martedì 17 Settembre 2019

LA CASA EDITRICE IL FILO PRESENTA “Il colosso del tenore” DI GIANFRANCO MENZELLA.

Sonny Rollins, nella sua vita tutto è jazz… attraverso un percorso storico e musicale l’autore, musicista e profondo conoscitore della musica jazz e di chi ne ha segnato la storia, compone e ci restituisce la complessa figura del sassofonista tenore Rollins, “il vecchio leone che sa sempre ruggire come un tempo”, espressione significativa della libertà artistica del jazz. La sua musica, definita “il suono di New York”, ha lasciato un segno profondo e distintivo: originalità dell’improvvisazione, carattere, personalità, stile… un colosso, un pilastro portante a cui fare riferimento nell’affascinante e magnetico mondo della musica jazz.

Gianfranco Menzella è nato a Matera nel 1978 e attualmente abita a Montescaglioso. Si è diplomato in sassofono nel 2000 presso il Conservatorio di Musica di Matera e nel 2004 ha conseguito il diploma in musica jazz presso il Conservatorio di Lecce. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali e internazionali ottenendo nove primi premi assoluti. Ha suonato e collaborato con: Steve Grossman, Ettore Fioravanti, Danilo Rea, Eric Daniels, Marco Tamburini, Gabriele Mirabassi, Roy Paci, Ada Rovatti, Randy Brecker, Riccardo Zegna, Daniele Scannapieco, Michael Supnick, Alfonso Deidda, Tommaso Scannapieco, Fabrizio Bosso, Michael Rosen, Rosario Giuliani. Ha suonato sotto la direzione dei Maestri: Nicola Samale, Marco Frisina, Giuseppe Garbarino. Ha inciso: The Concert con il “Soranno Sax Quartet”, Is Jazz Ensamble in qualità di sassofono contralto e arrangiatore, Live in studio con la St. Louis Big Band. Il colosso del tenore è il suo primo libro.

Il colosso del tenore è disponibile presso l’agenzia viaggi On The Road di Salvatore Ditaranto al costo di €12,50. 


Commenti da Facebook

4 Commenti

  1. vince_ditaranto

    Devo fare i complimenti a Gianfranco, pubblicare un libro non è una cosa da tutti i giorni. Conoscevo le sue capacità "musicali" ma non sapevo si dedicasse alla scrittura.

    Credo che quando si parla di compaesani come Gianfranco bisogna essere molto fieri di quello che Montescaglioso riesce a "partorire". Molto spesso si dimentica quanti talenti abbiamo nel nostro paese. Sarebbe bello se si parlasse molto di più di quello che di bello fanno i montesi piuttosto che sputare veleno contro chi si distingue e onorare le "presunte persone che contano".

    Garcia Lorca dice che un uomo per essere tale deve fare almeno tre cose essenziali: "Mettere al mondo un figlio, scrivere un libro, piantare un albero."

    A quanto pare Ginafranco ha fatto il pezzo più difficile…Wink!!!!

    In bocca al lupo per la tua prima opera!

  2. vince_ditaranto

    Ciao Gianfranco, avrei una proposta per te. Nell’ottica di promovuere tutto quello che di buono "produce" Montescaglioso, non sarebbe interessante una bella intervista video dove ci spieghi il tuo percorso artistico/culturale e promuovi il tuo libro??

    Se ti interessa contattaci.

    Sperando che tu non sia timidoCool.

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi