Sanità, assolta ex Giunta Basilicata

Il Tribunale di Potenza ha assolto gli ex componenti della Giunta fra i quali l’attuale Sottosegretario allo Sviluppo economico, Filippo Bubbico (Pd), e l’attuale Presidente della Regione, Vito De Filippo (Pd) (cfr La Gazzetta del Mezzogiorno, 4 marzo 2008). In allegato, l’articolo de Il Quotidiano di oggi, 4 marzo 2008.


Commenti da Facebook

9 Commenti

  1. Wiseman

    Cara Cinziadmin,

    vogliamo anche dire del dott. Gaudiano,quello di Consulenze d’Italia, a cui è stata riconosciuta l’illegittimità del licenziamento ed è stato reintegrato al suo posto di lavoro, e adesso l’ASL gli deve corrispondere tutti gli arretrati?

    (la gazzetta del mezzogiorno di dom.2 u.s.)

    aggiungo io: peccato che gli arretrati non glieli dia di tasca sua chi lo aveva licenziato.

    1. falco

      Adesso ci mettiamo a fare i sindacalisti e a discutere sui licenziamenti dei dipendenti. Avranno avuto i loro buoni motivi, piaccia o non piaccia a qualcuno.

      Vorrei ricordare che anche a panio gli fu riconosciuto il reintegro da parte del Tribunale del Lavoro. 

      La sentenza di ieri, però, ha sancito la regolarrità e legittimità dell’operato della Giunta di Basilicata senza commettere alcun abuso ai danni del presunto “abusato”.

      Per quanto riguarda consulenze d’italia ribadisco ciò che scrissi a suo tempo, (non mi meraviglierei se domani lo ritrovassimo appeso alle edicole) cioè solo propaganda atta a discreditare l’operato degli uomini della giunta di basilicata da parte di meri detrattori delusi.

       A questo punto niente di più.

      Ciao

       

  2. SpigaVacand

    Caro Falco…mi spiace ma stavolta l’hai detta grossa…troppo grossa…

    Il dott. Gaudiano come tu affermi sarebbe stato allontanato per giusta causa??? quindi anche se il contesto è diverso LUTTAZZI-BIAGI-SANTORO sarebbero stati allontanati per giusta causa dalla RAI ???…se 2+2 fà 4 come tu affermi non c’era nemmeno da scandalizzarsi all’epoca del cosidetto editto Bulgaro, evidentemente avevano i loro buoni motivi per allontanare i tre giornalisti !!!…e Finiamola con questo modo di fare…se la censura o l’allontanamento avviene da una certa parte è un atto vile e antidemocratico, se avviene dall’altra parte evidentemente c’erano i giusti e buoni motivi…e basta sù…chi scrive non è un Berluscones…ANZI…ma quando vedo certi comportamenti…divento più Fascista di Storace !!!   

     

  3. ciffo

    Filippo Bubbico e la sua giunta assolti dall’accusa di abuso di ufficio. La rimozione di Panio era nelle facoltà della giunta e la gestione del caso non costituisce reato per la legge italiana.
    C’è ancora la possibilità che il PM decida di fare ricorso andando in appello dopo che la sentenza verrà depositata però tutti noi adesso abbiamo una certezza: un giudice ha esaminato i fatti e ha stabilito che a guidare la Basilicata anni fa non c’era un gruppo di delinquenti ma amministratori che sceglievano e operavano secondo legge. Questa cosa è importantissima. Si può essere di destra o di sinistra, si può ritenere la Lucania felix un mito o una realtà, si può essere o no d’accordo con le scelta effettuata nella vicenda Panio e in mille altre vicende….. rimane il fatto che il dibattere può e deve rimanere solo nel campo dell’opinione politica. Spero quindi che tutti noi riacquistiamo un minimo di serenità. (o non la perdiamo … vedi falco e Gaudiano 😉 )
    In passato abbiamo dato ampio spazio alle vicende giudiziarie preoccupandoci seriamente del fatto che uno dei cittadini montesi più importanti fosse coinvolto. Credo sia giusto ora dare ampio spazio al fatto che lo stesso cittadino è stato riconosciuto innocente. Ultimamente il sito è un pò fiacco in quanto a interventi e commenti ma mi stupisce che una vicenda così importante per Montescaglioso sia poco “interessante” per i montesi.net. Penso sia segno di civiltà non trasformare un indagato in un colpevole in fase di indagini… questo purtroppo spesso accade. Penso però sia ancora più incivile ignorare sentenze di assoluzione che restituiscono il maltolto. Personalmente in diversi interventi avevo espresso la mia opinione nella fase delle indagini e processuali. Avevo criticato il fatto che Filippo Bubbico avesse votato si all’indulto nonostante fosse in ballo la vicenda Panio. Ho detto la mia allora e mi sembra il minimo farlo anche ora. Bubbico ha affrontato il processo, non ha cercato la prescrizione e ha ottenuto l’assoluzione. Quindi auguri a Filippo Bubbico e buon lavoro in senato nella prossima legislatura.

  4. SpigaVacand

    …così mi distraggo un pò !

    Vorrei precisare che non facevo assolutamente riferimento al caso Panio e alle vicende che riguardano la Giunta Regionale, ma mi riferivo all’allontanamento dal suo lavoro del dott. Gaudiano che tu hai giustificato, come se non fosse per nulla collegato alla vicenda del famoso libro.

    Oguno la vede come vuole, per me l’allontanamento del dott. Gaudiano è esattamente riconducibile ai motivi per cui furono allontanati Biagi – Santoro e co, ciaoooooo

    1. ciffo

      affermare che il caso Gaudiano è una semplice questione sindacale è come dire che Biagi lasciò la rai per ritirare la liquidazione. 😕
      falco quando parlavo di riacquistare serenità intendevo che dovremmo smetterla (io per primo) di dividere il mondo in buoni e cattivi, in onesti e delinquenti. Secondo te l’assoluzione della giunta Bubbico dimostra che il libro scritto Gaudiano è solo robaccia e che quindi il “cattivo” che tutti fino a ieri additavano in Bubbico oggi si scopre che è quello che fino a ieri ritenevano il “buono”. Magari hai ragione… ma come direbbe Di Pietro… che ci azzecca?
      Le due cose non sono assolutamente correlate. Quel libro parla di mala politica, cattiva amministrazione, bandi e concorsi, clientelismo e tutti i mali della società attuale, non certo del caso Panio. In più l’assoluzione ha stabilito che non è stato commesso reato ma penso sia lecito per chiunque continuare a fare valutazioni di natura politica. O a un dipendente ASL questo non è permesso e se lo fa è giusto che venga licenziato?
      Ad esempio come giudicare il fatto che la vicenda Panio è costata a noi contribuenti 150mila euro? Secondo te è stata buona politica aldilà del fatto che non c’è reato?
      Serenamente dobbiamo dire che non è giusto accusare nessuno prima che ci siano sentenze, altrettanto serenamente non dobbiamo confondere le carte e lasciarci prendere da questioni di tifo, nell’uno o nell’altro verso.

      1. falco

        dico solo che prima di sparare a zero sulle persone è bene riflettere  ed attendere almeno che una terza parte (giudici) si pronunci sulle vicende.

        Non faccio il tifo per nessuno, il mio pensiero in merito è risaputo sin dai tempi, non sospetti, quando dei semplici teoremi  venivano già acquisite ed accettate per fatti certi.

        Inutile arrampicarsi sugli specchi:

        Il paragone di spiga non ci azzecca affatto in quanto trattiamo dei temi del tutto differenti.

        Non mi risulta che Santoro & company fossero  dipendenti di Berlusconi.

        Come è vostro solito, ve l’ho sempre detto,  continuate a mescolare tutto in un unico calderone  col risultato che alla fine non ci si capisce niente.

        E’ bene scindere le vicende e le responsabilità morali da quelle prettamente tecniche quale può essere una vertenza sindacale a tutti gli effetti.

        Oggi, che lo vogliate o no, un dato è certo e cioè che a poco a poco si stà rivoltando contro tutto il fango scagliato gratuitamente.

        Stetevi bene

         

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi