ANSA: Toghe lucane: pm Catanzaro, Bubbico riferimento al vertice

Alle ore 10.29 Ansa Annunciava al mondo :

Toghe lucane: serie di perquisizioni Gdf a Potenza
Per sottosegretario Bubbico, Pg Tufano e dirigente polizia
(ANSA) – POTENZA, 7 GIU – Perquisizioni per il sottosegretario Filippo Bubbico (Ds) e per il Pg di Potenza Tufano nell’ambito dell’inchiesta ‘toghe lucane’. Perquisizioni della Gdf anche per l’avv.Giuseppe Labriola e della dirigente della Squadra Mobile di Potenza, Luisa Fasano. Nell’indagine della Procura di Catanzaro – su un presunto ‘comitato di affari’ – sono indagati politici, amministratori, imprenditori e magistrati in servizio in Basilicata.

 

alle ore 13.37 sempre Ansa confemava:

Toghe lucane: pm Catanzaro, Bubbico riferimento al vertice
Si legge nel decreto di perquisizione firmato dal magistrato
(ANSA)-POTENZA, 7 GIU- Il Sottosegretario Bubbico, e’ ‘il punto di riferimento politico apicale,con altri’,nel comitato d’affari su cui indaga il pm di Catanzaro. Lo ha scritto lo stesso pm De Magistris nel decreto con cui ha disposto le perquisizioni di oggi. L’inchiesta avrebbe messo in luce, sempre a carico di Bubbico – che e’ stato Presidente della Giunta regionale della Basilicata nella passata legislatura – ‘una logica trasversale negli schieramenti”, con il ”collante degli affari’.

 


Commenti da Facebook

38 Commenti

  1. nausea di vivere

    Ecco cosa è in grado di fare la sinistra giovanile anziche porsi una qualche minima domanda come farebbero tutte le persone intelligenti:

    SOLIDARIETA’ A Filippo Bubbico

    E’ con tristezza che ci accingiamo a scrivere questo volantino. Non avremmo mai voluto ma la coscienza ci impone di non restare indifferenti mentre si cerca di fare a pezzi il politico lucano che più e meglio in questi anni ha valorizzato la nostra regione, difendendola da qualunque minaccia. (Anche dagli alieni)

    Chi conosce F.B. non può che rimanere sbigottito ed amareggiato di fronte a tanto accanimento, anche da parte dei suoi stessi concittadini che dovrebbero difenderlo. Il rammarico è quello di non poter dimostrare per mancanza di materiale tecnico, l’assoluta inconsistenza delle accuse mosse nei confronti del compagno e sottosegretario F.B. pur cecamente convinti della sua totale innocenza ed estraneità dei fatti. Vorremmo invitare a parlare tutti alla ragionevolezza, facendovi presente che un indagine non equivale ad una condanna. Tutti coloro i quali malignamente auspicano che il nostro sottosegretario sia gettato nel fango ricordino che se i proprio figli non vivono nella discarica radiattiva nazionale il merito non è che di uno solo, il quale avrebbe potuto dopo una blanda e simbolica opposizione alzare le spalle dicendo:non potevo farci nulla, partendo per roma e lasciando tutti noi a goderci una salutare lampada nucleare. Non vorremmo inoltre che tutta questa patetica messa in scena non sia una ritorsione per il suo impegno contro l’ubicazione in basilicata dei rifiuti nuclearei, da parte di quei poteri forti che sconfitti dalla sua tenacia abbiano voluta fargliela pagare. Due esempi significativi: enzo Tortora e Giulio Andreotti, entrambi infangati, entrambi assolti. Coloro che oggi godono nel vedere compiere questa palese ingiustizia oppure coloro che abbandonano la nave mentre affonda sappiano che una volta chiarita questa faccenda, e noi siamo certi che si concluderà nel migliore dei modi, non potranno più bussare alla sua porta se non con i piedi! Un caloroso abbraccio a F. B. e alla sua famiglia da parte di tutti i ragazzi della sinistra giovanile.

    Sinistra giovanile Enrico Berlinguer montescaglioso

     

     

     

    A questi giovani voglio ricordare che il sindaco di Scanzano accusato di essere daccordo con il governo, durante un processo abbia cantato e detto che l’allora Presidente della giunta Regionale, attuale sottosegretario era a conoscenza dei fatti da molto tempo prima, e data la rivolta popolare fù costretto a cambiare fronte per poi puntare molto più in alto: ROMA.

    Ricordo anche, che il reato di Andreotti è caduto in prescrizione e non è stato assolto, ben diverso..

     

    D’altronde si sà l’italia è il paese degli intrallazzi e chi và in galera è solo il borseggiatore…

    Si Parla poi di poteri forti, quando l’unico potere forte in Basilicata ora sta a Roma..

     

    Grazie per averci ricordato ancora una volta di non andare  a bussare alla porta di qualcuno che ci ha tenuti in scacco per molti anni, per ora ci accontentiamo che a  bussare alla sua porta sia la Guardia di Finanza.

     

    RIcordo a questi giovani ragazzi, figli, nipoti e cugini di politici, poltronisti citati nel libro “Consulenze d’italia: e per esempio la Basilicata”, che la politica si fà criticamente, ponendosi domande, e guardandosi attorno, d’altronde i capannoni ci sono, è la seta quella che non si è vista…

     

    1. RAVILO

      Dai siate solidali con il senatore…Un presidente della regione, dove volevano portare le scorie e lui non ne sapeva niente , e come se vengono in casa tua a buttare dell’immondizia e tu non dovresti saperne niente….E quello che ha fatto il MARINAGRI A POLICORO , CHISSA COME…..E’ l’uomo dell’industria del baco di seta a Montescaglioso , un’industria che va alla grande , si vedono i soldi ma non la seta…E colui che ha fatto grande Montescaglioso…DAI NON SCHERZIAMO….SO 10 ANNI CHE PROMETTE L’AUTOSTRADA MONTE-MATERA , FINORA HANNO AGGIUSTATO UNA CURVA TRA 2000 ANNI UN’ALTRA TRA 3000 AVREMO L ‘AUTOSTRADA…In fondo le cose fatte per Montescaglioso sono talmente tante che non si riescono a contare, difatti non si vedono….E ORA la giustizia, prima si diceva che era il CORRIERE e quel Vulpato ch prendevano sempre di mira il Senatore , poi ci si è messa REPUBBLICA E L’ANSA….forse non tutti i giornali sono scemi….Perquisizioni su perquisizioni , forse De Magistris non è uno scemo , forse ,ma forse qualcosa di vero c’è…E BASTA DIRE CHE E’ COLPA DEL CORRIERE O CHE DELLE SCORIE NON NE SAPEVA NIENTE, SE IO VENGO A CASA TUA PRIMA SUONO IL CAMPANELLO E POI ENTRO…..

      1. Verdi Montescaglioso

        Non c’è peggior sordo di colui che non vuole ascoltare…speriamo che almeno legga!!

        Vi inoltriamo l’estratto Decreto Legge  n. 314 del 14/11/2003 riguardante il “Caso Scanzano”.

        Michele Montanaro


        Ufficio Stampa

        “Comitato Scanziamo le Scorie”

        Coordinamento “No scorie Scanzano”

        Nella serata odierna (18/11/2003), è stato pubblicato il D.L. che individua ufficialmente il Comune di Scanzano Ionico quale sito delle scorie radioattive.

        Si comunica il testo del Decreto Legge. La pubblicazione è avvenuta mentre i rappresentanti della Regione e dei Comuni incontravano rappresentanti del Governo

                   

        DECRETO-LEGGE 14 novembre 2003, n. 314

        G,U, 18.11.2003 n. 314

        Disposizioni urgenti per la raccolta, lo smaltimento e lo stoccaggio, in condizioni di massima sicurezza, dei rifiuti radioattivi.

        IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

        Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione;

        Considerata la straordinaria necessità ed urgenza di assumere iniziative per l’immediata sistemazione in sicurezza dei rifiuti radioattivi presenti sul territorio nazionale, nonché per la loro raccolta, smaltimento e stoccaggio in condizioni di massima sicurezza e tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini;

        Ritenuto che l’attuale situazione di rischio derivante dalla presenza sul territorio nazionale di tali rifiuti radioattivi è caratterizzata da profili di maggiore gravità in relazione alla diffusa crisi internazionale, che richiede l’urgente realizzazione di iniziative di carattere straordinario al fine di tutelare l’interesse nazionale della sicurezza dello Stato;

        Visto il Documento approvato a conclusione dell’indagine conoscitiva dalla Commissione ambiente della Camera dei deputati nella seduta del 13 marzo 2003;

        Vista la  deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella

        riunione del 13 novembre 2003;

        Sulla proposta del Presidente del Consiglio dei Ministri, del Ministro dell’interno, del Ministro della difesa, del Ministro delle attività produttive e del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, con il Ministro della salute e con il Ministro per gli affari regionali;

        E m a n a

        il seguente decreto-legge:

        Art. 1.

        Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi

        1. La sistemazione in sicurezza dei rifiuti radioattivi, come definiti dall’articolo 4, comma 3, del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 230, degli elementi di combustibile irraggiati e dei materiali nucleari, ivi inclusi quelli rinvenienti dalla disattivazione delle centrali elettronucleari e degli impianti di ricerca e di fabbricazione del combustibile, dismessi nel rispetto delle condizioni di sicurezza e di protezione della salute umana e dell’ambiente previste dal citato decreto legislativo n. 230 del 1995, è effettuata presso il Deposito nazionale, opera di difesa militare di proprietà dello Stato, il cui sito, in relazione alle caratteristiche geomorfologiche del terreno, è individuato nel territorio del comune di Scanzano Jonico, in provincia di Matera.

        2. La Società gestione impianti nucleari (SOGIN S.p.a.), nel rispetto di quanto previsto dall’articolo 2 in ordine alle modalità di attuazione degli interventi, provvede alla realizzazione del Deposito nazionale dei rifiuti radioattivi, opera di pubblica utilità, dichiarata indifferibile ed urgente, che dovrà essere completata entro e non oltre il 31 dicembre 2008.

        3. Per la progettazione e la costruzione del Deposito nazionale, ivi incluse le procedure espropriative, possono essere utilizzate le procedure speciali di cui alla legge 21 dicembre 2001, n. 443, e successive modificazioni, e al decreto legislativo 20 agosto 2002, n. 190. Le infrastrutture tecnologiche per la gestione in sicurezza dei rifiuti radioattivi sono integrate da altre strutture finalizzate a servizi di alta tecnologia ed alla promozione dello sviluppo del territorio.

        4. La validazione del sito, l’esproprio delle aree, la progettazione e la costruzione del Deposito nazionale e delle strutture temporanee di cui all’articolo 2 sono finanziate dalla SOGIN S.p.a. attraverso i prezzi o le tariffe di conferimento dei rifiuti radioattivi al Deposito nazionale. La gestione definitiva dello stesso è affidata in concessione.

        Art. 6.

        Entrata in vigore

        1. Il presente decreto entra in vigore il giorno stesso della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge. Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sarà inserito nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare.

        Dato a Roma, addì 14 novembre 2003

        Il Presidente del Senato della Repubblica PERA, nell’esercizio delle funzioni del Presidente della Repubblica ai sensi dell’articolo 86 della Costituzione

        Berlusconi, Presidente del Consigli dei Ministri

                                      Pisanu, Ministro dell’interno

                                      Martino, Ministro della difesa

                                      Marzano, Ministro delle attività produttive

                                      Matteoli, Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio

                                      Tremonti, Ministro dell’economia e delle finanze

                                      Sirchia, Ministro della salute

                                      La Loggia, Ministro per gli affari regionali

        Visto, il Guardasigilli: Castelli

    2. ciffo

      Caro nauseato, la nausea per il sistema e lo stato delle cose sicuramente ci accomuna. Oggi però mi sento più vicino ai sinistri giovani.
      Troppo facile ora sparare a zero su Bubbico. I capannoni ci sono.. è vero… ma sono lì da 20 anni. Possibile che ce ne accorgiamo tutti solo ora? Tutti solo ora a sparare a zero su Filippo Bubbico?
      Io oggi credo che bisogna essere garantisti. Bisogna aspettare il corso della giustizia, augurarsi che sia veloce e continuare a rispettare la dignità di nostri compaesani che, per ora, sono solo indagati e non delinquenti.
      Mille volte da questo sito ho criticato il falso mito della Basilicata felix… le colpe politiche dei nostri amministratori secondo me sono evidenti (e la mia è un’opinione)…. quelle penali sono ancora tutte da dimostrare (questa è una certezza).
      Credo che il volantino della sinistra giovanile meriti rispetto… certamente meritano molto più rispetto loro di tanti altri che adesso (e non dopo una condanna) lasciano la barca che affonda. Non sono d’accordo su alcuni passaggi… mi fa rabbrividire leggere che i “traditori” non potranno più bussare… una frase che, secondo me, ingenuamente fa trasparire il male vero della politica lucana degli ultimi anni e di cui sembra che anche la sinistra giovanile sia intrisa… clientelismo e nepotismo.
      Fassino ipotizza che queste perquisizioni siano inutili e servano solo alla vittoria di Buccico a Matera…
      trovo effettivamente strano perquisire indagati solo mesi dopo l’inizio delle indagini…. è forse un segnale che l’impianto accusatorio è un pò debole? Forse i magistrati non hanno ancora nulla di schiacciante per dimostrare le loro accuse? Vedremo, spero presto.
      Non credo comunque che ci siano strani giochi di potere per avvantaggiare avversari politici… da quanto ho letto anche la sezione provinciale di Matera di AN è stata perquisita essendo un suo esponente anch’esso coinvolto nelle indagini.

    3. Cinzia

      Io non difendo nessuno. Tranne quel pizzico di dignità umana di cui, in questi giorni su questo sito, si è dato prova di possederne davvero poca.
      Si è cominciato da Santoro e dal bel dibattito che poteva scaturire circa la legittimità della proiezione di quel video provante la pedofilia di uomini di Chiesa si è caduti nella prevedibilissima bagarre di insulti ed offese personali tra “destroidi” e “sinistroidi”.
      Non parliamo poi del post aperto da Maxgraphic, che lamentava, senza propensioni di sorta, il fisiologico distacco post-elettorale da parte di alcuni candidati, senza distinzioni di liste e schieramenti.
      Abbiamo assistito ad attacchi ed aggressioni verbali vergognose e ingiustificate da parte di cavalieri serventi indignati quasi come se si fosse offesa loro la madre.
      Il fondo, però, lo si è toccato con il post di Nausea di vivere sul manifesto della Sinistra giovanile. Un post al limite della querela, come dice bene Ant.
      Vorrei che il nauseato e nauseabondo utente che ha ideato questo geniale titolo, ci spiegasse il perchè dell’associazione del tutto gratuita tra Sinistra Giovanile – Alcolismo – Cannabinoidi – tante minkiateeee, qual’è la pertinenza di questo titolo con l’argomento del post, perchè per esprimere il proprio dissenso si scade inevitabilmente nel pregiudizio?
      Sulla vicenda Bubbico degli ultimi giorni, mi sembra che molta gente non speri tanto di conoscere la Verità, quanto di ricevere conferma che le accuse mosse al Sottosegretario siano vere e che la sete di giustizia si confonda facilmente con la sete di vendetta. Da persone intelligenti potremmo semplicemente riportare una notizia ed aspettare che la Giustizia faccia il suo corso. Magari senza esporre manifesti di solidarietà, sicuramente senza sparare a zero su una presunzione di reato. Se c’è reato, che il colpevole paghi.

      1. michela

        CINZIA, come sempre mi leggi nel pensiero.ho aperto il sito dopo qualche giorno e me lo ritrovo un luogo pieno di insulti. Per favore, a tutti gli utenti, scannatevi fuori, il sito non è il luogo dove poter dare sfogo alle ire personali.
        siamo in tanti ad usarlo, dunque, limitatevi.
        Inoltre, poichè tra i chi siamo compaiono non certo i nick che danno vita a queste polemiche e che soprattutto, la responsabilità di quello che si dice qui non è la loro, chiederei almeno di parlare a viso, anzi, “a nome” scoperto.
        Grazie.
        Michela Appio.
        topobiche_81

    4. nausea di vivere

      … ma ricordate che non cè cambiamento senza andare oltre il limite della morale e dell’etica..

      quindi ritiro le mie accuse.. però provate ad indagare anche voi .. ciao ciao abbandono questo sito per aver passato i limiti della decenza e del quieto vivere!!!

      Continuate a subire pure

      1. lazarum

        adieu….francesismi a parte sarò conciso, su questo sito nei mesi scorsi si è scritto di tutto, siamo stati chiamati BORGHESIBERSLUSCONIANIFASCITI, prima, durante la campagna elettorale  delle amministrative 2007 COMUNISTI VENDUTI dopo, adesso fermo restando che monte. net ospita anime di diversa estrazione, politica, culturale ed infire “religiosa”(neopagani-cristiani-atei professi-materialisti ascetici-e quant’altro, per fortuna la galassia è vasta), ognuno puo postare o generare topic rispettando la misison del sito stesso, se ritieni che le cose che hai scritto in forma anonima siano vere, non hai fatto altro che esprimere una tua opione, o fare la cronaca di un accadimento alla fine del quale hai tratto delle conclusioni, restando nella legalità è possibile combattere se si crede in qualcosa, abbandonare un discussione non è una scelta vincente(libero consiglio, non rischiesto), dunque ti invito a sostenere le tue idee, ma provandole, diversamente sono solo congetture( al limite esiste la diffamazione), se ci sono responsabilità la giustizia ordinaria farà il suo corso e chiarirà ognì dubbio, nel contempo ognuno si può fare l’idea che vuole di fatti che sono stati già divulgati a mezzo stampa, non trovi?

        Cinzia condivido il tuo post, ma non c’era nemeno bisogno di dirlo…sei sempre puntuale e metodiche nelle tue repliche.

        laz-fiammaz-ce callaz

         

    5. osservatore_attento

      Mi associo al comunicato rilasciato dalla Sinistra Giovanile di Montescaglioso. Un comunicato che racchiude la stima che tantissimi lucani dovrebbero dimostrare all’attuale sottosegretario, una stima ed una solidarietà basate su quanto ha fatto per la Regione. Ha dato un forte contributo allo sviluppo economico della Basilicata, attuando politiche che hanno permesso di farla diventare una delle mete più belle della nostra Italia. E’ giusto però che le indagini della magistratura facciano il loro corso. Ricordiamoci tutti che chiunque è innocente sino al momento in cui viene pronunciato il giudizio definitivo. Quindi è meglio che tanti (che evidentemente hanno colori politici diversi) aspettino prima di condannare ed attaccare.

      1. tosatti

        la sicurezza nn e’ un optional , ma una regola di vita!!!!

         

        mi sa che come nick nn e’ il piu’ adatto se dici sullo sviluppo della regione!!!!!!! mi associo a te per la questione delle indagini e sono solidale con lui per le sue vicende ……..ma questo nn cambia il fatto ke mi metta una tristezza unica sentire gente che afferma che la nostra regione si e’ sviluppata ecc…… qui tutti si sviluppano tranne noi!!!!!!!!!!!!

      2. s.g.monte

        davvero grazie per i commenti, di qualsiasi genere, e per l’appoggio,soprattutto riguardo quel titolo osceno che il caro adieu,o come si chiama ,si è permesso di infliggere; noi della s.g. nn ammettiamo un simile comportamento in quanto crediamo in quello che facciamo e soprattutto ci impegnamo a fondo…forse ecco perke’ considerate il commento del compagno Paolo troppo spinto…lui è una delle persone che ha piu’ a cuore questo progetto…ed è proprio grazie a lui se questo progetto va avanti..ingrandendosi…immaginate se qualcuno di cui non si conosce neanke il nome,si permettesse di infangare cosi’ tanti sforzi e tanto impegno..quindi da un punto di vista è anke comprensibile la sua sfuriata… noi della s.g. nn ci saremmo mai permessi di insultare cosi’ spudoratamente, per quanto contrari, una persona in quel modo… riteniamo quindi di meritare lo stesso rispetto..tanto piu’ su una linea pubblica come questa…e se proprio vogliamo dirla tutta, è proprio per persone come questo adieu,che etichettano, bollano persone senza pensare,che il nostro paese nn cresce!!

        ps-scusate gli errori nel precedente testo ma è stato svolto in “fretta e furia”..:P…ciao a tutti e fatevi sentire sempre ragazzi!!!

                                                              s.g.E.Berlinguer montescaglioso

    6. s.g.monte

      caro ADIEV, in primo luogo voglio che tu sappia che questa risposta è a mio titolo personale, in quanto il sottoscritto ti scrive in qualità di coordinatore momentaneo della Sinistra Giovanile.

      Innanzitutto gia’ il fatto che ti nasconda dietro un fantomatico nickname mi fa’ capire la portata della vigliaccheria, in quanto non hai neanche il coraggio di far sapere il tuo nome per affrontarti  faccia a faccia(verbalmente)!

      Quando ho deciso di aprire nuovamente la porta della Sinistra Giovanile hai giovani di Montescaglioso, mi sono riproposto la regola n°1:

      Chi cerchera’ di infangare uno solo dei miei ragazzi avra’ piombo e se la dovra’ vedere con il sottoscritto(sempre verbalmente)!!!

      Percio’ sono felice di comunicarti che i tuoi squallidi tentativi di affossare le attivita’ della S.G.sono andati “a rotoli”!!

      E la dimostrazione di cio’ è il fatto che in questo momento,mentre tu sei in qualche pub ad ubriacarti, il sottoscritto Paolo Pesce si trova completamente lucido di sabato sera a mezzanotte a rispondere alla tua boiata! E quando fra 1o minuti sarai nel letto a dormire tranquillo, io saro’ ancora quia lavorare per quello in cui credo da 12 anni grazie ai 53 ragazzi della S.G e proprio grazie al mio impegno in questa attivita’ sono riuscito a guarire dauna situazione di alcolismo semi-cronico!!!

      Per cui la prossima volta che ti azzarderai a parlare a vanvera dei componenti della S.G., io ti rispondero’ attraverso centinaia di manifesti e volantini affissi per tutto il paese…in modo che tutti, conoscenti e non, sappiano che razzza di persona sei!!!!

      in secondo luogo vogli che tu sappia che questa risposta alle tue infamanti accuse è data dal fatto che tu,secondo la mia piu’ profonda convinzione, ci appelli in questo modo perche’ non saresti mai capace di esprimere le tue schifose ipotesi dinanzi ai 52 membri dellaS.G..ne tantomeno a quattrocchi con il sottoscritto!!

      quindi la prossima volta,prima di prenderti un cazziaone virtuale,inserisci il cervello, perche’ noi della S.G non siamo cannaioli o alcolizzati!!

      PERO’ SIAMO FURBI…QUINDI CRESCI!!!

      CON IL DITO MEDIO ALZATO E SENZA NICKNAME..IL TUO AFFEZIONATISSIMO PAOLO “PESCE” MAGGIORE!!!

      ps:aspetto tue notizie(a voce possibilmente)sempre che sia farina del tuo sacco…cosa che non credo…!

                                                                           paolo “pesce”maggiore

       

       

      1. Cristoforo Magistro

        Anche se non lo conosco mi permetto di consigliare a Paolo Maggiore più moderazione anche nel rispondere, come in questo caso, a una vile provocazione.

        Vedi, Paolo, il pregio della comunicazione scritta e pubblica offerta da Montescaglioso.net è quello di trasformarsi subito in uno specchio delle caratteristiche di chi lo usa.
        Se vuoi fare politica in modo utile ed efficace sii meno irruento e lascia perdere provocatori e imbecilli.

        PS: anche io ho trovato di cattivo gusto l’accenno nel vostro volantino a come bussare al portone del sottosegretario. Anche perchè non credo assolutamente che il sottosegretario abbia mai incoraggiato nessuno a bussare, in nessun modo, al suo portone.

        1. ZODD
          come detto sal Magistro , invito tutti gli utenti tirati in kausa da qualsiasi post provocatorio a non scendere a certi livelli , ma di basarsi solo nel dire la propria versione dei fatti …se per qualcuno risulta difficle alle volte è saggio pensare che la non curanza è il peggior disprezzo .
          grazie dell’attenzione .
          a breve on line il primo consiglio comunale della storia di Montescaglioso.
          buona domenica a tutti
      2. RoKKo77

        Chi cerchera’ di infangare uno solo dei miei ragazzi avra’ piombo e se la dovra’ vedere con il sottoscritto(sempre verbalmente)!!!

        ma pure le minacce di morte addirittura?ammiro il difendere a spada tratta il sottosegretario ma non sarebbe meglio darsi una calmata?perchè è piu grande il polverone alzato da voi S.G. nel difendere che non delle accuse fatte da un solo utente, non vedo tutto questo accanimento contro sinceramente anzi, a me non fa ne caldo ne freddo perchè tanto, o innocente davvero o colpevole davvero, verrà sicuramente assolto perciò, non credo nella giustizia, lucana soprattutto e quindi tutti sti manifesti, ste lettere e tutte queste cose qua che fate non so quanto servano, meglio darsi na calmata ehehe.

        1. tosatti

          la sicurezza nn e’ un optional , ma una regola di vita!!!!

          e’ solo una presa di posizione un po energica da parte del coordinatore della sinistra giovanile ke mi trova daccordo sul fatto ke nn bisogna associare aggettivi nefasti e nn corrispondenti al vero da parte di alcuni utenti sulla sinistra giovanile. personalmente conosco gente ke fa parte di quella associazione e posso assicurare ke quelle accuse nn corrispondo alla realta…anzi……!!!! e poi finiamola di schierarci dalla parte degli accusatori o da quella degli innocentisti……..!!! e’ giusto dare solidarieta’ al nostro amico e concittadino pupucc’ e poi c’e’ in corso una indagine a cui faranno seguito delle conclusioni ………… quindi nn vedo questo affannarsi di accuse ecc……poi rivolgendomi a te rokko77 nn mi sembra il caso di buttare benzina sul fuoco anzi su un fiammifero acceso ………..spero per sbaglio.

          1. RoKKo77

            l’affermare una frase del genere come è stata scritta può essere intesa come un modo per rafforzare il proprio pensiero o come una vera e propria minaccia, far notare tutto questo serve a far capire come con un niente si può finire denunciati perciò secondo me sarebbe meglio chiudere con tutti questi commenti che non innocentizzano o colpevolizzano nessuno e lasciar fare ai giudici sperando che questa volta restino sempre gli stessi e che non ricusino i processi come è successo in passato a loro colleghi dopo nomine ad enti qua e la avvenute per affossare ogni cosa.

  2. ant

     

    Cara Nausea di Vivere premetto che anch’io non condivido il manifesto attribuito alla sinistra giovanile ma ciò che mi ha veramente indignato è il titolo del post che è al limite della querela. Le parole bisogna saperle ponderare bene e non è accettabile che un gruppo di ragazzi, a cui va tutta la mia solidarietà, sia oggetto di insulti infanganti ed infamanti. Molto spesso non ho condiviso né il contenuto né il modo tramite il quale questi ragazzi hanno manifestato la propria appartenenza politica ma ho sempre ammirato l’impegno e la forza di volontà che hanno continuamente dimostrato in qualsiasi occorrenza anche la più superficiale. Dal mio punto di vista bisogna invece incoraggiare l’avvicinamento dei giovani alla politica e la sinistra giovanile ha sempre rappresentato una grande opportunità e bisogna riconoscere invece che è l’unica voce politica giovanile in questa città. Quindi spero che tu ritira quanto detto e che la questione finisca qui.  

    1. RAVILO

      Perchè è l’unica politica giovanile di questa citta’???…C’è un Circolo della Liberta’ tra poco a tempo pieno aperto , che ha gia’ presentato un giovane candidato eletto alle elezioni e che continuera’ nella sua attivita’ di avvicinare i giovani alla politica

      1. Cambiamo Cultura

        Perchè attaccate un politico che fino a quando non si farà il processo è da considerare a tutti gli effetti innocente e non fate nulla contro la maggior parte di condannati in via definitiva appartenenti al centro destra?

         

        Basta!

        Parlamento pulito!

         

        Basta! Parlamento pulito.
        Chi è stato condannato in via definitiva non deve più sedere in Parlamento.
        E se la legge lo consente, va cambiata la legge.
        Migliaia di sottoscrittori dell’appello lanciato da Beppe Grillo sul blog http://www.beppegrillo.it chiedono che i condannati in via definitiva non possano più rappresentare i cittadini in Parlamento, a partire da quello europeo.
        E’ profondamente immorale che sia loro consentito di rappresentarci.
        Questo è l’elenco dei nomi dei rappresentanti italiani in Parlamento, nazionale o europeo, che hanno ricevuto una condanna:
        I 25 CONDANNATI DEFINITIVI IN PARLAMENTO (Aggiornato a Giugno 2006)
        1.       Berruti Massimo Maria (FI)
        2.       Biondi Alfredo reato poi depenalizzato (FI)
        3.       Bonsignore Vito (Udc – Parlamento Europeo)
        4.       Borghezio Mario (Lega Nord – Parlamento Europeo)
        5.       Bossi Umberto (Lega Nord – Parlamento Europeo)
        6.       Cantoni Giampiero (FI)
        7.       Carra Enzo (Margherita)
        8.       Cirino Pomicino Paolo (Democrazia Cristiana – Partito Socialista)
        9.       De Angelis Marcello (An)
        10.   D’Elia Sergio (Rosa nel Pugno)
        11.   Dell’Utri Marcello (FI)
        12.   Del Pennino Antonio (FI)
        13.   De Michelis Gianni (Nuovo Psi)
        14.   Farina Daniele (Prc)
        15.   Jannuzzi Lino (FI)
        16.   La Malfa Giorgio (Pri)
        17.   Maroni Roberto (Lega Nord)
        18.   Mauro Giovanni (FI)
        19.   Nania Domenico (An)
        20.   Patriciello Aldo (Udc)
        21.   Previti Cesare (FI)
        22.   Sterpa Egidio (FI)
        23.   Tomassini Antonio (FI)
        24.   Visco Vincenzo (Ds)
        25.   Vito Alfredo (FI)
        Parlamento Pulito: http://www.beppegrillo.it/condannati_parlamento.php
        PARLAMENTO PULITO
        ELENCO PARLAMENTARI CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA
        Massimo Maria Berruti (deputato FI):
        8 mesi definitivi per favoreggiamento nel processo tangenti Guardia di Finanza.
        Alfredo Biondi (senatore FI):
        2 mesi patteggiati per evasione fiscale a Genova.
        La sentenza di condanna a suo tempo resa dal tribunale di Genova nei confronti di Alfredo
        Biondi è stata revocata in data 28 settembre 2001 per intervenuta abrograzione del reato.
        Vito Bonsignore (eurodeputato Udc):
        2 anni definitivi per tentata corruzione appalto ospedale Asti.
        Mario Borghezio (eurodeputato Lega Nord)
        Condannato in via definitiva per incendio aggravato da “finalità di discriminazione”, per aver
        dato fuoco ai pagliericci di alcuni immigrati extracomunitari che dormivano sotto un ponte di
        Torino, a 2 mesi e 20 giorni di reclusione commutati in 3.040 euro di multa.
        Umberto Bossi (eurodeputato e segretario Lega Nord):
        8 mesi definitivi per tangente Enimont.
        Giampiero Cantoni (senatore FI):
        Come ex presidente della Bnl in quota Psi, inquisito e arrestato per corruzione, bancarotta
        fraudolenta e altri reati, ha patteggiato pene per circa 2 anni e risarcito 800 milioni.
        Enzo Carra (deputato Ulivo):
        1 anno e 4 mesi definitivi per false dichiarazioni al pm su tangente Enimont.
        Paolo Cirino Pomicino (deputato Democrazia Cristiana – Partito Socialista):
        1 anno e 8 mesi definitivi per finanziamento illecito tangente Enimont, 2 mesi patteggiati per
        corruzione per fondi neri Eni.
        Marcello De Angelis (senatore AN):
        Condannato in via definitiva a 5 anni di carcere per banda armata e associazione sovversiva
        come elemento di spicco del gruppo neofascista Terza Posizione.
        Sergio D’Elia (deputato Rosa nel Pugno):
        Condannato definitivamente a 25 anni per banda armata e concorso in omicidio per aver fatto
        parte del vertice di Prima Linea e aver partecipato alla progettazione dell’assalto al carcere
        fiorentino delle Murate in cui, il 20 gennaio 1978, fu ucciso l’agente Fausto Dionisi. Appena
        eletto deputato, è stato subito nominato dall’Unione segretario della Camera.
        Marcello Dell’Utri (senatore FI e membro del Consiglio d’Europa):
        Condannato definitivamente a 2 anni per frode fiscale e false fatturazioni a Torino (false fatture
        Publitalia); ha patteggiato 6 mesi a Milano per altre vicende di false fatture Publitalia.
        Antonio Del Pennino (senatore FI):
        Condannato per finanziamento illecito.
        Gianni De Michelis (eurodeputato Nuovo Psi):
        1 anno e 6 mesi patteggiati a Milano per corruzione per le tangenti autostradali del Veneto; 6
        mesi patteggiati per finanziamento illecito Enimont.
        Daniele Farina (Deputato Prc):
        Condannato per fabbricazione, detenzione e porto abusivo di ordigni esplosivi, resistenza a
        pubblico ufficiale, lesioni personali gravi e inosservanza degli ordini dell’autorità.
        Lino Jannuzzi (senatore FI):
        Condannato definitivamente a 2 anni e 4 mesi per diffamazioni varie, è stato graziato dal capo
        dello Stato proprio mentre stava per finire in carcere.
        Giorgio La Malfa (deputato Gruppo Misto):
        Condanna definitiva a 6 mesi e 20 giorni per finanziamento illecito Enimont.
        Roberto Maroni (deputato Lega Nord):
        Condannato definitivamente a 4 mesi e 20 giorni per resistenza a pubblico ufficiale durante la
        perquisizione della polizia nella sede di via Bellerio a Milano.
        Giovanni Mauro (senatore FI):
        Condannato per diffamazione aggravata.
        Domenico Nania (senatore An):
        Condannato per lesioni volontarie personali.
        Aldo Patriciello (eurodeputato Udc):
        Condannato per finanziamento illecito.
        Cesare Previti (deputato FI):
        Condannato a 6 anni per corruzione giudiziaria.
        Egidio Sterpa (senatore FI):
        Condannato a 6 mesi definitivi per tangente Enimont.
        Antonio Tomassini (senatore FI):
        Medico chirurgo, condannato in via definitiva dalla Cassazione a 3 anni per falso.
        Vincenzo Visco (deputato Ulivo, sottosegretario all’economia e finanze):
        Condannato definitivamente dalla Cassazione nel 2001 per abusivismo edilizio, per via di alcuni
        ampliamenti illeciti nella sua casa a Pantelleria: 10 giorni di arresto e 20 milioni di ammenda.
        Piú l’“ordine di riduzione in pristino dei luoghi”. Cioè la demolizione delle opere abusive.
        Alfredo Vito (deputato FI):
        2 anni patteggiati e 5 miliardi restituiti per 22 episodi di corruzione a Napoli.

         

         

         

        1. RoKKo77

          coem mai non hai aggiunto alla lista anche berlusconi visto e considerato che quando stava da parlare di conflitto di interessi ti sei atiutato a sparare a zero contro di lui e ora che si tratta di bubbico è tutto da vedere vero?ce l hai il coraggio di scrivere che sei fazioso?se ce l hai questo coraggio allora ti puoi anche permettere di mandare a quel paese berlusconi ma di certo lui è ancora attualmente innocente per tua sfortuna!per il resto non ho intenzione di commentare la vicenda attuale, dico solo che chiunque sbagli deve pagare e spero che almeno stavolta la magistratura abbia il tempo di indagare salvo “trasferimenti improvvisi” e casuali!vedremo vedremo, è meglio non pronunciarsi anche se dicendoci la verità tutti sanno ma noi popolo abbiamo solo l’arma del voto per giudicare un politico.

  3. ant

    Hai ragione. Scusa la dimenticanza. Spero che anche il circolo delle libertà, considerato che ha un proprio rappresentante al Comune, sia protagonista di iniziative politiche e non solo luogo ludico di intrattenimento.

    1. tm

      bravi ragazzi, avete tutto il mio appoggio, fate sentire la vostra voce e soprattutto la vicinanza ad un compagno sulla cui onestà morale nessuno ancora può dire nulla e certamente noi che lo conosciamo molto bene non abbiamo il minimo dubbio, oltre alla certezza che da questa vicenda verrà fuori la sua integrità che lo ha sempre contraddistinto durante la lunga militanza nel partito comunista prima e nei ds poi.

      la storia della sinistra in basilicata si ripete, le carte bollate e le inchieste su compagni impegnati a vari livelli hanno sempre riempito le aule dei tribunali ogni qualvolta i cosiddetti poteri forti si sono sentiti minacciati, e oggi c’è in atto a mio avviso un nuovo tentativo di screditare una sinistra che pur con notevoli difficoltà e continui boicottaggi ha aperto in basilicata nuove prospettive, e lo si fa cercando di colpire il suo maggior rappresentante. Le calunnie sono state sempre il mezzo usato dai padroni per combattere coloro che lottavano per il riscatto dei più deboli, ma noi dobbiamo avere fiducia in un magistratura che saprà fare il suo dovere nei tempi più rapidi possibili e con la giustezza che la ha sempre contraddistinta sapendo fin da ora che nulla potrà scalfire la rispettabilità di un compagno che noi conosciamo molto bene e in cui abbiamo la massima fiducia.

      forza ragazzi e facciamo sentire più forte la nostra voce.

      ciao tm

      1. gianni

        Caro tm, come al solito non concordo con quello che dici. Forse avrai anche voglia di mandarmi a quel paese.

        Parli di padroni, usi un linguaggio che sembra degli anni 50. Non capisco quali sono questi poteri forti a cui tu fai riferimento. Non capisco chi sono questi padroni così cattivi. Sinceramente non so di cosa stai parlando.

        La vicenda è molto semplice: vi è un magistrato che ha ordinato delle perquisizioni vero? secondo il tuo ragionamento sembra che il potere forte sia rappresentato dal magistrato visto che la decisione è stata di sua competenza. Poi però dici che bisogna fidarsi della magistratura che saprà fare il suo dovere. Allora vuoi dire che ti fidi di quello che tu chiami padrone?

        In altri post tu stesso hai parlato dello scempio di Marinagri. Ma allora perchè la regione Basilicata guidata dai compagni che tanto amano la natura hanno dato l’ok  alla costruzione del complesso? Perchè i compagni militanti che combattono a favore dei deboli hanno agevolato proprio quelli che tu definisci padroni e che tanto vi odiano?

        Ultima domanda. Se le accuse sono confermate per te sarà una vittoria dei padroni? e se invece le accuse saranno infondate sarà una vittoria dei deboli vero? 

        1. tm

          caro gianni, perchè dovrei mandare a quel paese uno dei pochi che non condivide le mie idee con il quale però è sempre piacevole dialogare in quanto cerca comunque di far prevalere la ragione e la dialettica senza cadere nell’uso di ingiurie e calunnie come fa qualcun’altro?

          rispondo subito ai tuoi quesiti partendo dall’ultimo, ho piena fiducia nel fatto che filippo sarà prosciolto da ogni accusa in quanto credo di conoscerlo forse meglio di qualcun’altro, e nonostante le divergenze politiche avvolte molto dure che ci ha portati su strade diverse, non ho mai avuto il minimo dubbio sulla sua integrità morale.

          2- ho piena fiducia nella magistratura che stà fecendo il suo dovere per appurare se ci siano stati o meno degli illeciti nella condotta del nostro ex presidente della giunta regionale, come è giusto che avvenga ogni qualvolta ci sia il sospetto che qualcosa possa essere stato fatto, e aggiungo che a differenza di altri che in altre occasioni non hanno risparmiato accuse di faziosità ai magistrati che indagavano, io non mi permetterò mai di dire che la magistratura sia rossa o nera.

          3- i padroni e i poteri forti a cui mi riferisco non vanno intesi come la vecchia classe padronale di una volta, ma a quel potere occulto che prevaricando anche le istituzioni usa quotidianamente l’arma del costruire falsità pur di screditare le opposte fazioni politiche, e di complotti del genere  la storia ne è piena, e in italia  è risaputo esistono organizzazioni segrete molto vicine ai grossi poteri economici il cui unico scopo è quello di tramare alle spalle dello stato e di chi ne rappresenta la rispettabilità ( inutile ricordare GLADIO E LA P2)

          4- ti ribadisco il mio pensiero su marinagri, per me è uno scempio e andrebbe abbattuto,  anche per questo le mie ide sono diverse da quelli dei ds, non per questo si può dire che sia stato commesso un reato, resta uno scempio, allora spetta a te e a quelli come me fare in modo che la denuncia politica sia tale da non far ripetere scempi del genere.

          con affetto tonino

          1. gianni

            Caro tm, ti ringrazio per la considerazione e la stima che mi dimostri.  Condivido il tuo giudizio nei confronti di Filippo Bubbico anche se non ho il piacere di conoscerlo. Personalmente non condivido il suo modo di fare politica e con quanti dicono che se questa regione si è sviluppata economicamente è merito suo. Non condivido semplicemente perchè io non vedo nessun sviluppo economico. Questa comunque è solo una mia opinione ma non posso approfittare di questa vicenda per screditare una persona che ha idee diverse dalle mie.

            Caro tm, per me che non sono di sinistra adesso mi trovo nella migliore posizione per criticare l’operato di chi ha delle posizioni distanti dalle mie. Sono però convinto che il problema dell’assistenzialismo e del clientelismo in questa regione ha delle cause culturali. L’inchiesta stessa coinvolge anche Labriola di AN quindi nessuno può dichiararsi paladino della giustizia.

            Dal punto di vista legislativo credo che Bubbico sia innocente al 100% ma anche lui insieme ad altri politici di destra e di sinistra fa parte di quella cultura che ha basi clientelari ed assistenzialiste e non meritocratiche altrimenti come possiamo spiegare i tanti posti di lavoro ottenuti per raccomandazione? come possiamo spiegare i 104 enti regionali quasi tutti inutili? come possiamo spiegare le mega consulenze ad amici e parenti?

            A mio avviso la bufera si è scagliata contro Bubbico solo perchè leader del primo partito in questa regione. Forse se ci fosse stato un’altra persona al suo posto magari con un’altra bandiera sarebbe stata la stessa cosa. Ripeto il problema del marciume esiste alla base della nostra cultura e non di certo può essere attribuito ad una persona.

  4. gianni

    Non si può condannare una persona senza che ci sia stato un processo. Aspettiamo prima di fare commenti inguriosi ed offensivi.

    Per me Filippo Bubbico rimane una persona onesta al 100% anche se ammetto di non essere della sua parte politica. Ma ragazzi stessa cosa dicasi di qualsiasi altra persona non conannata anche se accusata, anche se questa persona è di destra ok? Condivido in parte quello che dice la Sinistra giovanile. 

    In quel volantino purtroppo si mette in risalto il fatto che i traditori non dovranno più bussare. Condivido l’analisi di Ciffo anch’io penso che il male più grave della sinistra in Basilicata sia dovuto a forme clientelari e assistenzialiste. Io stesso ho detto che la sinistra sbaglia a cercare il consenso agendo verso forme di assistenzialismo e clientelismo. 

    Ripeto per me Filippo Bubbico è sempre stata ed è una persona onesta e merita rispetto ma permettetemi di criticare il suo modo di fare politica. Certo è anche vero che non è l’unico e non me la sento di dire che le raccomandazioni ed il clientelismo esistono solo a sinistra. In Basilicata il potere sta a sinistra quindi le colpe sono da attribuire a quella parte politica.  

  5. Verdi Montescaglioso

    Federazione Cittadina Verdi di Montescaglioso
    Corso Repubblica, 33

    I soliti… ignoti ed i soliti…profeti!!!

    Esprimiamo tutta la nostra solidarietà al Sottosegretario di Stato per lo Sviluppo Economico, Filippo Bubbico, auspicando che al più presto possa chiarire positivamente la sua posizione, nell’ambito della vicenda che lo coinvolge.

    Nel contempo biasimiamo quanti in questa fase, si ergono a paladini della giustizia, prima che gli organi competenti procedano ad espletare le proprie funzioni e di conseguenza ad attivare i relativi procedimenti. 

    A tutti gli utenti del sito, ed in particolare a coloro che celandosi dietro un nike name, pensano di poter dire tutto e di tutti, oltrepassando i limiti della tolleranza e CALPESTANDO ED OFFENDENDO la dignità altrui, rivolgo un invito: assumetevi la responsabilità delle vostre azioni e nel caso specifico delle vostre dichiarazioni, poiché  solo in questo modo si può instaurare un corretto e costruttivo approccio di confronto e di dialogo, che va contrapposto allo scontro, alle insinuazioni e agli oltraggi.

                                                                              Il Segretario 

                                                                      Michele Montanaro

      1. falco

        La mia solidarietà a Filippo.

        Uomo onesto, pulito e rispettoso.

        Lo conosco dai tempi dei tempi e mai in questo lasso di tempo mi ha dato la possibilità di poter dubitare sulla sua onestà.

        Che la giustizia faccia il suo corso nel più breve tempo possibile.

        Poichè credo che non tutti i mali vengono per nuocere sono sicuro che uscirà da questa vicenda più forte e, soprattutto, per l’opinione pubblica, più credibile di prima.

        Auguri Filippo per un pronto riscatto. Ci sono tanti progetti da realizzare per la nostra comunità.

        Francesco

         

        1. LomFra

          CREDO CHE PER FILIPPO BUBBICO COME PER SILVIO BERLUSCONI E MOLTI ALTRI VALGA L’ARTICOLO N.66 DELLO STATUTO DELLA CORTE PENALE INTERNAZIONALE CHE PREVEDE LA “PRESUNZIONE D’INNOCENZA”. E GUAI SE NON FOSSE COSI’, ALTRIMENTI VIVREMMO IN UNO STATO GIUSTIZIALISTA, MA GUAI ANCHE IL CONTRARIO, E CIOE’ GAUI SE I COLPEVOLI SCENDENDO A COMPROMESSI POCO CHIARI RIUSCENDO O A SCAMPARE LA CONDANNA, SONO COSE CHE IN ITALIA SONO SUCCESSE E QUESTO NON SI PUO NEGARE.

          SOLIDARIETA’ QUINDI A TUTTI COLORO CHE RISULTANO INDAGATI FINO ALLA CONDANNA.

           

          VOLEVO CONCLUDERE RISPONDENDO A TM, LEI DA QUANTO HO CAPITO NON VIVE A MONTESCAGLIOSO, MA MI VIENE A PARLARE DI RICCHEZZA, Di BASI PER LO SVILUPPO, DI FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DEI LUCANI, SONO DI OGGI I DATI DELLA RICCHEZZA PER REGIONI, E A QUANTO PARE CRESCE IL DIVARIO SUD-NORD. CON MOLTA MODESTIA, SE MI PERMETTE, IO QUI CI VIVO E LA MIA FAMIGLIA MANDA DIGNIOTOSAMENTE AVANTI UN’ATTIVITA’ COMMERCIALE, LAVORIAMO 4 PERSONE SU 4 E CERCHIAMO ANCHE DI STUDIARE, LE GARANTISCO CHE QUA NON SI VIVE, SI SOPRAVVIVE..

          VOLEVO RICORDARE CHE OGGI POMERIGGIO A POLICORO CI SARA’ UN CONVEGNO SULLA LEGALITA’.. NON MANCATE

           

           

          ramingo errante

          1. piovasco

            La corte penale internazionale?????

            Ma che ha fatto mai?  

            è più facile che un cammello passi per la cruna di un ago…

          2. LomFra

            In tutti i resoconti giudiziari va tenuto conto della presunzione d’innocenza. Sono principi internazionali che vengono adottati a tutti i livelli giudiziari. 

            Si chiama gerarchia delle fonti ! mai sentito parlare?

             

             

            ramingo errante

          3. piovasco

            …mi è capitato… 

            Stiamo uscendo dal seminato però, rischiamo di impantanarci in tecnicismi che non centrano niente con l’argomento del post.

            Stiamo solo attenti ad utilizzare definizioni tecniche, perchè si rischia di scivolare in errori che, anche in una discussione aperta e di importanza relativa ,sono sempre spiacevoli.

            Tutto qua.

  6. Maxgraphic

    NUCLEARE:SCORIE, BASILICATA ESCLUSA

    NON SARA’ REALIZZATO IN BASILICATA IL SITO NAZIONALE PER LE SCORIE NUCLEARI.

    E’ UNO DEGLI ELEMENTI DI CERTEZZA SCATURITI DA UN INCONTRO CONVOCATO STAMANE DAL MINISTRO PER LO SVILUPPO ECONOMICO, BERSANI CON I RAPPRESENTANTI DI ALCUNE REGIONI ITALIANE.
    L’IPOTESI DI UTIZZARE COME SITO PER LE SCORIE, UNA VASTA AREA DI SCANZANO JONICO E’ DUNQUE COMPLETAMENTE E DEFINITIVAMENTE ABBANDONATA.
    NELLE PROSSIME SETTIMANE SARA’ COSTITUITO UN GRUPPO DI LAVORO MISTO CHE DOVRA’, A SUA VOLTA INDIVIDUARE, ENTRO SEI MESI, IL SITO IDONEO.
    SODDISFATTO IL PRESIDENTE DELLA BASILICATA, VITO DE FILIPPO, CHE HA CHIESTO AL RESPONSABILE DEL DICASTERO DI CONSIDERARE ANCHE L’IPOTESI DI RIPORTARE NEGLI STATI UNITI LE BARRE DI URANIO IRRAGGIATE, TUTTORA PRESENTI NEL CENTRO ENEA DELLA TRISAIA DI ROTONDELLA, NEL MATERANO.

    11/10/07

     

    Fonte: TeleNorba

  7. falco

    Perchè sia resa veramente giustizia avrei preferito che Wiseman avesse dato la notizia di assoluzione CON FORMULA PIENA del Presidente Filippo Bubbico, su questa pagina, dove è bene ricordare ciò che è stato detto, affinchè sia da monito a tutti, me compreso.

    Alla prossima!!

Rispondi a

Info sull'Autore

Post Correlati

Translate »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi