Richieste sopralluoghi

TramontoL’Assessorato ai Lavori Pubblici e Urbanistica del Comune di Montescaglioso, retto dal 10 Marzo scorso da Nunzio Nicola Pietromatera, lo scorso 21 Marzo ha ricevuto una comunicazione da parte di Don Pietro Andriulli, responsabile della Parrocchia di Santa Lucia, nella quale era segnalata la presenza di crepe nel soffitto della ex Chiesa dedicata a S. Lucia, sita nell’omonima Via al n° 1, edificio che risale al 1100 circa ed è sconsacrato ormai da diversi anni.
Lo stesso Assessorato ha provveduto a presentare, alla sede di servizio di Matera della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggio la richiesta, corredata da alcune foto che testimoniano lo stato dei luoghi, di effettuazione di un sopralluogo alla ex Chiesa per “fare un punto della situazione” e la programmazione di una perizia di lavori straordinari di conservazione e restauro. E’ richiesto l’inserimento della perizia nel programma della stessa Soprintendenza, dato che “il Comune non è nelle condizioni di poterla finanziare”. Un intervento di pulizia e disinfezione e l’analisi delle acque è stato, invece, richiesto al responsabile dell’Acquedotto Lucano di Matera e al Responsabile dell’Ufficio di Protezione Civile della Prefettura di Matera in merito al serbatoio di Via Armando Diaz, nel Centro Storico montese. Nella richiesta si fa riferimento all’esigenza di programmare, con scadenze certe, la pulizia ordinaria e straordinaria del serbatoio, la disinfezione e l’analisi delle acque, in maniera da avere una documentazione probatoria che documenti le attività svolte e tuteli la salute della cittadinanza. E’ inoltre chiesta una risposta nei termini previsti dalla legge vigente, in maniera che la comunità possa essere avvertita in merito agli interventi da effettuare. La terza comunicazione è “interna” alla Casa Comunale di Montescaglioso, riguarda l’atto di indirizzo della gestione lavori pubblici ed urbanistica ed è diretta al Comandante pro tempore della Polizia Municipale Francesco Scocuzza e agli agenti della stessa. Nel documento si chiede al Comando di “intervenire in maniera preventiva” per la predisposizione di un’adeguata vigilanza sui lavori pubblici e privati “per la messa in sicurezza dei cantieri con adeguate protezioni, recinzioni e relativa segnaletica”. L’Assessore Pietromatera chiede espressamente che la tenuta dei cantieri sia “sempre ordinata”. Altra raccomandazione rivolta alla Polizia Municipale è quella di intimare alla ditta esecutrice la rimozione immediata dell’anomalia e la segnalazione all’Ufficio Tecnico Comunale “dei lavori non eseguiti a perfetta regola d’arte”, allo scopo di “ridare alla Città quell’aspetto gradevole che le si addice”.


Commenti da Facebook

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi