Svanisce il sogno serie C per la Vis Severiana Montescaglioso

Si ammaina la bandiera dopo la sconfitta in Gara-2 con Santa Maria Potenza , che vola in C.

Santa Maria Potenza vince anche gara due della finale play-off e vola in C. Non riesce dunque alla Vis Severiana la partita perfetta che sarebbe servita per espugnare la palestra Sinisgalli di Via Anzio di Potenza e per la squadra di Montescaglioso, a distanza di un anno svanisce il sogno di ritornare nella serie C pugliese
Mentre Santa Maria Potenza riceve la coppa per l’approdo in Serie C, il tecnico della Vis Severiana Antonio Delia, rende merito alla avversarie. “Potenza ha giocato un’altra grande partita, ha meritato in pieno la vittoria e conseguentemente l’accesso alla serie C. La Vis Severiana ha sicuramente interpretato la partita in maniera diversa rispetto a gara uno, nonostante un altro secco 3-0, si sapeva che sarebbe servita più di una partita perfetta , a loro bastava vincere solo un set, mentre noi dovevamo cercare di aggiudicarci il primo set che avrebbe dovuto darci più sicurezza e voglia di contendere alle nostre avversarie il successo sino alla fine, viceversa abbiamo finito col crollare. Probabilmente questa finale l’abbiamo persa dopo essere stati superati in gara uno”.“Sono onorato per essere stato chiamato a dirigere questa squadra e di aver allenato un gruppo di atlete che conosco praticamente dal mini volley e che se vorranno potranno dire la loro anche in futuro, mi sarebbe piaciuto regalare alla città e alla dirigenza e a tutti i tifosi biancazzurri la serie superiore. Ringrazio il mio staff ed il mio Vice Emanuele Martinelli per la professionalità dimostrata. È tutte le atlete: PAGANO, DIPEDE FALCONIERI DICHIO VLAD, PATIMISCO, BONASIA ,SANGIOVANNI, PETRASANTA, BRUNO SCASCIAMACCHIA, FABRIZIO,REGINA ,RIZZI E PINTILIE .
Per le giocatrici proviamo a sondare l’umore di Martina Falconieri. “E’ dura accettare il verdetto del campo ma ci tocca, anche quest’anno dopo la retrocessione volevamo alzare il trofeo che avrebbe voluto dire ritornare in serie C, con una squadra fatta praticamente in casa con tutte ragazze under 18. Nell’arco delle due gare le nostre avversarie hanno sicuramente dimostrato tanta voglia di vincere ed alla fine hanno ottenuto quello che volevano”.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi