?

Get the Flash Player to see this player.


durata 25min 14sec

 
Don Marcello – Secondo intervento
Si parla di mafia e i politici si indignano… perchè?

Alcuni giorni prima dell’incontro con don Marcello, l’economist, prestigiosa testata giornalistica internazionale, aveva pubblicato un articolo sulla Basilicata. Nulla di sorprendente per i contenuti.
Sorprendente invece per me la reazione dei politici lucani a questo articolo. Mi viene quindi spontaneo chiedere a don Marcello un parere su questa situazione a parer mia grottesca.
Proprio questa domanda è lo spunto per tirar fuori interessantissimi spaccati della mafia locale: Ndrine, giuramenti sulla foce del Sinni, boss lucani, omicidi di cui si parla poco.

Get the Flash Player to see this player.


durata 15min 32sec

 

Gildo Claps
Elisa, la ricerca della verità

La vicenda di Elisa Claps è una delle più note in Basilicata. Ne abbiamo già parlato anche su Montescaglioso.net. Per la sua famiglia non solo il dolore per la scomparsa di Elisa ma anche 14 anni di muri di gomma, frustrazioni e dispiaceri nella ricerca della verità, ultime in ordine di tempo le terribili parole della poliziotta Luisa Fasano, incaricata delle indagini, intercettata per altre poco belle situazioni che la vedono coinvolta insieme al marito, il deputato dell’Ulivo Margiotta, e sorpresa ad offendere indegnamente la memoria di Elisa.

Get the Flash Player to see this player.


durata 21min 42sec

 

Olimpia Orioli – Primo intervento
Il suo dolore non deve essere inutile

20 anni di silenzio, indagini portate avanti con pressapochismo, gravi mancanze, perizie assurde, incompetenza, insabbiamenti. L’omicidio (si.. perché di omicidio si tratta) di suo figlio e della sua fidanzatina a Policoro è ancora oggi senza colpevoli. Madre coraggio Olimpia è donna di fede. Legge il salmo 57 contro i giudici iniqui:
“Rendete veramente giustizia, o potenti?
Giudicate con rettitudine gli uomini?
…. …. ….”

La giustizia divina interverrà a sistemare i gravi errori degli uomini?

Get the Flash Player to see this player.


durata 22min 26sec

 

Olimpia Orioli – Secondo intervento
Il ruolo dell’avvocato Emilio Nicola Buccico

Come è valutabile dal punto di vista deontologico il fatto che nel corso dell’inchiesta sulla misteriosa morte dei “fidanzati di Policoro” l’avvocato Nicola Buccico sia stato prima il legale della famiglia Orioli e poi il difensore di quelli che gli Orioli avevano accusato di negligenza nelle stesse indagini?
Guarda caso, proprio su esposto-denuncia dell’attuale sindaco di Matera e senatore Nicola Buccico, la Procura di Matera ha avviato indagini e disposto perquisizioni su alcuni giornalisti che avevano riaperto il caso “fidanzatini di Policoro” e sul Capitano dei Carabinieri di Policoro Pasquale Zacheo, stretto collaboratore del Pm Luigi De Magistris, titolare dell’inchiesta che coinvolge, tra gli altri, proprio Nicola Buccico e il capo della procura materana Giuseppe Chieco.
Ma tutto è normale e nessuno solleva il minimo dubbio nonostante Zacheo venga poi trasferito addirittura con promozione.

Get the Flash Player to see this player.


durata 17min 28sec

 

Rosa De Blasiis
Il suicidio-omicidio di suo marito Giovanni

La signora De Blasiis condivide con noi lucide riflessioni sulla situazione attuale e i contrasti tra politica-magistratura-giornalisti-società civile ma non trascura il racconto dell’assurda vicenda di suo marito, perseguitato ingiustamente (e di nuovo la stessa PM che troviamo in altre torbide vicende, per fortuna costretta dal CSM ad abbandonare recentemente la procura di Potenza) e portato al suicidio dopo anni di persecuzioni e tentativi di infangare l’immagine della sua persona.

Get the Flash Player to see this player.


durata 13min 05sec

 
Potete trovare un dettagliato e ottimo resoconto della serata sulle pagine di una brava blogger lucana. In allegato invece alcuni articoli.
Non sono riuscito a recuperare i servizi di TRM e TELENORBA presenti quella sera. RAI3 declinò gentilmente il nostro invito.


Commenti da Facebook

3 Commenti

  1. drago

    Mi associo a Michela nel dire che è stato fatto un lavoro straordinario da parte di quanti hanno curato la preparazione di questi video.Mi riferisco a massimo, felice, piero, vincenzo.

    Bravi davvero nell’aver dato questo contributo.

    Per quella serata meritano un cenno anche altri come ad esempio il prof Francesco, checco, Aldo e Rocky.

    non ho visto tutti i video ma ritengo di poter dire che sono un segno di speranza per chi crede che qualcosa possa davvero cambiare e che quei poveri lucani vittime dei casi irrisolti non sono più soli a combattere contro tutti. Penso che sia un segno anche della validità del metodo Bregantini, il vescovo che è stato trasferito da Locri. Il vescovo ha detto che in tanti anni i risultati più grandi ottenuti riguardano l’aver creato nella gente una maggiore consapevolezza delle realtà negative che agiscono sul territorio. Questa consapevolezza non si associa sempre ad una risposta pratica nella gente. Ciò non deve scoraggiare nel denunciare ciò che non va.

    Mario

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi