CHE SCHIFO DI PAESE!

Sono nauseato dal mio paese. Siamo il peggio dell’Europa, roba da schifare anche gli stati africani più corrotti.
Lasciamo stare Napoli, la monnezza e Bassolino/Iervolino superstar, tutto troppo ovvio tranne che per loro. Scendendo più a sud…
..un presidente di regione viene condannato a 5 anni per favoreggiamento di alcuni mafiosi e i nostri politici esultano vittoriosi. Può continuare tranquillamente il suo lavoro perché non c’è l’aggravante dell’associazione mafiosa…. Insomma ha aiutato mafiosi ma non è mafioso…. Quindi tutto ok e fantastico! Cesa, Schifani, Nania e Berlusconi…. tutti ad esultare!
Casini dovrebbe vergognarsi di aver accettato e sostenuto la candidatura di un tale personaggio ma la sua vomitevolezza arriva a fargli pronunciare riguardo le mancate dimissioni: ”Mi sembra giusto, lo avrebbe dovuto fare se fosse risultato colluso con la mafia, ma ciò non è risultato essendo caduta l’imputazione più grave e quindi nutro fiducia”… meglio del falqui! Chissà cosa pensa il Papa di avere tra i suoi più fervidi sostenitori un divorziato, sostenitore di amici di mafiosi.
Sul caso Mastella si è detto tutto… è già assurdo averlo scelto come ministro della giustizia… vedere poi un intero parlamento battere le mani al suo intervento da dittatura terzomondista… brrrrr freddo e paura!
Tutti innocentissimi e vittime…. Mastella, Cuffaro, D’Alema, Latorre, Berlusconi, Cesa, ecc…. tutti vittime di complotti! Ma ci sarà pure qualche colpevole in Italia?
Ah si… quel criminale di De Magistris che vede il suo lavoro come una missione!
Accusato da Vito D’Ambrosio, ex presidente DS della Regione Marche, punito con pena addirittura superiore alla richiesta del procuratore, punito dal CSM politicizzato presieduto da Nicola Mancino (ex DC-margherita) l’angelo vendicatore De Magistris paga la colpa di aver provato a indagare personaggi troppo importanti.
Tra le sue gravissime colpe quella di non aver informato il suo capo chiaramente coinvolto nelle inchieste da parentele, aver scritto un decreto di perquisizione formalmente NON ineccepibile e altre quisquiglie formali. Come aveva previsto Chiaravallotti nella sua mafiosissima intercettazione: “Passerà il resto della sua vita a difendersi”.
Per De Magistris la giustizia è veloce e severa. Per tutti gli altri c’è la prescrizione, l’indulto e la solidarietà di tutte le istituzioni.
W l’Italia!


Commenti da Facebook

14 Commenti

  1. HOUSES OF THE HOLY

    anch’io sono a dir poco nauseato, non da adesso ma da 20 anni.

    Vedi quanti commenti ?

    Perche?

    Forse perchè ci hanno fatto il lavaggio del cervello e i cattivi sono gli operai che guadagnano 1000,00 euro al mese e non chi guadagna (ruba) 390.000,00 Euro al giorno.

    Ah come vorrei avere la cittadinanza scandinava.

    ciao e  a dopo per un scambio di idee costruttive.

    Inno Nazionale: E’ povera Italia….

    1. SpigaVacand

      Houses oramai non c’è più nulla da commentare…anzi personalmente evito pure di guardare trasmissioni tipo “Report”, “Striscia la Notizia” o le “Iene”, insomma tutte quelle trasmissioni che fanno denuncia e ci mostrano scomode verità, perchè ogni volta che vedo uno spreco di miliardi pubblici, vedo malaffare, raccomandazioni, corruzione e chi più ne ha più ne metta…mi passa la voglia di andare a lavoro e mi vien la voglia di prendere “Nù Zappòn” e iniziare a sfasciare tutto e tutti…perchè oramai il vaso è colmo; Le Sorti dell’Italia in mano a Mastella che ha l’1% dei consensi, Bassolino/jervolino/Pecoraro che fanno finta che nulla sia successo, Cuffaro che esulta perkè è stato condannato a 5 anni però non ha aiutato la mafia (?), Cambiano governi nazionali, regionali e provinciali e a Matera non abbiamo ancora la ferrovia, e i lavori sulla mt-altamura-bari sono in alto mare, l’Inter continua a rubare in campionato, mentre il mitico “palazzo” (così lo definivano gli intertristi) ha deciso che la juve non deve arrivare fra le prime quattro, La polisportiva sta disputando il peggior campionato da quando la seguo (circa 10 anni), La Planitalia è stata sconfitta più che dal Lamezia da un arbitro cieco o venduto, a Monte sono spariti tutti, la sera ci son più cani randagi che uomini, la benzina e le sigarette aumentano ogni giorno, crollano le borse, Pietro Aglieri uno degli esecutori della strage di Capaci ha preso 30 e lode al primo esame della facoltà di lettere, auguri, continua così che non appena ti laurei lo Stato ti trova una bella sistemazione, in poche parole SIAMO NELLA MERDA fino ai capelli (per chi ce li ha) e come si dice da queste parti, “com l’aggir e com l’vuolt a merd semb a stess puzz fasc'”

  2. vince_ditaranto

    Buongiorno….anzi di buono c’è davvero poco.

    L’indignazione è alta ai massimi livelli, purtroppo è anche alta la sensazione che nulla può cambiare a breve termine.

    Come ho già scritto qualche tempo fa, spero soltanto che tutto quello che è successo e sta succedendo serva per aprire gli occhi a tutti….per divenatre più consapevoli, per capire che ogni piccolo gesto di “legalità” può servire a dare diversa sostanza alla situazione futura.

    Sottoscrivo ogni parola di Ciffo……anzi è stato fin troppo dolce!!!

     

    Buona giornata 

  3. Liskaj

    Oggi ho acceso la tv, tutti parlano della probabile caduta del governo. Mi viene in mente quando da piccola (quando la politica era una cosa solo per i grandi) accadeva la stessa cosa e gli adulti erano contenti perchè finalmente cambiava qualcosa, oggi io mi sono solo chiesta:” e allora? cosa cambierà? Invece della sinistra ci sarà la destra? Sono tutti uguali, una cosa è certa se ci saranno altre elezioni ci saranno solo altre spese per il paese!” La cosa più grave e che la maggiorparte di noi ormai non ha più ideali politici che sia sinistra, destra o centro la politica per noi è solo il ladro di turno, vedendo i diversi blog mi rendo conto di quando parliamo, parliamo e parliamo… e i fatti? Chi mi dice cosa possiamo fare per combattere tutto ciò, io avevo pensato anche a un referendum per diminuire il loro stipendio ad una massimo ( e esagero) di € 10.000,00 lordi al mese, senza nessun tipo di rimborso spese!!! Solo allora il politico sarà quello che lo fa per professione e non per soldi! MAGARI!!

  4. Carmi.net

    Ma se nel palcoscenico politico italiano ci sono le stesse persone da 30 (e anche piu’) anni , come si puo’ pretendere di cambiare l’ Italia?

    PS.

    Se notate bene nella banda del bagaglino raramente escono personaggi nuovi 🙂

  5. lazarum

    mors mea tacci tua….
    quante delle persone che ogni giorno incotriamo per strada a monte oppure nelle città dove lavoriamo devono il loro posto di lavoro ad un/a “mammasantissima” della pubblica amministrazione che si è esposto e lo ha sponsorizzato…diciamo che la percentuale sopratutto al sud è scandalosa, tanto da poter affermare con certezza che se non hai conoscenze un buon lavoro a tempo indeterminato/a progetto non lo trovi tanto facilmente e questo non già xkè il mercato del lavoro come dicono “lorsignori” si è ristretto…bensì poichè il nuovo potere al sud è quello di poter decidere chi e lavora e dove deve farlo, in poche parole si tratta di avere il controllo di un ampio bacino di voti che comprende i genitori del raccomandato i fratelli/sorelle/zii etc procurare lavoro significa avere voti in cambio dato che è possibile monitorare i votanti prima durante e dopo le elezioni, ma questo è risaputo. Ecco perchè tante persone manifestano e fanno “ammoina” quando un loro mammasantissima viene arrestato/a…non sono attestazioni di solidarietà per il male subito, ma la paura di perdere la protezione…passiamo oltre il caso mastella è ridicolo, non aggiunge niente allo squallido panorama in cui siamo immersi fino al collo. Dire di condividere le tue parole, ciffo , è come dire che se metti le mani nude nella merda ti sporchi, è ovvio e scontato. Chi come noi sta fuori casa e si fa il mazzo per guadagnare di che vivere poichè la vita fuori da sotto il culo di mamma e papà costa un sacco di soldi, prova rabbia e frustrazione davanti allo scempio delle menzogne televisive, per cui va tutto bene. Rabbia e frustrazione ma anche orgoglio, poichè non si è dovuto leccare nessun cul. per fare il lavoro che si fa. Affinchè cambi l’attuale panorama escrementizio serve che si dica un collettivo no alla ricerca stessa del favore…se si interrompe la catena allora il signorotto locale perde potere e deve fare il suo dovere per avere voti non dispensare favori, è scandaloso vedere che i figli dei politici(non tutti) fanno solo lavori da “ricchi” o cmq lavorano nelle pubbliche amministrazioni o collaborando con essese con grosse commesse, ho necessità di vedere il figlio di un senatore che fa l’operaio all’ILVA e non per moda ma solo xkè non ha trovato altro lavoro e deve rischiare la pelle per portare a casa 800 euro al mese.
    Ai raccomandati: la colpa di tutta sta merda è solo vostra, voi alimentate i mostri del potere, altro che lotta di classe, dobbiamo togliere il potere a questa classe politica candidando e votando giovani che non sono sotto le grinfie o burattini dei signorotti locali. Finchè voteremo con la logica del “do ut des” il sistema stato mafia non cesserà di esistere.
    dunque attualmente
    mors mea TACCI VOSTRI
    un abbraccio dal
    ricciolutocaparezzatolaz

  6. For Peace

    Vorrei continuare a visitare questo sito per arricchirmi, mi dispiace però leggere spesso ricadute sugli stessi argomenti. Bene hai fatto Ciffo a segnalare come il nostro sia il Paese della vergogna, se non fosse che si sapeva già. Il mio quesito è: vogliamo stare a guardare? Visto che la situazione locale non differisce da quella nazionale, e che è dal locale che si possono rivendicare i nostri legittimi interessi alla qualità della vita, la mia proposta è: tesseriamoci ai partiti e cerchiamo di cambiarli. Chi crede che il Grillo della situazione, la lista civica, le associazioni ecc., possano cambiare la situazione, è automaticamente smentito dalla statistica. In Italia governano i Partiti quindi ragazzi non ci resta che rimboccarci le maniche e renderci protagonisti attivi. A presto For Peace.

    1. Cambiamo Cultura

      Miei cari amici, non è detto che dobbiamo per forza iscriverci ai partiti. Possiamo essere liberi attivisti e impegnarci per il benessere comune. Ripeto,i politici pensano solo al loro di benessere. Noi italiani stiamo diventando un popolo di ignoranti. In un recente sondaggio tra i giovani,l’Ocse afferma che in Italia abbiamo gli studenti più somari d’Europa, gli insegnanti più frustrati e i genitori più rancorosi. Italia: Scienze 36 posto su 57 nazioni(30 Ocse + 27 Europa). Matematica 38 posto su 57 e lettura 33 posto su 57. Queste sono le cose che mi preoccupano, perchè la scuola è lo specchio del paese. Ripeto ciò che ho detto in altri post, bisogna al più presto tornare alla Cultura della lettura e non della TV. Cominciamo a boicottare trasmissioni anticulturali come il grande porcello.Cominciamo a dire ai padroni che durante i TG vogliamo sentire le notizie e non i commenti personali. Vi consiglio alcuni libri da leggere, e dopo decidete voi se volete iscrivervi ai partiti. 1- La scomparsa dei fatti (Marco Travaglio) 2- La casta ( Rizzo-Stella) 3- Quello che non si doveva dire (Enzo Biagi) Fine prima parte

    2. ciffo

      vero vincenzo… lamentarsi e basta non serve. Ne abbiamo parlato. Ma come ti dissi io di iscrivermi a questi partiti proprio non ho voglia. Iscriversi a un partito significa condividerne statuto, fare una tessera, seguire le decisioni di un direttivo, accettare personaggi almeno “loschi” come compagni di viaggio…. bhò…meglio di no.
      E comunque una soluzione c’è senza necessariamente impegnarsi in prima persona. Imporsi di non votare i partiti che candidano uomini non puliti. Lo diceva anche Borsellino.
      Per esempio… l’UDC che esulta con Cuffaro… via! Mai più votare sti mascalzoni. Il PD che fa scudo su D’Alema e Latorre… via il PD. Berlusca che usa la RAI per raccomandare attricette e comprare voti a senato… via FI… ecc, ecc…. alla fine forse nn rimarrà nessuno. Ma forse uno o due rimangono!
      E se proprio non rimane nessuno… meglio andare al mare il giorno delle elezioni.

  7. mike72

    salve a tutti, come non essere d’accordo con le varie opinioni espresse in precedenza? C’è però da aggiungere all’edificante quadretto della nostra Italia attuale anche le morti sul lavoro CHE SONO SEMPRE E SOLO DOVUTE AI LAVORATORI, I QUALI OLTRE A PERDERE LA VITA sono gli unici colpevoli…vedi Thyssen Krupp e tantissime altre situazioni che avvengono, OGNI GIORNO, in Italia…Mai che si accusi qualcuno delegato al controllo, mai….chissà perchè? Quando avviene un incidente ferroviario la colpa non può che essere sempre, solo ed automaticamente del guidatore, SOTTOPOSTO A MASSACRANTI TURNI DI LAVORO che mettono a repentaglio la sua e la vita di tutti gli altri passeggeri…qualche anno un ferroviere delle FS si permise di dire la verità sulla situazione ferroviaria italiana: cacciato dal lavoro! I sindacati c’erano? La giustizia c’era? No, c’era solo una persona con le testa sulle spalle che oggi deve lottare per rientrare in servizio ed intanto i manager ci dicono che è necessario aumentare i biglietti perchè la situzione è insostenibile…è cert, s’aumentn l miliard ogne mnut…..Quando in un Paese vengono a mancare le certezze (giustizia,meritocrazia, lavoro, una casa per tutti etc etc) c’è poco da stare allegri, è inutile mettre la testa sotto la sabbia come fanno fli struzzi,cercare di distogliere l’attenzione parlando ogni minuto della love story Sarkozy- Bruni (a quanti di voi interessa sapere, ogni minuto, cosa fanno?) e il nostro Presidente della Repubblica, napoletano, più che ottantennne, arriva a dire che sulla questione spazzatura “si è fatto fin troppo riferimento”…la massima carica dello Stato, garanzia delle istituzioni…questa è l’Italia di oggi, svegliamoci in qualche modo…..

  8. ciffo

    La sensazione di disastro generale è diffusa:
    http://www.regione.basilicata.it/ufficiostampa/FPArticoliPDF/182447.pdf
     
    Però a guardare bene c’è sempre qualke lato positivo.
    Ad esempio su De Magistris…. intanto è stato riconosciuto innocente per le accuse inerenti le fughe di notizie e i disinvolti rapporti con la stampa. Rimarrà ancora parecchi mesi a Catanzaro perchè la sentenza diverrà definitiva solo dopo l’appello e in questo tempo potrà portare a termine toghe lucane. Insomma… non disperiamo. Alla fine non è detto che il PM vinca l’appello grazie anche alle denunce fatte a Salerno e che sono in essere come indagine.

  9. drago

    Sono d’accordo con ciffo sull’elenco di realtà negative della nostra società. Però , a mio avviso, bisogna insistere sul ruolo della gente, spesso poco attiva. La gente è abituata a trovare scuse per non uscire dall’atteggiamento pigro che è anche il più comodo

    Si lamenta spesso solo per tentare di lavare una coscienza non cristallina, visto che quando non si tocca direttamente i propri interessi non ci si muove. Non tutti sono così, per fortuna.

    Vi segnalo un incontro interessante che va nella direzione dell’impegno reale.

    Sabato a Matera l’associazione ” Progetto Legalità”  propone un incontro per parlare di legalità nella nostra terra . L’incontro si terrà nella Chiesa di San Rocco di Matera alle 18.30 e parteciperanno Don Angelo Tataranni ( presidente dell’associazione) e Olimpia Fuina Orioli ( Vicepresidente dell’associazione).

    Sarebbe bello coinvolgere gli universitati di Matera. Spero che i montenettiani possano raccontarci cosa si è detto in quest’incontro.

    Mario

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi